Come scavare le fondamenta per un pergolato separato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sempre più famiglie d'estate prediligono un posto all'esterno della casa dove trascorrere piacevoli serate con amici o parenti. Generalmente alcuni si accontentano di piccoli gazebi magari smontabili, altri allestiscono delle piccole tettoie rudimentali, magari impiegando del pexiglas o della lamiera ondulata ma, per i tipi più esigenti ci vuole altro. E perché non costruire un bel pergolato che oltre all'estetica sarà senz'altro molto apprezzato per la sua funzionalità! In questa guida vedremo come scavare le fondamenta per la costruzione di un pergolato separato per il nostro giardino.

26

Occorrente

  • pali
  • strato di ghiaia
  • corde e chiodi
36

Innanzitutto per poter realizzare le fondamenta di un pergolato è necessario un permesso abilitativo che, varia a seconda delle sue caratteristiche dimensionali e di carattere costruttivo, ovviamente maggiori sono le dimensioni, maggiore sarà la sanzione applicata in caso di abuso edilizio. Infatti il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, sede di Napoli, Sez. VII, con la sentenza del 29 luglio 2013 n.3972 ha chiarito definitivamente che costruire un pergolato senza fondamenta destinato ad uso famigliare (riparo dal sole) di dimensione normali non è soggetto a nessuna richiesta da parte del proprietario per i permessi per costruirlo. Nel nostro caso invece essendo il pergolato ancorato al suolo, è richiesto un permesso per poter proseguire i lavori.

46

Per cominciare, dobbiamo prendere una corda e metterla attorno ai pali del pergolato. Poiché la corda rappresenta il lato esterno dei pali, le loro fondamenta si devono estendere dietro questa linea. I pali stanno al centro di ogni fondamenta. Ora vediamo nei minimi dettagli cosa fare. Segnare sul terreno il contorno della fondamenta, per segnare la posizione del foro e, scavarlo di 30x30 cm con una profondità di 55 cm. Ricordiamo che in fase di progetto di un pergolato separato come compagno di una struttura esistente, è fondamentale sapere le dimensioni affinché si abbia un' idea del lavoro e anche della spesa che andremo a sostenere.

Continua la lettura
56

Tuttavia, per creare uno scenario piacevole, assicurarsi che sia proporzionato alla costruzione già esistente. Per favorire il drenaggio, bisognerà aggiungere uno strato di 10 cm di ghiaia sul fondo di ogni foro; questa operazione si rende necessaria se la zona ha un suolo duro d'argilla. Riposizioniamo le corde e assicuriamole con forza ai chiodi, in cima alle sagome. Adesso che abbiamo finito di costruire le fondamenta del nostro pergolato, non ci resta che proseguire per la costruzione del pergolato vero e proprio!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire un pergolato rustico

Un pergolato rappresenta senza dubbio un'idea risolutiva e gianiale per chi desidera arricchire la propria casa delle vacanze. O per chi, semplicemente, desidera ritagliarsi un piccolo spazio esclusivo nei pressi della propria abitazione, lontano dallo...
Bricolage

Come costruire un pergolato per il giardino

Il giardino è senza dubbio uno tra i luoghi domestici più amati e vissuti, durante le stagioni calde. Una giornata soleggiata in giardino, può essere un vero toccasana per chi ha la fortuna di possedere un privato angolo verde all'aria aperta. Quando...
Bricolage

Come Scegliere Il Materiale Per Un Pergolato

I pergolati hanno la funzione principale di creare una zona coperta nel nostro giardino o sul nostro terrazzo. Si trasformano facilmente in un luogo di ritrovo per la famiglia e devono essere progettati nel modo più confortevole possibile, in modo che...
Bricolage

Come costruire un pergolato

Sicuramente vi sarà capitato di dovere fare certi interventi per migliorare la vostra abitazione, però in generale tali opere si preferisce farle fare a persone esperte nel settore, specialmente se non si è ben afferrati nel campo del fai da te, facendo...
Bricolage

Come realizzare un pergolato per kiwi

Questa importantissima pianta da frutto è balzata in primo piano solo nel 1970 per le elevate proprietà salutari dell'originale frutto. Il nome "kiwi" è originario della Nuova Zelanda, dove la pianta fu coltivata per la prima volta su scala industriale....
Bricolage

Come scavare e riempire le fughe

I pavimenti e le piastrelle possono restare in buone condizioni per molto tempo, anche per diversi anni, ma le fughe potrebbero non andare incontro alla stessa sorte. Queste, infatti, con il passare del tempo e per via dell'usura possono diventare di...
Bricolage

Come costruire un forno a legna

Chi ha un giardino in casa avrà sicuramente sognato un bellissimo forno a legna da usare nelle serate con gli amici o semplicemente con la vostra famiglia.In commercio ne esistono svariati modelli con costi più o meno adatti ad ogni tasca ma, se poteste...
Bricolage

Come realizzare una panchina da giardino

Costruire una panchina in muratura per creare un luogo rilassante in cui sedersi, utilizzando uno spiazzo in giardino o sterrato per progettare un bellissimo sedile in mattoni, scegliendo una zona parzialmente ombreggiata non è difficile, con il materiale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.