Come scegliere e curare le piante per il soggiorno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Molto spesso, quando qualche ospite ci fa visita, ci omaggia con una bella piantina per la nostra casa. In soggiorno poi, per aggiungere un tocco di colore, collochiamo sempre un vaso di fiori o una pianta per interni. Si crea così un'atmosfera davvero vivace e riusciamo a decorare sapientemente questa stanza molto frequentata.
Se avete il pollice verde e vi piace utilizzare una o più piante come abbellimento per il soggiorno, sicuramente vi starete chiedendo quali esemplari sono più adatti. Ebbene, le piante ideali per ambienti non esterni sono quelle con un portamento slanciato ed elegante. Generalmente se ne scelgono alcune di origine tropicale o subtropicale.
Focalizziamoci dunque sulle piante da collocare in soggiorno e andiamo a vedere come scegliere e curare alcune di esse.

29

Occorrente

  • Piante per soggiorno
  • Cachepot
  • Lo spazio giusto
  • Terriccio adeguato a ciascuna pianta
39

Le piante più adatte per abbellire un soggiorno, sono generalmente il Ficus Benjamin, la Kentia, la Ctenanthe, la Beaucarnea Recurvata e la Dracaena Fragrans. Queste cinque bellissime piante si possono tenere in soggiorno, grazie alla loro "presenza scenica" e perché hanno tutte bisogno dello stesso tipo di cura.
Per scegliere una di queste piante da interni, potete tenere conto dei vostri gusti personali e delle caratteristiche di ciascuna.

49

Il Ficus Benjamin, è una pianta con foglie variopinte di un bel colore verde brillante che sfuma in due tonalità.
La Kentia ricorda molto una palma per il suo fogliame affusolato e rigoglioso.
Se amate la Ctenanthe, allora preferite una pianta dalle foglie ovali e maculate che riesce a raggiungere un metro di altezza.
La Beaucarnea Recurvata è conosciuta come pianta mangiafumo e ha un aspetto molto particolare perché il suo fusto rafforzato alla base sorregge folti ciuffi di foglie lunghissime.
Infine la Dracaena Fragrans, o tronchetto della felicità, presenta un ciuffo di foglie larghe che sovrasta il tronco a forma cilindrica.

Continua la lettura
59

Una volta fatta una distinzione di ciascuna pianta a livello estetico, vediamo come bisogna comportarsi in termini di temperature e illuminazione per curare questi magnifici esemplari.
La temperatura più adatta per tutte le piante per il soggiorno deve aggirarsi attorno ai 25 °C.
Quanto all'illuminazione, è preferibile tenere lontani dalla finestra la Kentia e il tronchetto della felicità. La Ctenanthe e il Ficus, invece, necessitano di molta luce. È importante però che entrambe le piante restino salve dall'esposizione diretta al sole.
La pianta mangiafumo ha bisogno di una luce abbastanza intensa e di poca acqua, mentre il Ficus e la Kentia devono essere ben annaffiati.
Per quanto riguarda la Ctenanthe e la Dracaena, è necessario inumidire costantemente il terriccio che le nutre.

69


Quando scegliete la vostra pianta per il soggiorno, tenete conto dello spazio che avete a disposizione. È molto importante che la pianta non soffra una volta collocata in un punto poco spazioso della casa.
Una Kentia, ad esempio, è in grado di arrivare a 2 metri di altezza in 5 anni e lo spazio del fogliame necessita di un angolo molto vasto. Allo stesso modo, la rigogliosa chiona del Ficus ha bisogno di di altrettanto spazio.
Se disponete di una superficie ristretta, vi consiglio di collocarvi il tronchetto della felicità o la pianta mangiafumo, poiché entrambi hanno una forma slanciata e crescono soltanto di pochi centimetri ogni anno.
Se volete collocare una pianta sul vostro tavolo, invece, potete optare per la Ctenanthe. Essa occupa un volume cilindrico di circa 80 cm di diametro e raggiunge un'elevazione di circa 1,5 metri.

79

Per quanto riguarda la cura di queste magnifiche piante per il soggiorno, vi suggerisco di mantenerle nel vaso di plastica (in cui si trovano al momento dell'acquisto) per minimo due anni.
Rinvasate le piante verso tarda primavera o a inizio estate, scegliendo un contenitore con il diametro di circa 6 cm, che sia più grande di quello precedente.
Se il vecchio vaso è di plastica, dovete favorire la fuoriuscita della zolla, praticando dei piccoli tagli longitudinali direttamente sul vaso.
Se invece la pianta si trova in un recipiente di terracotta, andate a battere con un martellino sulla superficie esterna.
Poiché si tratta di piante molto belle, potreste disporle in un cachepot o in una fioriera. In questo modo, il bordo del primo vaso sarà nascosto perfettamente, alla stessa altezza di quello del cachepot.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per due volte alla settimana, da primavera a fine estate, le piante devono essere nutrite con fertilizzante per piante verdi.
  • Durante l'inverno è necessario diminuire le innaffiature ma occorre nebulizzare le foglie almeno una volta a settimana per aumentare il grado di umidità, che diventa insufficiente a causa dei termosifoni accesi.
  • Per facilitare lo spostamento delle piante pesanti e voluminose sistematele su sottovasi dotati di rotelle.
  • Utilizzate del terriccio di ottima qualità, di tipo universale per piante da appartamento e arricchirlo con qualche manciata di sabbia che migliora lo scorrimento e il drenaggio dell'acqua.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare le piante quando si è in vacanza

Prenderci cura delle nostre piante, è un qualcosa di fondamentale se vogliamo che le nostre piante crescano sane e forti. Tuttavia se andiamo in vacanza, prenderci cura delle nostre piante può rivelarsi un qualcosa di molto difficoltoso, proprio per...
Giardinaggio

Come curare tutti i tipi di piante

Coltivare delle piante è per molti un passatempo molto diffuso. In genere il verde attorno a casa è un piacere per la vista, un giardino rigoglioso o un balcone fiorito è realtà piacevoli di cui circondarsi. Non sempre però si è in grado di prendersi...
Giardinaggio

Come curare le piante in primavera

La primavera è una bellissima mezza stagione che porta con sé un anticipo di estate. In questa stagione tutta la natura si sveglia e si respira aria di cambiamento: le giornate si allungano, il sole diventa gradualmente più caldo, le piante fioriscono,...
Giardinaggio

Come curare le piante colpite da funghi

Le cattive condizioni di conservazione delle piante durante i periodi vitali diverse delle stesse, sono una delle principali cause della diffusione di avversità dei parassiti anche gravi. Se vengono controllate le piante regolarmente, si potrà intervenire...
Giardinaggio

Come curare le piante esposte al gelo

L'arrivo dell'inverno e del freddo gelido può incidere negativamente sulla vita di una pianta. Il freddo brucia infatti le piante, affatica le radici e rovina le foglie. Si rende pertanto necessario adottare alcuni accorgimenti per salvare le vostre...
Giardinaggio

Come curare le piante carnivore

In questo periodo, le piante carnivore hanno raggiunto davvero l'apice della notorietà: infatti sono sempre di più le persone che si contornano di questi vegetali provenienti da Paesi davvero lontani ma poi, una volta a casa, sanno come comportarsi...
Giardinaggio

Come curare le piante rampicanti in inverno

Le piante rampicanti sono dei vegetali che crescono appoggiandosi a pareti verticali o arrampicandosi su altre piante. Spesso vengono utilizzate per ricoprire le recinzioni oppure per abbellire particolari zone del giardino. Possono essere coltivate in...
Giardinaggio

5 regole essenziali per curare le piante grasse

Le piante grasse sono le piante d'appartamento più diffuse. Non solo per le loro forme un po' particolari, ma anche per i colori vivaci e, soprattutto, riescono a sopravvivere anche in ambienti molto caldi. Inoltre, per curare le piante grasse non è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.