Come Scegliere I Contenitori Per le piante

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le piante, vengono spesso utilizzare come "complementi d'arredo" inquanto la loro bellezza ed i loro colori riescono ad abbellire gli ambienti donando un tocco di eleganza e freschezza in modo naturale. Il loro " regno" comprende piu 350.000 di specie, identificate con nomi e caratteristiche differenti tra loro. Trattandosi di organismi viventi, nasce la necessità di occuparsene in modo impegnativo al fine di salvaguardare la loro salute e di garantirne la naturale crescita e fioritura. A tale scopo, è di fondamentale importanza prestare attenzione alle loro necessità e la scelta dei contenitori da adoperare per ciascuna specie diversa, non fa certo eccezione. Nei prossimi passi della guida, ci occuperemo di illustrare come scegliere i contenitori per le piante.

25

Occorrente

  • Contenitori per piante di varie forme e materiale
35

Il primo passo da compiere per trovare il giusto contenitore da adottare ad una determinata specie di pianta, è quello di valutarne la natura ed i tempi di crescita di quest'ultima. Questo perché la pianta deve essere contenuta in un accessorio della grandezza adeguata al fine di garantirne lo spazio esigente per le radici e la quantità di terra necessaria. In termini di estetica, oltre a valutare le forme ed i materiali dei contenitori per piante, risulta fondamentale la scelta del colore. In tal senso, il colore del vaso, servirà ad armonizzare e ad ottenere un senso di continuità e legame, tra l'interno dell'ambiente ed il terrazzo o cortile esterno. Per migliorare l'effetto, si può inoltre optare per scegliere vasi di altezze differenti.

45

Inoltre, risulta di fondamentale importanza optare per contenitori dotati di fori per il drenaggio. I vasi o le fioriere in terracotta e in legno, sono quelli che consentono maggiormente la traspirazione delle radici delle piante e per tanto sono quelli da prediligere nella scelta. Tramite l'utilizzo di questi accessori, il terreno si asciugherà velocemente evitando il ristagno dell'acqua in eccesso. Se la vostra scelta ricadrà su contenitori in plastica, sarà necessitano effettuare le annaffiature con meno frequenza. In più, i contenitori in cotto e in legno, di medie dimensioni, sono ideali per piante perenni o annuali, mentre quelli alti, risultano adatti per le piante rampicanti.

Continua la lettura
55

I vasi realizzati in pietra o in cotto, sono tra i più pesanti, di conseguenza occorre far attenzione che la soletta riesca a sostenerne il peso. Per finire, se avete intenzione di piantare piccoli arbusti o alberelli, potete utilizzare delle vecchie botti che si adattano bene come contenitori e che oltre ad essere molto decorativi e a contenere molta terra possiedono tutte le caratteristiche ideali per la salute delle vostre piante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Interrare Le Piante Bulbose

Se nel nostro giardino o in dei vasi contenitori abbiamo deciso di coltivare delle piante bulbose, è importante attenersi ad alcune regole fondamentali riguardanti principalmente la scelta del terriccio e il metodo per inserire i bulbi prescelti. In...
Giardinaggio

Come coltivare le piante nel terrario

Un bel terrario può essere anche oggetto di arredamento, tanto quanto un acquario, quindi se decidiamo di metterlo in casa dobbiamo procurarci un contenitore di vetro o di plastica che si adatti al meglio al nostro arredamento. Per un terraio da terrazza...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante di alloro

L'alloro è un arbusto particolarmente diffuso e adatto per la coltivazione in contenitori o direttamente nel terreno. Tuttavia, una pianta aromatica come l'alloro non può certamente mancare in un balcone che si rispetti. Si adatta allo spazio a disposizione,...
Giardinaggio

Come preparare i recipienti per le piante

Le piante che solitamente si acquistano nei vivai, sono vendute in contenitori di plastica esteticamente non molto belli. Oltre al fattore estetico i vasi di plastica non costituiscono il miglior modo per allevare una pianta, per cui specie se si tratta...
Giardinaggio

Come realizzare un terrario di piante grasse

Il terrario è un piccolo giardino da costruire, avendo un po' di pazienza e molta passione, in contenitori di vetro o altro materiale. Questi possono avere la forma di un parallelepipedo (come gli acquari) con vetro scorrevole in alto oppure forma di...
Giardinaggio

Come difendere le piante dal gelo

Normalmente si tende a curare le piante nei periodi di ripresa vegetativa e di clima mite, tendendo a trascurarle nella stagione fredda. Questa scelta ci obbliga poi a riscoprirle per evitare che si possano rovinate od addirittura morire. Proteggerle...
Giardinaggio

Come seminare e preparare i semi delle piante

Le piante vengono impiegate principalmente per arredare con gusto, eleganza e raffinatezza un qualsiasi ambiente abitabile. Foglie e fiori conferiscono all'insieme vivacità e colore. Alcune specie ornamentali richiedono particolari attenzioni tra innaffiature,...
Giardinaggio

Come proteggere le piante grasse in inverno

Esistono piante che in inverno esigono di una protezione adeguata. Tra le più a rischio troviamo le piante grasse. Una buona disposizione, quindi favorisce un'adeguata protezione per tutta la stagione fredda. Se amiamo coltivare le piante e soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.