DonnaModerna

Come scegliere il cacciavite adatto

Di: Team O2O
Tramite: O2O 25/04/2022
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come scegliere il cacciavite adatto

Il cacciavite è uno degli strumenti essenziali per qualsiasi lavoro di fai da te o di bricolage si voglia affrontare. Non può mancare nelle cassette degli attrezzi di chiunque voglia iniziare un lavoro o una riparazione, ma ne esistono diversi tipi; andiamo a vedere come scegliere un cacciavite adatto.

25

Le tipologie di cacciavite

Esistono moltissimi cacciaviti, ed è necessario conoscere ogni tipologia per capire quali sono i più adatti da utilizzare in ogni occasione, in base al tipo di lavoro che è necessario fare. Per lavori normali, in cui non è richiesta grande precisione o forza, i cacciaviti standard sono più che sufficienti: quelli a punta piatta, a croce o a stella. Se hai necessità di esercitare maggior forza, ad esempio per svitare viti bloccate o assemblare parti meccaniche, potrai usare un cacciavite da meccanico, dotato apposta di lama smussata per poter aumentare la spinta senza paura di fare danni. Se sei alla ricerca di maggior precisione, esistono i mini cacciaviti, di dimensione minore e pensati per lavori di modellismo, manutenzione di piccola oggettistica o di elettrodomestici.

35

Come scegliere il giusto cacciavite in base alle viti

Una volta capito il lavoro che dovrai fare, è necessario prendere una scelta basandosi sul diametro della vite, la forma della testa e l'impronta. Utilizzare un cacciavite che non corrisponde al diametro oppure all'impronta danneggia irreparabilmente la vite. Esistono diverse impronte, le più comuni sono quattro: a taglio, a croce, la Pozidriv o a doppia croce e la Torx o a stella. Tutte possono essere utilizzate solamente con un cacciavite corrispondente, e hanno una funzione diversa. Quella a taglio è la più comune, ma ha lo svantaggio di offrire una minore presa, problema risolto da quelle a croce. Le impronte Pozidriv possono essere usate soprattutto per il legno, poichè presentano molta aderenza, così come le Torx, ideali per gli elettrodomestici.

Continua la lettura
45

Lavorare a viti in presenza di elettricità

Se dovrai lavorare con un cacciavite in un luogo dove è probabile che si muova corrente elettrica, può essere una buona idea utilizzare il cacciavite cerca-fase. Presenta una lama sottile e dritta, ed è in grado di avviare le viti in profondità. Presenta la caratteristica unica di rivelare il passaggio di corrente, e di essere costruito con materiali completamente isolanti, garantendo la sicurezza all'operatore.

55

I manici

Ultimo, importante dettaglio, ce ne sono di vari tipi: meglio evitare quelli in legno, che irritano la pelle, e preferire quelli di forma sferica per maggior forza, o di plastica mista a materiali antiscivolo per maggior presa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come usare un cacciavite cercafase

Il cacciavite cercafase rappresenta un semplice ed economico strumento, utilizzato per rilevare la presenza di tensione elettrica all'interno di un qualsiasi elemento circuitale. Più nello specifico, questo particolare cacciavite è in grado di individuare...
Materiali e Attrezzi

Come ricostruire un cacciavite italiano o a taglio

Normalmente quando si effettuano lavori domestici o anche più complicati, come ad esempio montare mobili, mensole, stringere viti e quant'altro, si usano spesso e volentieri i cacciaviti, utili strumenti per avvitare e svitare le differenti tipologie...
Materiali e Attrezzi

Come magnetizzare la punta di un cacciavite

A volte capita di ritrovarsi a dover lavorare con viti troppo piccole, con il rischio costante che queste possano cadere e sia difficile ritrovarle o che in casi estremi possono addirittura perdersi. In questi casi, spesso, siamo costretti a perdere tempo...
Materiali e Attrezzi

5 consigli per utilizzare le viti autofilettanti

Se dovete fissare dei pannelli di legno su materiali della stessa natura oppure sul cartongesso, invece di usare il trapano elettrico, potete sfruttare le viti autofilettanti. Queste ultime infatti si possono avvitare usando un normale cacciavite, e non...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere un bullone con la testa arrotondata

Se avete un apparecchio elettronico o meccanico fissato con dei bulloni che si presentano, però, con la testa arrotondata, rimuoverli non sarà tanto semplice. Tuttavia, intervenendo nel modo giusto, potrete comunque eseguire tale operazione. Nei passi...
Materiali e Attrezzi

Sostituzione cuscinetti motore elettrico

Per far si che un motore continui a funzionare nella maniera più corretta possibile, che sia quello di una macchina o semplicemente di un attrezzo da lavoro, alle volte è necessario effettuare un po' di manutenzione. Individuare il guasto e sostituire...
Materiali e Attrezzi

Come cablare un doppio interruttore

Quando si parla di elettricità la costante sempre presente deve essere quella della sicurezza. Basta infatti un cavo non sistemato o una messa a terra sbagliata per far verificare un pericoloso incidente. Per questo, intale utile guida, vedremo insieme...
Materiali e Attrezzi

Come curvare il rame

Negli impianti idraulici i tubi di rame cotto (o ricotto) sono di gran lunga il materiale più usato per via dello loro duttilità, ovvero la capacità di un corpo di deformarsi senza rompersi. Il rame infatti, oltre ad essere un materiale leggero, si...