Come scegliere il fondo per un acquario

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un acquario può diventare un meraviglioso e sorprendente elemento di arredo per un appartamento moderno ed affascinante. Curare un acquario con tanti pesci colorati è rilassante ed interessante, e di certo un acquario curato e ben decorato può veramente dare alla stanza di una casa molta eleganza. Decorare ed allestire un acquario non è difficile, ma è necessario seguire alcune indicazioni speciali per riuscire a rendere l'ambiente acquatico confortevole e bello, sia per i pesci che dovranno vivere al suo interno sia per chi, dall'esterno, ammirerà l'acquario con curiosità. Ecco una guida che, in particolare, fornirà alcune informazioni importanti per sapere come scegliere correttamente tutti gli elementi del fondo per un ottimo acquario.

25

Occorrente

  • Ghiaia
  • Sabbia
  • Terriccio
  • Pomice
  • Laterite
  • Carbone
35

Creare un substrato

Scegliere i singoli elementi con i quali comporre un ottimo fondo per un acquario bello, pulito e confortevole non è difficile. La prima cosa da fare per costruire un perfetto fondo per l'acquario di casa consiste nella creazione di un substrato, ossia lo strato più superficiale del fondo sul quale sarà poi possibile adagiare tutti gli elementi decorativi dell'acquario, come piccoli oggetti, sassi colorati e piccole grotte artificiali per i pesci. Il substrato deve essere composto da elementi eterogenei che possano rendere il fondo dell'acquario stabile e pulito: è necessario quindi sistemare sulla base dell'acquario alcuni centimetri di ghiaia, bianca o nera, assieme a strati più sottili di sabbia naturale.

45

Sistemare il terriccio

Il fondo di un acquario deve necessariamente ospitare alcune specie di piante: un buon terriccio fertile per una sana vegetazione, in un acquario, è assolutamente fondamentale poiché, senza il giusto terriccio, le piante e le alghe rischiano di non avere a disposizione le sostanze nutritive adeguate alla loro sopravvivenza. Il terriccio migliore da utilizzare per questo scopo è quello per i bonsai, reperibile in centri specializzati per la cura ed il mantenimento dei bonsai.

Continua la lettura
55

Utilizzare un buon fertilizzante

Infine, l'ultimo passo per l'allestimento ed il mantenimento di un acquario attraverso la realizzazione di un buon fondo consiste nell'utilizzo regolare e costante di un fertilizzante specifico, grazie al quale mantenere sempre l'acqua pulita e curare adeguatamente la vegetazione acquatica. Naturalmente è consigliabile scegliere un fertilizzante naturale, privo di sostanze chimiche che risulterebbero dannose o fatali per i pesci dell'acquario. Pomice, carbone e laterite rappresentano gli elementi migliori da inserire sul fondo dell'acquario per fertilizzare le piante in modo sano e pulito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come montare un sifone per acquario

Se avete un acquario tropicale per pulirlo a fondo, è importante eseguire un cambio parziale dell'acqua con relativa pulizia della ghiaia e del filtro. Oggi in commercio esiste tuttavia un sifone specifico che consente di ottimizzare il risultato con...
Altri Hobby

Come spostare un acquario nel modo corretto

Un acquario rappresenta un oggetto molto pesante da trasportare, oltre che un complemento di arredo da trattare in modo molto delicato. Quando si rende necessario, per una qualsivoglia ragione, lo spostamento di un acquario, occorre sempre sapere in quale...
Altri Hobby

Come montare il filtro interno dell'acquario

Chiunque ha la passione per gli acquari, conosce bene, che questo ha bisogno sempre di molta manutenzione e soprattutto di un'accurata progettazione. Difatti, per poter scegliere tutto il "contenuto" del nostro futuro acquario, dovremo fare una scrupolosa...
Altri Hobby

5 accessori indispensabili per l'acquario

Il mondo acquatico ha, da sempre, attirato e affascinato l'uomo. Qualcuno ha provato a ricrearlo e così sono nati gli acquari. Contrariamente a quello che si può pensare, allestire un acquario degno di essere chiamato con questo nome, non è così facile...
Altri Hobby

Come potare le piante d'acquario

Le piante d'acquario sono un elemento decorativo d'importanza biologica. Si sviluppano in altezza ed abbastanza rapidamente, pertanto vanno controllate con regolarità. L'eccessiva crescita renderebbe il paesaggio poco attraente e pieno di insidie per...
Altri Hobby

Come scegliere l'acquario

Molte sono le persone appassionate di pesciolini da tenere in casa e se ci piace l'idea di voler arredare un angolo della nostra casa con un acquario di piccole, medie o grandi, non dobbiamo fare altro che leggere questa guida per sapere come sceglierlo,...
Altri Hobby

Come pulire l'acqua di un acquario

Possedere un acquario è il sogno di molti. Chi non vorrebbe una splendida e decorativa vasca colma di pesciolini dai colori sgargianti? Ma mantenere un acquario non è uno scherzo, anzi, è quasi una missione. Specialmente se si tratta di pesci esotici...
Altri Hobby

Acquario: manutenzione e pulizia

L'acquario è l'habitat naturale per i pesci che vivono in cattività. I pesci rossi sono piuttosto semplici da curare, non richiedono particolari manutenzioni, per cui la pulizia si può limitare al solo cambio dell'acqua. L'acquario tropicale, invece,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.