Come scegliere il pennello da imbianchino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Spesso per risparmiare ed imparare un'utile attività si può pensare a tinteggiare le pareti di casa con il fai-da-te. Inutile dire che la pratica è fondamentale: chi si accinge a farlo le prime volte, potrebbe non avere i risultati sperati per tutta una serie di motivi, come quello di non aver scelto la giusta attrezzatura.
Il pennello è uno di quegli strumenti che talvolta viene trascurato, ma da cui dipende maggiormente il risultato finale. Se non viene scelto quello adatto, può vanificare tutto il lavoro compiuto, anche se la pittura è di qualità eccellente e si è stati precisi e accurati.
Ecco alcuni consigli su come scegliere il pennello da imbianchino senza sbagliare. Anche se per i meno esperti sembrano tutti uguali, in realtà non lo sono, ed orientarsi tra le tante varianti non sempre è facile.

29

Il principali fattori da tenere in considerazione quando si sceglie un pennello sono la tipologia di superficie da tinteggiare e la varietà di pittura da usare: forma, dimensioni e materiali delle setole dovranno andare bene per entrambe.
Inoltre per facilitare il lavoro e velocizzarlo, è bene che le setole siano fitte e che siano ben ancorate alla ghiera per evitare di disperdersi durante il lavoro, o peggio, restare attaccate alla pittura appena passata rovinandola senza pietà.
A sua volta, la ghiera deve essere fissata saldamente al manico, per esempio con dei piccoli chiodi piuttosto che semplice colla, in quanto entrambi devono resistere a forti sostanze chimiche, come i solventi delle pitture, che potrebbero danneggiare entrambi gli elementi.
Considerato che tinteggiare anche soltanto una parete non è un lavoro che richiede pochi minuti, ma può stancare soprattutto la mano e il polso, va preferito un pennello dal manico ergonomico, cioè studiato per adattarsi al meglio al corpo umano e ai suoi movimenti senza provocare eccessivi sforzi o traumi, durante o in seguito all'uso.

39

Come detto, anche il tipo di pittura influenza la scelta del pennello, visto che ognuna ha il suo.
Per esempio, se si tratta di uno smalto sintetico, che può essere diluito soltanto in acqua ragia, sarà richiesto un pennello dalle setole naturali.
Per stendere invece un prodotto fissativo a base di resine viniliche sarà necessario un pennello differente, dotato di setole sintetiche.  Se invece si tinteggerà utilizzando un'idropittura è preferibile utilizzare un pennello con setole a doppia cottura.

Continua la lettura
49

Nella scelta di un pennello vanno attentamente ponderati la qualità ed il prezzo.
Se la prima è bassa, lo si accerterà presto, quando il pennello inizierà a perdere le setole o a danneggiarsi.  Per ciò che riguarda il prezzo, come è facile immaginare, un pennello con setole naturali è più costoso. Se sono sintetiche si risparmia molto; se però sono al tempo stesso lavorate (per esempio hanno le punte appuntite), il prezzo del pennello sintetico può aumentare e raggiungere quello del tipo naturale.
Il prezzo di un pennello è condizionato anche dal tipo di cottura delle setole: se doppia, è più caro.

59

Prima di tinteggiare col primo pennello disponibile a casa, meglio accertarsi del tipo di superficie e chiedersi se è adatto, prima di fare danni e peggiorare la situazione.  Se la superficie presenta dei piani articolati o scanalature, il pennello di cui dotarsi sarà l'ovalina.  Per raggiungere con la pittura gli angoli più difficili con la tecnica a tampone, meglio scegliere la sua variante a tipo "strozzato", che ha setole più strette alla base e larghe all'opposto.  Il pennello con punta a scalpello va invece utilizzato per effettuare ritocchi, per ottenere maggiore precisione.

69

Se invece la superficie da trattare è particolamente estesa, il pennello consigliato è la plafoniera, spesso confusa con la pennellessa: è il tipo di pennello più grande, e nella variante dotata di antigoccia, non ha la ghiera, ma canali posti alla base delle setole per convogliare gli eccessi di pittura.
La pennellessa è invece il diffusissimo pennello piatto, che non può mai mancare, e viene usato per la tinteggiatura di pareti di varia ampiezza, dalle grandi alle piccole, ma soprattutto per le zone più "difficili" come gli angoli e quelle in prossimità di porte e finestre. Esiste in più varianti, con ampiezza, spessore e foltezza delle setole differenti, per adattarsi a tutte le occasioni d'uso.

79

Per dipingere un elemento complicato da lavorare come un radiatore, il pennello a testa curva è quello più adatto, perché riesce ad inserirsi con facilità negli interstizi grazie alla testa piegata ed al manico piatto invece che tondo, sebbene quest'ultimo sia più comodo.
Il pennello di tipo tampone, dalle setole sottili e molto fitte, consente di stendere sulla parete uno strato di pittura omogeneo e dal risultato perfetto, in quanto privo di macchie e schizzi.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il tipo di superficie da tinteggiare e il tipo di pittura sono i principali elementi che condizionano la forma, le dimensioni e i requisiti che deve avere il pennello
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire una spazzola pittura-pareti

Pitturare le pareti di casa è semplice ma faticoso a lungo andare. Generalmente si adotta un pennello grande per le pareti e uno più piccolo per angoli e rifiniture, ma con il pennello, ci si stanca molto e bisogna saperlo usare bene. Il rullo è molto...
Materiali e Attrezzi

Come restaurare un comodino

Molto spesso, una volta che i nostri comodini hanno fatto il loro tempo, non sappiamo più come riutilizzarli buttandoli via senza pensarci troppo. Subito in seguito ne cerchiamo di nuovi, che siano dall'aria retrò o di design spendendo anche tanto....
Materiali e Attrezzi

Come verniciare con la pistola a spruzzo

La pistola a spruzzo è ideale per ottenere delle superfici perfettamente levigate, cosa che invece non sempre riesce se si utilizza il pennello. Il lavoro di tinteggiatura utilizzando quest'utensile, potrà inoltre essere eseguito in poco tempo. Imparare...
Materiali e Attrezzi

Come Preparare La Vernice Per La Pistola A Spruzzo Elettrica

Se avete intenzione di riverniciare alcune parti della casa e desiderate fare uso di uno strumento professionale e molto più sbrigativo del tradizionale pennello, allora potreste provare la pistola a spruzzo elettrica che vi consente di fare il lavoro...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere lo stucco veneziano dalle pareti

Lo stucco veneziano, conosciuto in alcuni casi come "spatolato", è una particolare e pregiata tecnica di pitturazione murale che ha come effetto finale quello di ricreare un muro simile ad una parete di marmo liscia e lucente. Grazie alla possibilità...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice a bomboletta

La vernice a bomboletta può risultare utile per moltissimi lavori creativi di fai-da-te e decorazioni domestiche: colorare sedie da giardino, realizzare murales sulle pareti di casa, oppure tinteggiare mobili e piccoli oggetti senza utilizzare un pennello....
Materiali e Attrezzi

Come colorare il gesso

Vi hanno fatto un fantastico regalo regalandovi una statuina in gesso, e ora volete colorarla per bene? Avete trovato in qualche mercatino un oggetto in gesso splendido, ma vorreste renderlo più carino colorandolo? Allora siete capitati nel posto giusto....
Materiali e Attrezzi

Come dipingere i tubi in acciaio flessibili

I motivi per decidere di dipingere un tubo in acciaio sono molti. Anzitutto alcuni tubi devono sopportare alte temperature per molto tempo, oppure quelli esterni sono soggetti alle intemperie. Più semplicemente vogliamo dipingere i tubi con lo stesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.