Come Scegliere Il Periodo Adatto Per La Semina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

A tante persone piace decorare il proprio terrazzo e balcone con vasi di fiori colorati. Per far in modo che le vostre piantine possano cresce in maniera ideale, dovrete seguire regole ben definite, come per esempio la scelta del periodo di semina. Tutte le piante che si ottengono dal seme, in un mese dell'anno determinato, c'è la possibilità di seminarle. Vi dobbiamo precisare che le piante erbacee da fiore, ad esclusione di quelle legnose, si dividono in tre categorie enormi: annuali, biennali e perenni. Potrete scegliere fondamentalmente il periodo ideale per una crescita ottimale. In questo articolo vi spiegheremo come scegliere il periodo adatto per la semina. Buona lettura e buon lavoro!

25

Sulla bustina di ciascuna semente, che troverete in qualsiasi negozio, aziende di floricoltura e vivai, è stampato sul retro un calendario relativamente l'epoca maggiormente adatta al seminarli, con in aggiunta anche l'elenco di tutte le operazioni che dovrete fare quando le piantine giovani saranno nate. Dovrete prima di tutto preparare per bene il terriccio che dovrà ricevere il seme, tenendo cura di spargerlo nel vaso nella maniera maggiormente uniformemente possibile.

35

Ora vi andremo a spiegare le tre categorie che abbiamo citato sopra. Sarà bene che conoscete a quale appartiene la pianta che dovrete coltivare. Per fare questo, dovrete capire il periodo che dovrete fare la semina. Se avete una pianta annuale, dovrete sapere che appartiene alla maggior parte di piante da fiore che allietano i balconi, le terrazze, ed i giardini dalla stagione primaverile a quella autunnale, come le piante del fiordaliso, l'azalea, la begonia. Si seminano normalmente dalla fine di febbraio fino a metà maggio, ed hanno bisogno di una temperatura costante tra i 18 ed i 20 gradi centigradi. Cominciano la loro fioritura verso i primi giorni di aprile oppure di maggio, terminando coi primi freddi autunnali. Come il nome ci suggirisce, il suo ciclo vitale dura esattamente un anno.

Continua la lettura
45

Ora vi parliamo delle piante biennali come cioè la viola e primula, dove il loro periodo migliore è compreso tra i mesi di luglio e di agosto. Queste piante potranno dare inizialmente qualche fiore all'inizio di ogni mese più freddo, poi siccome resistono abbastanza, restano nel terreno durante i mesi invernali senza subire nessun danno. Il momento di fioritura maggiore comincia in primavera, arrivando fino all'autunno.

55

Vi parleremo per finire della pianta perenne, come la felce oppure la campanella. Il periodo in cui dovrà avvenire la semina di queste piante è compreso tra i mesi di luglio ed agosto, come per le piante biennali. La sua fioritura avviene in primavera, però durante la stagione invernale perde completamente quasi tutte le foglie. La pianta perenne vive più di due anni, a differenza delle altre.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Errori da evitare nella semina a spaglio

Se nella lista delle nostre cose da fare troviamo la voce orto, in questo caso prima di cominciare i lavori dobbiamo aver ben chiaro il procedimento in maniera tale da non incorrere poi in gravi errori. Per quanto riguarda la tipologia di semina ad esempio,...
Giardinaggio

Come coltivare le fave: dalla semina alla raccolta

Uno degli alimenti più mangiati in questo periodo dell'anno è la fava, che accompagnata ad un buon formaggio rendono la pietanza ancora più squisita. Le fave possono essere anche cotte o preparate in diverse maniere, ma affinché siano davvero buone...
Giardinaggio

5 errori da evitare quando si semina

La semina è la parte iniziale di qualsiasi coltivazione, sia spontanea in natura, che artificiale creata dall'uomo; non sempre anche chi ha delle buone conoscenze nella coltivazione, contadini compresi, fanno tutti i passi necessari per la salvaguardia...
Giardinaggio

Come effettuare la semina a dimora

Questa guida fa al caso di chi voglia effettuare la semina a dimora nel proprio giardino o terreno. Seguendo ogni passo di questa guida riusciremo ad effettuare la semina a dimora senza grandi difficoltà, in modo semplice e veloce. La buona riuscita...
Giardinaggio

Come effettuare una buona semina nell'orto

Ecco una guida su come effettuare una buona semina nell'orto. L'orto, oltre a permettere un'ampia produzione di ortaggi, offre la possibilità di conoscere meglio la natura ed i suoi frutti. Chi possiede un orto, sa bene come questo può essere produttivo...
Giardinaggio

Consigli per fare la semina a spaglio

Quando si prende un seme e lo si mette in terra ad una determinata profondità, avviene la semina. Questa operazione è semplice e complicata nello stesso momento. Semplice perché l'atto di donare un seme alla terra è un gesto che gli uomini hanno sempre...
Giardinaggio

10 suggerimenti per una semina di successo

Praticare un lavoro difficoltoso come la semina, è sicuramente qualcosa di difficoltoso per chi non ha dimestichezza con la terra e con le piante presenti in natura. Se avete un pezzo di terreno o un grande terrazzo e volete dedicarvi ad una semina di...
Giardinaggio

Guida alla semina di aprile

In botanica, esistono differenti modalità di semina e ciascuna di essa segue determinati periodi dell'anno, fondandosi essenzialmente con il riferimento della luna (calante oppure crescente), ma specialmente sulle quattro stagioni. Il periodo maggiormente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.