Come scegliere la graniglia per la sabbiatura

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel campo dell'edilizia ed in generale in tutti i settori affini, la sabbiatura è una tecnica piuttosto usata. Le sue applicazioni sono differenti, ma di fondo di può dire che l'obiettivo è quello di erodere e levigare lo strato superiore delle superfici, come ad esempio accade sui muri. Il tutto avviene mediante un getto di sabbia e acqua o con una graniglia differente. In alcuni casi si può usare la tecnica della sabbiatura per praticare incisioni su pietra o marmo, per pulire i metalli o per opacizzare.
Ma come scegliere la graniglia più adatta per la sabbiatura? Lungo i passi di questa guida tratteremo la questione dandovi alcuni consigli operativi.

27

Occorrente

  • Abrasivo adatto alla tipologia di sabbiatura ed all'oggetto da sabbiare
37

La scelta dell'abrasivo da utilizzare per la sabbiatura è da relazionarsi al tipo di applicazione. Come detto nel passo precedente le tipologie di sabbiatura sono molteplici, esattamente come i supporti per la lavorazione. Nella sabbiatura dei metalli, ad esempio, si consiglia sempre un tipo di graniglia resistente. Se si intende portare avanti una "sabbiatura con recupero" si deve prima di tutto scegliere un macchinario adatto allo scopo. In questo caso, quando vi recate a comprare il materiale per la sabbiatura, indicate il tipo di sabbiatrice e la tecnica che intendete adottare; dopodiché chiedete una graniglia in grado di mantenersi efficiente nel tempo e con un buon potere abrasivo. Esigetene una in grado di resistere ad un ciclo di almeno quattro trattamenti.

47

Se invece volete optare per una "sabbiatura a getto libero", potete affidarvi a graniglie più economiche. In questo caso potete effettuare tranquillamente una sabbiatura finalizzata alla pulizia delle superfici o per la lucidatura. La graniglia economica può essere altresì utilizzata per la sbavatura ma si sconsiglia di utilizzarla per trattare i metalli. Quando chiedete una graniglia di questo tipo, ve ne viene proposta una che nasce dalla lavorazione e dallo scarto di sostanze naturali. Alcune di queste contengono gusci di frutta secca opportunamente macinati e trattati per raggiungere un livello di granulosità adatto allo scopo.

Continua la lettura
57

Se cercate una graniglia per sabbiature non troppo aggressive sui metalli, potete orientarvi sulle quelle impiegate nelle pallinatrici. Si tratta infatti di microsfere adottate anche nelle fonderie.
Questa tipologia di graniglia è adatta nei casi in cui si ha l'esigenza di rispettare appieno i materiali sui quali si effettua la sabbiatura.
Quando si sceglie la graniglia non bisogna prestare attenzione al solo composto che la caratterizza. È importante avere un occhio di riguardo per la forma. Ad esempio, quando si intende lavorare il bronzo o l'alluminio con operazioni di decalamitaggio, si raccomanda una graniglia di forma sferica o angolosa in relazione alla forma dell'oggetto da sabbiare.
Se l'obiettivo è quello di risparmiare sui costi di lavorazione si può invece ricorrere alle microsfere in ceramica, il cui impatto è decisamente ridotto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non ricordate il termine graniglia e lo ritenete troppo complesso, ricordate che si tratta, semplicemente, di un "abrasivo per sabbiatura"
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire una sabbiatrice da banco

La sabbiatrice da banco è un'apparecchiatura utilizzata per levigare, pulire e sagomare superfici dure. La sabbiatura viene effettuata raschiando la superficie di un qualsiasi oggetto per favorire la preparazione prima della verniciatura o dell'incollaggio....
Materiali e Attrezzi

Come tagliare e smussare i bordi del vetro

Il vetro è un materiale la cui nascita risale addirittura al lontano III secolo a. C. I primi oggetti in vetro sono stati rinvenuti in Fenicia ed in Egitto. Oggi il vetro è largamente diffuso nell'industria e nel commercio ed abbraccia tanti settori...
Materiali e Attrezzi

Come rendere opaca una vernice lucida

Capita, talvolta, di dover ridipingere legno o ferro con della vernice opaca quando ne possediamo soltanto di lucida. Bene, non è necessario acquistarne dell'altra, perché con pochi, semplici passi potremo trasformarla in ciò che ci serve senza ulteriori...
Materiali e Attrezzi

Come Verniciare Lo Zinco E I Metalli Leggeri

Non tutti conoscono le difficoltà legate alla verniciatura dello zinco e dei metalli leggeri, che spesso vengono trattati come il ferro o l'acciaio, ma che sono estremamente diversi. Ad esempio non si possono verniciare una lamiera od una ringhiera...
Materiali e Attrezzi

Come verniciare un pluviale di alluminio

Un pluviale è quello che comunemente viene definito "grondaia", ed è utile per la raccolta delle acque piovane nei periodi di pioggia. In questo modo l'acqua non cade liberamente dal tetto e viene raccolta mediante il tubo di cui si compone il pluviale,...
Materiali e Attrezzi

Come lucidare con le cere liquide

Se possediamo dei pavimenti che vanno particolarmente protetti da agenti chimici o da azioni meccaniche, come quelli costituiti da graniglia, marmo, palladiana, travertino, ardesia o marmettoni (composti da scaglie di varie dimensioni unite dal cemento),...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un'idropulitrice ad alta pressione

L' idropulitrice è uno strumento di pulizia che attraverso un getto d'acqua a pressione molto alta, riesce a pulire numerose superfici, rimuovendo sporco e incrostazioni. Poiché si tratta di uno strumento piuttosto potente, occorre imparare ad utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.