Come scegliere la luce giusta in cucina

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Qualsiasi attività domestica necessita di un livello di illuminazione specifico e misurabile, dal momento che lo scopo è quello di ottenere un'illuminazione confortevole e sufficiente, armoniosamente distribuita. La cucina è una delle stanze della casa in cui passiamo la maggior parte della nostra giornata perché in essa svolgiamo molte delle mansioni quotidiane: cucinare, mangiare, rilassarsi, leggere un libro ecc. Per questo motivo l'illuminazione deve essere perfetta: la scelta della lampadina va effettuata con molta attenzione, per salvaguardare i nostri occhi! In questa guida vi parlerò delle varie tipologie di lampade e su come scegliere la luce giusta e più adatta a noi!

27

Occorrente

  • Lampadine
37

Per prima cosa è necessario sapere che la luce non deve abbagliare ma illuminare quindi privilegiare perciò lampadine con il bulbo (ossia l'involucro in vetro) a finitura opaca e smerigliata invece che quelle trasparenti. Forse non tutti ne sono a conoscenza ma la polvere che si deposita sulle lampadine riduce di circa il 50% la luce emessa perciò dovremo spolverarle regolarmente con un panno umido solo quando sono spente e raffreddate, altrimenti corriamo il rischio che ci scoppino in mano. Si possono montare quattro tipi di lampadina a seconda del tipo che scegliamo: a incandescenza, alogena, neon e a led (preferire quella a led perché fa molta luce, dura molto tempo, non surriscalda e consuma poco).

47

Questi quattro tipi di lampade si differenziano in molti aspetti: quelle a incandescenza hanno un prezzo contenuto, una resa cromatica elevata ma non hanno però una buona capacità d'illuminazione perché l'energia luminosa è trasformata in gran parte in calore oltre che in luce e consumano molta energia; quelle alogene costano di più rispetto a quelle ad incandescenza ma durano il doppio e illuminano di più; quelle al neon consumano meno energia e durano di più rispetto ai due tipi precedenti e non si surriscaldano, hanno però una luce fredda cioè tendente a rendere i colori poco vitali e per ultime le lampadine a led hanno un prezzo contenuto, si distinguono i colori, non si surriscaldano, durano moltissimo in confronto ai tre tipi precedenti, hanno però una luce fredda e consumano pochissimo.

Continua la lettura
57

Se ciò che ci interessa principalmente è l'illuminazione del tavolo, prediligiamo un lampadario a sospensione che fornisca una luce diretta. Per illuminare tutta la superficie in modo uniforme il lampadario va appeso proprio al centro del tavolo. Se il tavolo è rotondo o quadrato basta un'unica lampada, se invece il tavolo è rettangolare è meglio optare per due lampadari oppure un lampadario con molte lampadine a led.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una buona illuminazione permette di esercitare comodamente le varie attività in ogni stanza della casa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire una luce psichedelica

Le luci psichedeliche rappresentano uno degli accessori più alla moda da utilizzare in un ambiente. Solitamente è facile vederle in locali in cui è presente della musica ed è consentito ballare, oppure all'interno di feste private. Se avete un po'...
Casa

Come montare un pulsante luminoso luce scala

Generalmente nei diversi piani di un palazzo, i pulsanti per l'accensione della luce scala si riconoscono attraverso una spia luminosa incorporata nell'interruttore, per essere visibili a luce spenta. Se volete ricreare la stessa cosa, però in casa vostra,...
Casa

Come sostituire un interruttore della luce

Col tempo, anche i migliori interruttori della luce possono andare in tilt, e quando ciò accade si pensa subito di chiamare l'elettricista per farli sostituire. Tuttavia, questa non risulta essere un'operazione particolarmente complicata, e come vi mostreremo...
Casa

Come collegare una luce a tre interruttori

In alcune abitazioni e locali spesso è necessario collegare una luce a tre interruttori. Questa è una fase fondamentale, perché delle volte è praticamente impossibile illuminare una seconda camera. Ma prima di passare al lavoro bisogna preventivare...
Casa

Come Diamo Luce Ad Un Letto Di Legno Antico O Ad Un Letto In Ottone Ormai Opaco

Coloro che possiedono un letto in legno antico oppure in ottone sanno bene che col tempo esso si può scurire e opacizzare: nel complesso, un letto così può rendere la camera da letto più rendere più buia e scura la camera da letto. Si rende quindi...
Casa

Come realizzare un piccolo impianto luce a led

Le luci a led sono molto funzionali, sia per le loro dimensioni contenute, che per il loro design neutro, abbinabile a qualsiasi genere di ambiente e di arredamento. Un altro buon motivo per creare un impianto luce di questo tipo, è la portata luminosa,...
Casa

Come sostituire i faretti da incasso della cucina

I faretti da incasso della cucina servono per avere una migliore illuminazione al momento della preparazione dei cibi. Infatti, spesso la cucina è posizionata in una piccola stanza e magari con solo l'apertura della porta a fare passare un po' di luce....
Casa

Come mantenere la giusta pressione dell'acqua nella caldaia

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, che per la precisione saranno tre, si occuperà di manutenzione. L'oggetto della nostra guida sarà la caldaia, in quanto, come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.