Come scegliere le piante per il proprio giardino acquatico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il giardino acquatico, molto apprezzato sopratutto da chi possiede grandi spazi, si rivela un'ottima ed insolita soluzione per tutti coloro i quali vogliono destinare una parte del proprio spazio all'aperto alla realizzazione di un laghetto abitato da una specifica tipologia di flora. Nella guida che segue, a tal proposito, vedremo alcuni semplici ed intuitivi consigli su come scegliere le piante per il proprio giardino acquatico in modo facile e veloce ottimizzando al massimo il tempo disponibile. In questo modo anche i neofiti in materia potranno ottenere qualcosa di veramente bello e di sicuro impatto visivo. Vediamo passo passo come procedere.

26

Occorrente

  • Laghetto di proprietà
36

Se volete dare un tocco innovativo al vostro giardino, potrete sostituire i soliti gerani e le classiche rose con particolari fiori e piante, dai nomi bizzarri e spesso impronunciabili come il limnantemo (esteticamente tra i più belli) o i ciclopini (utili nella lotta contro le zanzare) oppure, ancora, con altre dai nomi mitologici e suggestivi come le ninfee. Queste ultime in particolare, sono sicuramente fra le piante acquatiche più conosciute ed apprezzate e si caratterizzano per la presenza di foglie rotonde, galleggianti ed in grado di ricoprire, se "sommate" fra loro, discrete estensioni. Questo genere di pianta, molto variegato dal momento che ne esistono circa 50 specie, produce, nel periodo estivo, fiori grandi, colorati ed anche profumati, caratterizzati da un ciclo vitale e di fioritura specifico che li vede sbocciare di giorno e richiudersi di notte.
Ricordatevi che i contenitori con le ninfee andranno "sprofondati" ed ancorati sul fondo del laghetto al fine di assicurarne un'ottimale sopravvivenza.

46

Proseguendo nella panoramica delle piante adatte ad un giardino acquatico, particolarmente suggestiva si rivela la lenticchia d'acqua produttrice di piccole foglie di colore verde, di forma ovale o tondeggiante, grandi qualche millimetro o al massimo un paio di centimetri e molto somigliante, appunto, ad una lenticchia. La particolare caratteristica di questa pianta consiste nel fatto che ogni singola foglia costituisce una pianta a se stante, essendo essa stessa dotata di una piccola radice. La lenticchia acquatica è un genere di pianta infestante, in quanto in primavera produce minuscoli fiori che, successivamente, si trasformano in semi, dando vita a nuove piantine.

Continua la lettura
56

Un altro tipo di pianta particolarmente consigliata per un laghetto è l'Aponogeton che, se lo spazio da riempire non è eccessivo, potrà essere collocato anche da sola considerato il fatto che richiede molto spazio per permettere alle foglie di dare il meglio di sé; inoltre è una pianta tipicamente solitaria. L'Aponogeton per espandersi ha bisogno di una profondità non inferiore a mezzo metro, quindi se il vostro laghetto ha un'altezza minore, non potrete prenderla in considerazione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • A seconda delle dimensioni del laghetto potrete scegliere le piante più appropriate

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come allestire un giardino con piante grasse

La bellezza suggestiva di un giardino curato e in fiore è sempre uno spettacolo capace di sbalordire. Romantici e delicati, i fiori rendono gli open space piacevoli da vivere in ogni periodo dell'anno. Per rendere però il nostro giardino davvero particolare...
Giardinaggio

Come scegliere le piante adatte da tenere in giardino

Il sogno di ogni possessore di giardino è di coltivare piante rigogliose, sane e belle a vedersi. Avere un giardino può davvero essere un'opportunità per mettere alla prova il nostro pollice verde. Purtroppo molte volte alcuni aspetti importanti del...
Giardinaggio

10 piante da mettere in un giardino giapponese

Se si ama lo stile orientale, si può disporre un giardino giapponese. In tal caso occorrerà tanta passione per le piante ed uno spazio verde. Non è necessario che l'area disponibile sia molto grande. Infatti il giardino giapponese prevede tradizionalmente...
Giardinaggio

10 piante utilissime in giardino

Dedicarsi al giardino è un modo per avvicinarsi alla natura. Moltissime sono le piante da coltivare e ne esistono di utilissime. Alcune sono utili per creare un effetto ombra. Mentre, altre aiutano a proteggere altre piante dagli insetti e parassiti....
Giardinaggio

Come disporre le piante in giardino

Per rendere accogliente un giardino e ricreare un ambiente carino, rilassante e con un tocco di estetica in più, basta soltanto posizionare adeguatamente le piante, seguendo un certo criterio, ovvero scegliendole per altezza, larghezza e colori. A tale...
Giardinaggio

Come arredare il giardino con piante grasse

Le piante grasse sono tipicamente ornamentali e vengono, perciò, utilizzare largamente per arredare il giardino di casa. Ne esistono di molte specie diverse, e sono quasi sempre mixate tra di loro per creare bellissime composizioni floreali, che ben...
Giardinaggio

Piante mediterranee da giardino

Il giardinaggio è un passatempo sempre più diffuso, anche nelle persone che non dispongono di un giardino da dedicare alla coltivazione delle piante. Esistono tantissime tipologie di piante alle quali prestare le giuste attenzioni per mantenerne il...
Giardinaggio

10 piante da mettere in un giardino zen

Sempre più di moda stanno diventando i giardini zen: chiunque abbia spazio ed ami la cultura orientale non potrà non farsi affascinare da un giardino zen. Sinonimo di pace e relax, non si tratta solo design e di stile, ma di una vera filosofia, dove...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.