Come scegliere le viti per il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Cominciamo col dire che lo scopo della vite è quello di fissare tra loro due o più parti. Generalmente le viti si avvitano in senso orario e la parte metallica con cui è costituita la vite è filettata per aderire meglio al tipo di materiale che andremo ad usare. Tuttavia ci sono alcune viti che, prima di essere avvitate hanno bisogno di un preforo, eseguito col trapano, mentre altre che, essendo autofilettanti si utilizzano per materiali teneri come: il legno e il cartongesso. Per lavorare in maniera ottimale, è utile sapere come scegliere le viti per il legno. Se si utilizza una vite sbagliata, il progetto potrebbe letteralmente cadere a pezzi. Per sapere come scegliere le viti per il legno seguite i passi di questa guida.

26

Occorrente

  • tante tipologie di viti per il legno
36

Scegliere il materiale giusto

È molto importante far corrispondere il tipo di testa alla finitura desiderata. Generalmente, le viti presentano tre tipologie principali di testa: piatta, rotonda ed ovale. Il primo modello è costituito da una testina liscia, perfetta per le lavorazioni a filo e di quelle di precisione. Quelle rotonde sono invece formate da una testa arrotondata, che rimane leggermente sollevata sopra il legno. Le ovali sono simili a quelle piatte per quanto riguarda la forma strutturale, ma a differenza delle tonde, non sporgono dalla superficie. Le viti vengono ricavate da metalli quali l'ottone oppure da leghe metalliche: se la presa dell'attrezzo è troppo debole o, al contrario, eccessivamente dura, si rischia di spezzare la testa della vite o di rovinarla, allargando di conseguenza il foro nel legno. Assicuratevi di scegliere la vite giusta anche in rapporto alla qualità del legno stesso: i materiali molto pregiati e duri come l'ebano richiedono elementi in ottone zincato, mentre un legno più tenero o i truciolati si adattano molto bene a viti in acciaio inox.

46

Valutare la lunghezza

La lunghezza della vite deve corrispondere alla profondità del legno. Perché tenga insieme due pezzi di legno in maniera ottimale, deve penetrare completamente nel primo elemento e raggiungere almeno 3/4 di quello adiacente. Le viti troppo brevi potrebbero non saldare correttamente i pezzi, mentre quelle eccessivamente lunghe rischierebbero di sporgere da una delle due componenti legnose.

Continua la lettura
56

Far corrispondere il diametro della vite alla profondità del legno

Fate poi corrispondere il diametro della vite alla profondità del legno. Le viti presentano una lunghezza compresa tra 1 cm e 20 cm. Per darvi un'idea delle proporzioni, tenete presente che una vite da 1 cm misura 0,06 cm di diametro, mentre una da 20 cm 0,38 cm di diametro. Se il legno è di medio spessore, potrebbero essere adatte viti da 4 o 6 cm. In base al tipo di testa, dovrete utilizzare lo strumento più idoneo. Le teste con tacca a forma di croce possono essere avvitate con un trapano elettrico, mentre quelle con unica scanalatura, con un cacciavite piatto.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

5 consigli per utilizzare le viti autofilettanti

Se dovete fissare dei pannelli di legno su materiali della stessa natura oppure sul cartongesso, invece di usare il trapano elettrico, potete sfruttare le viti autofilettanti. Queste ultime infatti si possono avvitare usando un normale cacciavite, e non...
Materiali e Attrezzi

Come Stringere Le Viti Dei Cardini

I cardini sono quelle piastre d'acciaio che si trovano nelle porte o nelle finestre sia interne che esterne. Esistono diversi tipi di cardini, quelli che hanno delle viti, e quelle che utilizzano un semplice perno in cui si aggancia la porta allo stipite....
Materiali e Attrezzi

Come Stringere Le Viti Allentate Dei Cardini Delle Porte

Una delle cose più odiose che può accadere in casa riguarda le porte. Quante volte capita che aprendole e chiudendole ripetutamente, queste inizino ad assumere strani comportamenti come cigolare, strisciare a terra, pendere da un lato e cosi via. Queste...
Materiali e Attrezzi

Come effettuare il serraggio delle viti

Fra le cose che in linea generale danno più soddisfazione ad ognuno di noi di sicuro ci sono ipiccoli lavoretti di fai da te, con i quali pian piano ci è possibile abbellire la propria casa e, se lo si ha, il proprio giardino. Quando si svolgono lavori...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un lampadario in legno

Il lampadario è senza dubbio l'elemento chiave per quanto riguarda l'arredamento di una stanza. Infatti, un eventuale ospite, entrando nella sala, volgerà inevitabilmente lo sguardo al lampadario che, dovrà essere in sintonia con tutto l'arredamento...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una carriola in legno

Dalle antiche origini, la carriola in legno è utile in terrazzo come nei terreni agricoli. Graziosa fioriera per il giardino oppure simpatico porta-vaso, si presta a molteplici scopi. È ideale per il trasporto degli attrezzi da lavoro oppure come gioco...
Materiali e Attrezzi

Come fissare i pali di legno nel terreno

Alcuni semplici pali di legno dalla lunghezza e dallo spessore variabile possono trasformarsi in strumenti preziosi per un creativo ed utile lavoro manuale in giardino. Con l'aiuto di alcuni pali di legno, infatti, è possibile realizzare a mano un vero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.