Come scegliere le zolle erbose per creare un prato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le zolle erbose rappresentano senza dubbio il metodo più veloce per creare un bel prato, in quanto mettono in evidenza fin da subito un risultato molto apprezzabile e, consentono di risparmiare del tempo e soprattutto sforzi necessari che occorrerebbero, invece, per seminare e far crescere l'erba partendo da zero. Continuando nella lettura di questa guida vi sarà spiegato in modo esauriente come fare per scegliere le zolle erbose per creare un prato.

27

Innanzitutto è doveroso ricordare che se è nelle vostre intenzioni creare un prato con le zolle erbose, acquistare la qualità possibile. Per esperienza, è consigliabile non scegliere quelle di prato naturale perché sono le più economiche ma, con la differenza che risultano essere spesso contaminate da erbe infestanti che poi toccherà eliminare, impiegando più lavoro e, con un costo maggiore. Preferite, quindi, sempre quelle già coltivate perché molto più controllate. Per acquistarle recatevi presso un negozio specializzato in articoli per il giardinaggio e, verifica che esse presentino un colore uniforme il più possibile.

37

Prima dell'acquisto controllate anche che le zolle erbose siano prive di qualunque traccia di insetti, di erbe infestanti e di patologie di altro tipo, come la presenza di muffe o simili. Controllate il tipo di terriccio presente nella parte inferiore che, dovrà essere costituito da una miscela uniforme di sabbia e di argilla e poi, dovranno essere presenti numerose radici bianche. Queste sono le caratteristiche che contrassegneranno le zolle erbose di qualità.

Continua la lettura
47

Tuttavia, per maggiore sicurezza, esaminate un campione delle zolle erbose che avete scelto prima di concludere il vostro acquisto così da essere sicuri e non avere problemi futuri. Infine ricordate di posare le zolle erbose tra il mese di ottobre e quello di febbraio perché abbiano il tempo necessario per attecchire bene, prima che inizi il periodo di crescita attiva. In questo caso, però, ricordate di preparare il terreno almeno 3-6 mesi prima, livellatelo e concimatelo con del fertilizzante organico ben maturo che, ne migliorerà certamente il drenaggio e la fertilità futura.

57

Un prato sano, rigoglioso e facilmente gestibile con una minima manutenzione è possibile anche grazie ad una buona base, quindi, non sottovalutate la scelta delle zolle erbose migliori, così da poter avere un verde meraviglioso ed invidiabile, sfatando, così, il detto che vuole l'erba del vicino sempre più verde.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • esamina con attenzione le zolle erbose che devono avere alcune caratteristiche per essere di qualità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come allestire un prato a rotoli

Immaginiamo un'ampia dimora con giardino, in cui passare gradevoli momenti di relax. Il contesto ideale per chiunque volesse godere del tempo libero senza allontanarsi dalla sicurezza di casa. Respirare i profumi di una ricca vegetazione, su un rigoglioso...
Giardinaggio

Come rizollare il prato

Se avete in casa vostra un giardino, sapete molto bene che è necessario effettuare una manutenzione periodica per renderlo sempre verde e in buono stato. Di certo, la soluzione più semplice e rapida risulta essere esattamente quella di assumere un giardiniere...
Giardinaggio

Metodi per rizollare il prato

Se nel giardino abbiamo un prato abbastanza verde, ma il nostro sogno è di tenerlo liscio ed uniforme quindi in stile tipicamente inglese, occorrono molti interventi di manutenzione. Tra i principali per massimizzare il risultato, troviamo la posa di...
Giardinaggio

Come impiantare un prato erboso a rotoli

Se desiderate avere al più presto un bel prato verde, ma non avete alcuna intenzione di attendere che i semi germoglino, mettete direttamente a dimora i tappeti erbosi. In meno di una giornata, infatti, il vostro bel prato sarà impiantato e il vostro...
Giardinaggio

Come riseminare il prato in giardino

Un prato pulito, fresco e libero da erbacce infestanti è un toccasana per gli occhi e per il cuore. Purtroppo, per lo sporco e la crescita di fastidiose erbe invasive, il prato si riempie facilmente di fastidiosi elementi che ne ostacolano la bellezza....
Giardinaggio

Come effettuare la manutenzione del prato

In molti pensano che la manutenzione del prato sia una pratica da effettuare solo durante la primavera e l'estate. Invece non è cosi, per avere un bel prato verde e curato in ogni suo aspetto ha bisogno di cure anche durante l'autunno e l'inverno, oltre...
Giardinaggio

Come seminare il prato

Chi di noi non desidera avere un bel prato verde e rigoglioso, dove passare le giornate con i cari? Il prato infatti oltre ad abbellire la nostra casa, è capace di donare serenità e senso di naturalezza, aspetti fondamentali per accrescere la qualità...
Giardinaggio

Come eliminare le zona a ristagno d'acqua nel prato

Dopo una violenta ed improvvisa precipitazione, specie se susseguente ad un lungo periodo siccitoso, è possibile che nel prato si formino una o più aree caratterizzate da un ristagno d'acqua, simili a grandi pantani. Il terreno del nostro giardino può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.