Come scegliere lo specchietto retrovisore per bici

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per incrementare la mobilità sostenibile il mezzo migliore da utilizzare è sicuramente la bicicletta. In commercio ne esitono di diversi tipi e con svariate caratteristiche a seconda dell'uso che se ne vuole fare, e anche chi non ha voglia di faticare troppo non deve rinunciare alla bici visto che quella con pedalata assistita ormai è alla portata di quasi tutte le tasche.
Da qualche anno poi, sono cominciate a spuntare sempre più piste ciclabili affinché i bikers non debbano sempre fare lo slalom tra pedoni ed macchine. Quando si circola in città in bicicletta, però, i pericoli sono sempre dietro l'angolo e, per l'appunto, è essenziale saper scegliere il giusto specchietto retrovisore: come in auto tale accessorio fa la differenza in fatto di sicurezza stradale.

25

Scegliere lo specchietto rotondo

Quello rotondo è il più classico degli specchietti retrovisori, adatto anche a chi vuole dare un tocco vintage alla propria bicicletta. Ne esistono di diverse dimensioni, colori e cromatura e di norma ha degli agganci universali. Questo tipo di specchietto si applica direttamente sul manubrio e proprio per questo alcune volte è necessario inserire un gommino antiscivolo dentro la parte che aggancia. In questa maniera, lo specchietto (che a seconda dei modelli può essere anche particolarmente pesante) verrà sostenuto ed non ci sarà pericolo che scivolerà, cambiando di posizione proprio quando è più necessario.

35

Scegliere lo specchietto con supporto da manubrio

Lo specchietto retrovisore con supporto da manubrio è forse quello più utilizzato dai ciclisti. Inoltre, alcuni tipi di modelli hanno un supporto adattabile anche per il telaio e la forcella, il che lo rende perfetto per ogni esigenza. Lo specchio inoltre è completamente reclinabile, e per questo motivo il supporto è omologato per entrambi i lati del manubrio della bicicletta. Di norma, questi specchietti proprio per la loro versatilità sono in grado anche di piegarsi all'interno, posizione ideale quando si vuole parcheggiare la bicicletta. Poiché viene applicato alla fine del manubrio, questo specchietto retrovisore offre infine una buona visione di tutta la carreggiata.

Continua la lettura
45

Scegliere lo specchietto retrovisore da casco

Infine, esiste lo specchietto retrovisore da casco. Di norma questo specchietto si fissa al casco del ciclista attraverso l'uso di un velcro. Quasi tutti i modelli sono molto leggeri da indossare (circa una ventina di grammi) e non disturbano la normale visuale. Lo specchietto retrovisore da casco, ovviamente, è regolabile in diverse angolazioni. Unico neo il fatto che solitamente la superficie riflettente degli specchietti da casco è piccola e quindi, con le vibrazioni della bicicletta, può essere difficile avere una visione particolarmente adeguata. Inoltre, se posizionato troppo vicino agli occhi lo specchietto retrovisore da casco può creare problemi di messa a fuoco quando si passa dal guardare dietro al guardare avanti e viceversa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Materiali per foderare la sella della bici

Se la sella della nostra bici si è irrimediabilmente consumata per l'usura e per lo sfregamento del sedere, possiamo rivestirla in diversi modi senza necessariamente sostituirla, quindi ciò significa anche risparmiare un bel po' di soldi, visto che...
Altri Hobby

Come montare il contachilometri sulla bici

Quando i ciclisti vanno in bici hanno varie curiosità e una di questa è quella di voler calcolare e tenere conto dei chilometri percorsi. Fortunatamente grazie alla tecnologia moderna questo è possibile: sono vari gli strumenti che si possono utilizzare...
Altri Hobby

Come restaurare una bici d'epoca

Il restauro di una vecchia bicicletta può comprendere tre processi: riportare una bicicletta alle condizioni di fabbrica, la ristrutturazione di un modello vecchio per poterla utilizzare su strada, oppure semplicemente la rimozione della ruggine e delle...
Altri Hobby

Come scegliere le luci per la bici

Andare in giro in bici la notte senza fanali è da irresponsabili. Esporsi al rischio di essere investiti perché non siamo visibili è stupido, perché possiamo farci davvero male, e mettere nei guai anche il guidatore. Non serve molto per diventare...
Altri Hobby

Come assumere la corretta posizione in bici

Le biciclette sono progettate per posizionare il corpo nella giusta postura e consentire un movimento aerodinamico efficiente. Ma se si avverte dolore o fastidio ai polsi, al collo, alla schiena o alle ginocchia, è probabile che il corpo sia in una posizione...
Altri Hobby

Come sostituire il cavalletto della bici

Il cavalletto laterale della bicicletta è un componente che non deve assolutamente mancare in ogni bicicletta. Sicuramente non è fondamentale, però può essere molto utile quando, per esempio si deve appoggiare la nostra bicicletta. Comunque, potrebbe...
Altri Hobby

Come sostituire la camera d'aria della bici

Gli appassionati di ciclismo, hanno maggiore dimestichezza quando si tratta di intervenire sulla bici per qualche piccolo lavoretto di manutenzione. Per i neofiti invece possono apparire molto difficoltosi come ad esempio se si tratta di sostituire la...
Altri Hobby

Come realizzare un porta bici

Le città sono molto trafficate e guidare nel traffico è sempre uno stress? Allora non vi resta che salire sulla vostra bicicletta e unire la praticità allo sport. La bici è uno strumento utilissimo per muoversi in città e anche per fare delle scampagnate....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.