Come scegliere un coltello a scatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Già dalla sua uscita il coltello a scatto ha rappresentato una novità e un'attrazione per tutti gli appassionati. Essendo piuttosto pericoloso, comprende anche un meccanismo che ne blocca l'apertura improvvisa; questa tipologia di coltelli sono poco diffusi in Italia, anche perché sono vietati dalla legge; in questo contenuto vediamo come possiamo scegliere un modello, anche per un'eventuale collezione. Mettiamoci quindi all'opera.

24

I vari elementi

Per poter scegliere il giusto coltello che fa per noi, dobbiamo conoscere gli elementi che lo compongono: le lame, nella maggior parte dei casi, sono in acciaio inox. Dobbiamo però distinguere quello inossidabile, che ha un alta concentrazione di cromo, circa il 13%, con il vantaggio di non arrugginirsi, quando è esposto all'acqua o all'aria. L'acciaio non inossidabile invece, è forgiato da un'alta percentuale di carbonio, che ne garantisce una maggiore resistenza e durezza, ma ha il difetto di subire eccessivamente le intemperie atmosferiche. Oltre che arrugginirsi, con il tempo l'acciaio può annerirsi, se non curata e protetta in maniera adeguata.

34

Impugnature

La cordura, è un materiale molto robusto, che viene molto spesso usato per costruire coltelli di tipo militare, spesso viene anche montato sui foderi. Il corno è la prima tecnologia di impugnature, che si conosce, garantisce resistenza nel tempo, se non eccessivamente levigato. Se siete gli amanti dei coltelli antichi, questo materiale fa al caso vostro. Il top dei materiali antiscivolo è sicuramente il cuoio, che viene utilizzato nel manico delle armi da caccia e anche nei suoi foderi; grazie al suo inconfondibile colore marrone scuro, ha anche un'eleganza estetica di livello. Non poteva mancare il legno, che viene montato sulle impugnature dei coltelli sportivi e da caccia. L'ebano, il cobalto e l'olivo sono i più pregiati, per chi scegliesse un coltello anche elegante e da collezione.
Scegliere un coltello a scatto richiede una buona dose di pazienza e un gusto personale, oltre che pratica nell'uso, per capire bene ciò che fa al caso proprio. Non mi resta quindi che augurare buon divertimenti e soprattutto molta attenzione.
Alla prossima.

Continua la lettura
44

Il manico

Per quanto riguarda il manico invece, abbiamo molti materiali da analizzare in base a ciò che vogliamo acquistare. Vediamo alcune differenze: le impugnature di micarta, sono formate da un mix di lino con una resina, che offre una leggerezza estrema, un ottimo grip e una scarsa usura nel tempo; questo materiale viene montato anche sui coltelli di pregio. La fibra di carbonio, è costruita da una grafite che alleggerisce l'arma notevolmente. Il titanio è un metallo privo di ferro, resistente quindi alla corrosione, viene impiegato non solo come impugnatura, ma anche come lama; la sua leggerezza offre un'ottima maneggevolezza nei movimenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come affilare un coltello con una pietra

Uno dei mestieri che sta lentamente ed inesorabilmente scomparendo è quello dell'arrotino. Questo artigiano non eseguiva solo la semplice molatura delle lame ma molto spesso, a bordo della sua bottega ambulante costituita da un attrezzatissimo carretto...
Materiali e Attrezzi

Come creare un coltello da sopravvivenza in pietra

In questa guida vedremo come creare un coltello da sopravvivenza in pietra. Un oggetto di questo tipo si rivelerà utile in caso di bisogno, come ad esempio in campeggio o per un'escursione. Procedere alla realizzazione non è semplice. Occorre precisione...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere un coltello balistico

Tra le armi da fuoco e le armi da taglio ne esistono alcune veramente particolari, una di queste è senz'altro il coltello balistico. I coltelli balistici vengono utilizzati con la tecnica di lancio a propulsione e andranno scelti tenendo conto di alcuni...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere un coltello ad innesto

Occuparsi delle piante è un'attività abbastanza gradevole e produttiva. Essa va fatta con precisione e sistema. Quindi rispettando il genere di coltivazione che si va a intraprendere. Ovviamente, per occuparsene occorre utilizzare gli attrezzi giusti....
Materiali e Attrezzi

Come affilare un coltello seghettato

I coltelli che presentano una specifica lama seghettata, hanno un aspetto ondulato, la cui dentellatura riesce a rendere maggiormente semplice ad esempio il taglio di oggetti o cibi duri. La lama di questi coltelli, risulta essere molto più richiesta...
Materiali e Attrezzi

Come levigare i coltelli

In ogni occasione nella quale siete costretti ad utilizzare un coltello affilato, dopo che lo avete lavato e asciugato, dovreste raddrizzare il suo bordo con l'ausilio di un "acciaino". Lo strumento dell'acciaino non servirà a rendere il vostro coltello...
Materiali e Attrezzi

Come usare l'apriscatole

Le confezioni di latta per alimenti (legumi, pelati, tonno, carne, zuppe e chi più ne ha più ne metta) che compriamo abitualmente al supermercato sono solitamente dotati di una linguetta che consente di aprirli facilmente, proprio come accade con le...
Materiali e Attrezzi

Come Affilare Un'Ascia

Non ci stancheremo mai di ripetere l’importanza di avere gli arnesi da lavoro (coltello, accette, piane, ecc.) in perfetta efficienza. Un'ascia non affilata non solo vi farà fare più fatica, ma può anche essere pericolosa perché la lama rischia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.