Come scegliere un coltello balistico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tra le armi da fuoco e le armi da taglio ne esistono alcune veramente particolari, una di queste è senz'altro il coltello balistico. I coltelli balistici vengono utilizzati con la tecnica di lancio a propulsione e andranno scelti tenendo conto di alcuni requisiti di base, tra cui il buon bilanciamento, la molla di lancio e la tipologia di lama. Vediamo insieme come scegliere un coltello balistico nel giusto modo.

26

Occorrente

  • Coltello balistico
  • Propulsione a 6 metri
  • Stabilità della lama al lancio
36

I coltelli balistici, chiamati comunemente anche pilu, sono delle vere armi di offesa e per tale motivo proibite in molti paesi. Trattandosi di un arma illegale, difficilmente se ne trovano esemplari in commercio ma, sottobanco, si può reperire qualche esemplare che proviene dalla Russia, magari di vecchia fattura od anche in alcune armerie ma sempre nel medesimo modo: illegalmente. Proprio per la sua difficile reperibilità e per l'uso che se ne potrebbe fare, si ricorre spesso, alla auto fabbricazione. Comunque sia, nella scelta di quest'arma o nella sua realizzazione, si dovrà tener conto della forza della molla o del propulsore alternativo (aria, gas, esplosivo) e della stabilità della lama nel lancio. Alcuni coltelli balistici di produzione cinese, reperibili in commercio, sono dotati di manico a pistola ed altri proposti come coltelli da caccia e denominati come "balistici per la vendita" ma ovviamente, si tratta di prodotti di diversa tipologia rispetto al balistico tradizionale.

46

Erroneamente si ritiene che la produzione di questi oggetti, venga fatta risalire alla forze sovietiche, in realtà tale arma, veniva adottata dai criminali e spesso era fabbricata in condizioni di fortuna. La peculiarità di base di quest'arma è che la si può lanciare da una distanza massima di 5 o 6 metri, l'equivalente di 16 piedi. Dal 1985 la produzione e pubblicizzazione dei coltelli balistici, è avvenuta anche in America. Vengono sparati a una velocità di 63 chilometri orari e possono essere ulteriormente velocizzati grazie all' implementazione della propulsione. Non si tratta di un'arma molto precisa e la traiettoria di lancio può variare sensibilmente. Essendo considerati illegali, spesso, vengono prodotti artigianalmente da appassionati di armi, o da individui di dubbia moralità per scopi offensivi non leciti.

Continua la lettura
56

Anche se tale arma è stata progettata per uccidere un avversario a sua insaputa, posizionato a pochi metri di distanza, la lama "proiettile" non possiede una grande stabilizzazione dal punto di vista della dinamicità. L'imprecisione è dovuta allo shock della lama del coltello, scatenato dalla molla racchiusa nel manico, durante la fase di lancio. Il coltello balistico non si avvale unicamente di propulsione della lama dovuta alla presenza di una molla, troviamo altri modelli che utilizzano aria, gas o una piccola carica di esplosivo.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come affilare un coltello con una pietra

Uno dei mestieri che sta lentamente ed inesorabilmente scomparendo è quello dell'arrotino. Questo artigiano non eseguiva solo la semplice molatura delle lame ma molto spesso, a bordo della sua bottega ambulante costituita da un attrezzatissimo carretto...
Materiali e Attrezzi

Come creare un coltello da sopravvivenza in pietra

In questa guida vedremo come creare un coltello da sopravvivenza in pietra. Un oggetto di questo tipo si rivelerà utile in caso di bisogno, come ad esempio in campeggio o per un'escursione. Procedere alla realizzazione non è semplice. Occorre precisione...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere un coltello a scatto

Già dalla sua uscita il coltello a scatto ha rappresentato una novità e un'attrazione per tutti gli appassionati. Essendo piuttosto pericoloso, comprende anche un meccanismo che ne blocca l'apertura improvvisa; questa tipologia di coltelli sono poco...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere un coltello ad innesto

Occuparsi delle piante è un'attività abbastanza gradevole e produttiva. Essa va fatta con precisione e sistema. Quindi rispettando il genere di coltivazione che si va a intraprendere. Ovviamente, per occuparsene occorre utilizzare gli attrezzi giusti....
Materiali e Attrezzi

Come affilare un coltello seghettato

I coltelli che presentano una specifica lama seghettata, hanno un aspetto ondulato, la cui dentellatura riesce a rendere maggiormente semplice ad esempio il taglio di oggetti o cibi duri. La lama di questi coltelli, risulta essere molto più richiesta...
Materiali e Attrezzi

Come levigare i coltelli

In ogni occasione nella quale siete costretti ad utilizzare un coltello affilato, dopo che lo avete lavato e asciugato, dovreste raddrizzare il suo bordo con l'ausilio di un "acciaino". Lo strumento dell'acciaino non servirà a rendere il vostro coltello...
Materiali e Attrezzi

Come Affilare Un'Ascia

Non ci stancheremo mai di ripetere l’importanza di avere gli arnesi da lavoro (coltello, accette, piane, ecc.) in perfetta efficienza. Un'ascia non affilata non solo vi farà fare più fatica, ma può anche essere pericolosa perché la lama rischia...
Materiali e Attrezzi

I principali attrezzi per intagliare il legno

Con il legno sin dalle epoche più remote si costruiscono i più svariati oggetti, mobili, ornamenti per chiese, portoni, oggetti sacri ecc.. All'inizio l'uomo per dare forma ai vari oggetti usava semplicemente coltelli rudimentali. Con il passare degli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.