Come scegliere un multimetro

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il multimetro è uno strumento che serve per la misurazione di alcuni valori importanti come la resistenza, l'intensità di corrente e la tensione espressa in Volt. Tali operazioni vengono effettuate tramite due puntali, di cui uno rosso (positivo) ed uno nero (negativo). Nelle versioni avanzate ci sono anche altre funzioni come ad esempio la misurazione della frequenza, dell'induttanza o ancora altre specifiche per i vari mestieri (informatici, elettricisti, radiotecnici, ecc.). In riferimento a ciò, ecco una guida su come scegliere un buon multimetro.

24

Optare per uno più costoso

Come già accennato sarà necessario guardare a quale utilizzo è destinato il nostro acquisto, quindi vedere quali funzioni deve avere e quanto si è disposti a spendere per accaparrarselo. Un capitolo a parte è quello relativo alla sicurezza e alla solidità che il nostro device deve essere capace di fornire, un prodotto economico, che si rompe dopo poco tempo o che compie rilevazioni sballate, serve a poco. Optare per un multimetro analogico più costoso e quindi di ottima qualità, è sicuramente un'ottima scelta.

34

Preferire il multimetro digitale

Per scegliere il multimetro bisogna controllare anche la sicurezza, quindi i vari parametri dovranno essere elevati come i diversi ingressi protetti e l'isolamento doppio in modo da evitare danni a persone/cose nonché allo strumento stesso durante il funzionamento. Per poter essere sicuri di avere un valido strumento, esso dovrà essere conforme alla direttiva UE. Altra caratteristica importante è la scelta fra il modello digitale e quello analogico; infatti, il primo è più dettagliato, in quanto descrive la rilevazione con le cifre disponibili sullo schermo, mentre il secondo offre la possibilità di vedere se ci sono variazioni o sbalzi in maniera istantanea sulla scala graduata, attraverso il movimento della lancetta. Preferire il multimetro di tipo digitale è tuttavia una scelta ottimale, soprattutto per le funzioni aggiuntive che contiene, e per la professionalità con cui consente di operare.

Continua la lettura
44

Scegliere tra i portatili e gli alimentati

Altra discriminante che fa riflettere sulla scelta del multimetro è quella fra i modelli portatili e quelli alimentati. I primi, spesso, sono a batterie o si alimentano sfruttando il circuito che analizzano mentre i secondi necessitano di un collegamento alla rete esterna. Tale ultima caratteristica è molto importante e andrebbe fatta a monte, visto che, quando si opera all'esterno o in contesti privi di infrastrutture fisse, non sempre si ha la possibilità di attaccarsi all'impianto elettrico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Multimetro: 5 errori da evitare per un corretto utilizzo

Il multimetro è uno strumento di grande importanze nel campo dell'elettronica, in quanto permette la misurazione della resistenza elettrica (ovvero la tendenza di un corpo ad opporsi al passaggio della corrente elettrica). Questa ha varie funzionalità,...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un voltmetro

Un voltmetro, conosciuto anche come multimetro, è uno strumento molto utile che può essere utilizzato facilmente anche da coloro non hanno tanta dimestichezza in materia di elettrotecnica. Questo strumento viene impiegato per diagnosticare una vasta...
Materiali e Attrezzi

Come testare un fusibile di ceramica

Insieme ai fusibili in vetro, quelli in ceramica sono tra i più comunemente utilizzati negli elettrodomestici, in particolar modo nei forni a microonde, i quali sono inclini a corto circuito causato da fluttuazioni di tensione. La presenza di un fusibile...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la pinza amperometrica

Uno strumento di misurazione dell'intensità di corrente davvero pratico è la pinza amperometrica. Si usa in particolare per stabilire l'intensità di corrente all'interno di un filo conduttore. La sua comodità si può determinare in due fattori precisi....
Materiali e Attrezzi

Come misurare un condensatore elettrolitico

L'elettronica tra i suoi svariati rami oltre a diversi tipi di circuiti misurati in Volt o in Ampere, ci propone anche alcuni particolari elementi come ad esempio il condensatore elettrolitico. Si tratta nello specifico di un'armatura metallica, che agisce...
Materiali e Attrezzi

Come ridurre il voltaggio in un alternatore

Ridurre la tensione (voltaggio) di uscita di un alternatore è molto importante al fine di salvaguardare la batteria dell'automobile. Questa, infatti, può incorrere in un sovraccarico e, in questo caso, si renderebbe necessariamente fondamentale sostituita....
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un ohmmetro

L'ohmmetro o resistometro, è uno strumento con schermo digitale o con una lancetta analogica, con la quale è possibile misurare la resistenza in un circuito elettrico, in parole povere, lo strumento è in grado di fornire il valore della misura. Tale...
Materiali e Attrezzi

Come controllare la corrente in uscita in un alternatore

L'alternatore costituisce un elemento fondamentale per l'intero impianto elettrico della vostra automobile. Naturalmente, può capitare che qualcosa non funzioni correttamente, compromettendo così la normale ed efficace funzionalità della vostra auto....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.