Come sconfiggere la cocciniglia cotonosa usando l'alcool denaturato

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Chi ha il pollice verde saprà bene quanto sia insidiosa l'icerya purchasi, che è più comunemente conosciuta come cocciniglia cotonosa, e quanto sia irritante vedere deperire le proprie amate piante per colpa di un insignificante insetto bianco. Questa guida è pensata per tutti coloro che possiedono in casa un problema di questo tipo e non sanno più quale rimedio utilizzare per sconfiggere la cocciniglia. Nei passaggi successivi ci occuperemo dunque di spiegarvi come bisogna procedere per andare a realizzare in casa un repellente molto efficace usando l'alcool denaturato.

27

Occorrente

  • Recipiente
  • Alcool denaturato (q.b.)
  • Guanti da giardinaggio
  • Cotton fioc (q.b.)
37

Versare dell'alcol in un recipiente

Prima di tutto è necessario verificare quali siano i rami, o comunque le parti delle piante/alberi che sono state danneggiate. Una volta che le avete localizzate dovrete tenere a mente le zone sulla quale andare ad agire. La giornata più adatta per intervenire è sicuramente una poco ventilata, dovendo utilizzare come repellente un prodotto avente, un odore piuttosto sgradevole e spesso irritante. È fondamentale munirsi di guanti per giardinaggio, indossarli e mettersi al lavoro! Il primo passaggio consiste nel versare una quantità discreta di alcool in un recipiente, assicurandosi di chiudere subito dopo il flacone e di riporlo in un luogo sicuro, lontano da bambini ed eventuali animali domestici. Ricordatevi sempre a precauzione è essenziale quando si svolgono delle attività che implicano l'uso di prodotti tossici.

47

Poggiare del cotone imbevuto di alcol sulla cocciniglia

Ora dovrete procurarvi un cotton fioc e intingerlo nel recipiente, dove si è in precedenza versato l'alcool, cercando di far penetrare bene il liquido all'interno del cotone. A questo punto, prestando molta attenzione, andate a poggiare delicatamente la punta del cotton fioc imbevuta sulla cocciniglia: quello che si prospetta è una reazione che ha dell'incredibile, perché l'insetto si scioglierà completamente. Procedere nel modo che abbiamo appena spiegato, cercando di non tralasciare nessuna icerya purchasi, altrimenti si rischierà di aver eseguito un lavoro inutile, in quanto si riprodurranno velocemente.

Continua la lettura
57

Effettuare controlli regolari sulla pianta

Il consiglio è ovviamente quello di verificare, con cadenza regolare, l'eventuale presenza dell'insetto, nel caso in cui non si siano uccisi tutti al "primo colpo" e in questa situazione bisognerà procedere nuovamente al trattamento. L'ideale, comunque, sarebbe quello di andare a eseguire la verifica inizialmente una volta a settimana, e solo in seguito si potrà "abbassare la guardia" e effettuare il controllo saltuariamente.

67

Conoscere meglio la cocciniglia cotonosa

Infine, cerchiamo di capire quello che si dovrebbe sapere e che spesso s'ignora. Innanzitutto bisogna sapere che la cocciniglia cotonosa solcata è ufficialmente denominata icerya purchasi, e altro non è che un piccolo insetto fitofago dal colore bianco, dalla corazza a coste e leggermente peloso. Le sue origini sono australiane, mentre la sua diffusione avvenne tra il XIX e il XX secolo. Solitamente predilige infestare gli agrumi, ma non disdegna altri tipi di piante legnose e, a volte, erbacee. In particolare, in suolo italico, è facile riscontrarlo su vari tipi di ginestre, acacia e robinia. In realtà, per quanto la sua presenza sia ritenuta davvero molto fastidiosa, è un fitofago d'importanza minore poiché venne combattuto con la lotta biologica della fine del XIX. Per concludere, una piccola curiosità: si tratta di una specie in cui la presenza del maschio è assai rara, in quando la femmina ha caratteristiche ermafrodite: è dunque in grado di riprodursi autonomamente per autofecondazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come controllare la cocciniglia sulle piante all'aperto

Quando si parla di cocciniglia, si fa riferimento ad un insetto in grado di infettare le piante all'aperto e di diffondere l'infestazione alle piante circostanti. Si tratta di insetti che si nutrono del nettare delle piante o della linfa, uccidendolo....
Giardinaggio

Come eliminare afidi, oidio e cocciniglia con aglio e cipolla

Molto spesso, la bellezza e la salute delle nostre amate piante, può essere messa a rischio dall'arrivo di indesiderati parassiti. Anche se in commercio ci vengono proposti metodi più o meno aggressivi per eliminare questo fastidioso problema, è invece...
Giardinaggio

Come curare la dieffenbachia colpita da parassiti

La Dieffenbachia è una delle piante da interno più conosciuta e più gradevole dal punto di vista estetico. La grande varietà di forme della foglia, caratterizzate dalle più diverse marmorizzazioni, ha reso la pianta molto conosciuta e coltivata sia...
Giardinaggio

Come eliminare i parassiti dalla pianta di limone

La pianta di limone, oltre a essere una straordinaria pianta da esterno dove ci sono climi miti e ad emanare anche un buon odore, produce dei frutti buonissimi, quindi è opportuno curarla con attenzione e darle le cure dovute. Può accadere che la pianta...
Giardinaggio

Come coltivare la lophophora williamsii

La lophophora williamsii è una pianta succulenta appartenente al genere delle Cactacee. Meglio conosciuta come Peyote, si presenta come una specie di cactus verde che nasce spontaneo al confine tra gli Stati Uniti e il Messico. La pianta contiene uno...
Giardinaggio

Come potare una tuia

La tuia (Thuja occidentalis) è una pianta appartenente alla famiglia delle arborvitae, un gruppo di sempreverdi note per essere facili da curare e mantenere. La tuia cresce rapidamente e può raggiungere fino a 3,5 metri di altezza quando è matura....
Giardinaggio

10 consigli per coltivare il cactus

I cactus sono piante belle dal punto di vista estetico e versatili per ciò che concerne la coltivazione. Possono adornare giardini, vasi ed aiuole ma anche centrotavola, pareti e collane dal design esotico. In verità, non esiste un solo tipo di cactus...
Giardinaggio

Come coltivare la palma reale

Le palme reali sono piante sempreverdi, caratterizzate da fronde lunghe ed arcuate e dotate di un fusto mediamente eretto. Il colore del fogliame anche durante l' inverno è verde. La palma reale può crescere tanto da raggiungere i 7,5 m di altezza....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.