Come selezionare le pietre per un muro a secco di sostegno

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Il muro a secco è per definizione una tipologia di muro eretto accostando tra loro pietre senza l'impiego di malta o altro legante. Per ottenere un muro a secco di sostegno stabile bisogna selezionare attentamente le pietre. Per avere un'ottima adesione tra le pietre, selezionare quelle squadrate. Rispetto alle pietre con forma ovale e tondeggiante, quelle squadrate si giustappongono meglio. Infatti all'interno del muro a secco di sostegno le fessure saranno minime, quasi inesistenti. Selezionare le pietre migliori serve per mantenere ferma la terra circostante. La perfetta adesione tra le pietre non consente a questa di entrare nei punti di giunzione, preservandone la stabilità e la solidità. Soffermiamoci, allora, su come selezionare le pietre per un muro a secco di sostegno.

27

Occorrente

  • Pietre di varie dimensioni, ma squadrate
37

Per la realizzazione di un muro a secco di sostegno, selezionare pietre di tre dimensioni principali. Le prime pietre, più larghe e pesanti, vanno posizionate alla base per la fondazione del muro a secco di sostegno. Per rendere il muro a secco di sostegno ancora più solido potrebbe servire uno scavo di circa 20 cm. Questo va realizzato almeno per tutta la larghezza e lunghezza del muro a secco di sostegno. In questo modo le pietre verranno incastrate all'interno del terreno. Inoltre il basamento rimane interrato quindi non si nota la differenza dimensionale rispetto le altre pietre. Le pietre del muro a secco di sostegno vero e proprio, infatti, sono più piccole.

47

Successivamente scegliamo le pietre per il resto del muro. Queste dovranno essere di misura media, lunghe circa 35 cm. Le più grandi vanno posizionate in basso rispetto a quelle più piccole. In questo modo renderanno l'insieme molto più stabile e massiccio, così da scongiurare crolli e dissesti. Per calcolare il numero delle pietre necessarie moltiplichiamo la lunghezza del muro per l'altezza. Infine moltiplichiamo ancora il risultato per 10.

Continua la lettura
57

Infine abbiamo le pietre sovrastanti. Queste sono le pietre più piccole e più piatte, lunghe circa 20 cm. Posizioniamole lungo la cima del muro per dare una finitura ordinata e livellata, oltre che piacevole alla vista. Generalmente conviene posare le pietre sovrastanti su una base di calcestruzzo, o altre miscele, poiché rischiano di spostarsi facilmente. In casi estremi possono anche cadere e staccarsi dal muro stesso. Procedendo in modo corretto avremo la sicurezza che le pietre rimarranno al loro posto. Per calcolare il numero necessario di pietre moltiplichiamo la lunghezza del muro, in metri, per 5. Queste sono tutte le nozioni utili per selezionare e posare le pietre di un muro a secco di sostegno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Disponiamo le pietre in altezza, dalle più grandi alle più piccole
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire un muretto a secco in pietra

In natura esistono materiali che consentono di costruire delle strutture utili. Tra le più utilizzati ci sono le pietre. Queste di solito vengono adoperate nell'edilizia e per le piccole opere. Infatti, con le pietre è anche possibile costruire un muretto...
Materiali e Attrezzi

Come fabbricare le pietre regolari

Grazie a questa guida apprenderete al meglio come eseguire la fabbricazione delle pietre regolari. Per riuscire a svolgere questo lavoro bisogna seguire attentamente questa guida nei tre passaggi che vi descriverò. Si tratta di un lavoro che viene svolto...
Materiali e Attrezzi

Come lucidare le pietre rocciose

Le pietre rocciose sono elementi naturali a cui siamo abituati. Alcune di esse sono preziose altre un poco meno, altre hanno delle proprietà sorprendenti. La maggior parte della gente ha a casa o ha avuto delle pietre particolari trovate durante qualche...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muro rotondo

Se per il nostro giardino, abbiamo bisogno di costruire un muro circolare per fare una recinzione, oppure crearne uno per un'aiuola e con all'interno abbondante terriccio per poi piantarvi un albero, possiamo eseguire il lavoro procedendo con una tecnica...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una colonna con pietre di recupero

Una delle cose probabilmente più esteticamente appariscenti sono proprio le colonne, che possono essere costituite da diversi materiali e, dopo tutto, vengono realizzate ormai da diversi millenni, anche se le tecniche di realizzazione sono ovviamente...
Materiali e Attrezzi

Come intonacare un muro in cemento armato

Per intonacare in modo corretto un muro di cemento armato è necessaria un buona preparazione di questo ultimo, sia se si tratta di intonaco civile, sia se si tratta di intonaco rustico. Per prima cosa è necessario sapere cosa è l'intonaco e come è...
Materiali e Attrezzi

Come Curvare Il Legno A Secco

Ci sono diversi tipi di legno, suddivisi in base alla sua origine botanica. Quello che costituisce gli alberi della foresta fluviale è sia flessibile, più leggero e generalmente semplice nella struttura, e quello duro, più difficile e complesso da...
Materiali e Attrezzi

Come rinforzare un muro di cinta

Per individuare esattamente un muro di cinta, bisogna che ci riconduciamo alla definizione espressa nel codice civile, all'art. 878, primo comma: " Il muro di cinta, e ogni altro muro isolato che non abbia un'altezza superiore ai tre metri, non è considerato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.