Come seminare e coltivare i carciofi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori, che sono amanti degli ortaggi sani, privi di concimi e del tutto naturali, una valida guida, attraverso cui, poter imparare veramente tanto ed in particolar modo come poter coltivare tutto ciò che si desidera, comodamente nel proprio giardino o nella propria campagna, potendo avere così, sempre ed anche a portata di mano, dei cibi veramente ottimi per il benessere del proprio organismo. Nello specifico impareremo insieme, come poter seminare ed anche coltivare i carciofi, un alimento ricco di sostanze nutritive per noi e per i nostri bambini
Ecco, quindi, una guida utile per capire al meglio come poter eseguire tutto questo, nel modo più sicuro e corretto possibile.

26

Occorrente

  • Semi
  • terreno
  • concime soldi e liquido
  • acqua
36

Il terreno e la temperatura

Il carciofo è preferibile che sia coltivato in un terreno ricco di sostanza organica, con un grado di acidità (ph) 6,5. Il clima ideale è mite ed asciutto. Però, non potendo decidere noi il tempo, è bene munirsi di alcuni accorgimenti nel caso in cui le temperature calino all'improvviso nel periodo invernale. In questo caso, le foglie della pianta vanno legate intorno al fusto e coperte, con un telo impermeabile che le protegga dalla brina. Si possono produrre per semi, sia interrando le gemme che si sviluppano alla base del fusto.

46

Messa a dimora

Devono essere piantati a 20 cm circa di profondità nel terreno tenendoli separati l'uno dall'altro di 80 cm. La messa a dimora dei carducci si verifica in base alla zona climatica in cui abitate alla fine dell'autunno o alla fine dell'inverno dell'anno a venire. All'interno dei carducci ed all'interno degli ovuli segue un adeguata irrigazione del terreno. La messa a dimora dei carducci è preferibile se si verifica a luna calante, in questo modo potremo avere una migliore resa della loro crescita ed anche della loro produzione. Provare per credere! Ricordiamo che le tradizione dei nostri nonni, avevano spesso un senso profondo ed anche una verità inconfutabile!

Continua la lettura
56

Concimazione e proprietà

Le carciofaie hanno una vita di 6 anni circa, per il primo anno non sono necessarie concimazioni, ma successivamente si interviene con apporto di letame da posizionare ai piedi della pianta (stagione invernale), mentre in stagione primaverile si interviene con concime granulare a lento rilascio. Il carciofo è una pianta che viene coltivata sia come alimento, che come medicina, per le notevoli proprietà benefiche. In italia il carciofo è molto conosciuto e le regioni dove questo è presente in maggior quantità sono Sardegna, Sicilia e Puglia. Questi sono composti da acqua e fibre vegetali, importanti per il buon funzionamento dell'intestino e rappresentano, inoltre, una fonte importante di preziosi sali minerali, vitamine del gruppo B, vitamina del gruppo C ed altre vitamine molto utili per noi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Saper coltivare i carciofi nel proprio giardino, è molto utile, perchè si potranno avere sempre a portata di mano, questi cibi, sani ed anche privi di concimi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 ortaggi nani da coltivare in vaso

Perché negarsi un angolo di campagna se si vive nei grandi appartamenti? La moda di coltivare piante se si abita in palazzoni al centro della città si sta sviluppando sotto forma di numerose alternative che introducono il verde anche lì dove il mondo...
Giardinaggio

Il calendario dell'agricoltore: quando seminare

Seminare è il primo passaggio obbligato per ogni agricoltore e per chiunque desideri cimentarsi con la coltivazione. L'interazione tra la pianta e l'ambiente esterno determina il successo della semina e la buona salute della pianta, che restituirà il...
Giardinaggio

Mese di marzo: lavori nell’orto

Finalmente sentiamo odore di primavera nell'aria: è arrivato il mese di marzo e con esso anche il momento di dedicarci ai lavori nell’orto. È tutto un mese di gran fermento, con varie operazioni da effettuarsi, per rendere il nostro orto sempre più...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i peperoni

Il peperone (Capsicum annum) è una pianta appartenente alla famiglia delle Solanacee, famiglia alla quale sono riconducibili anche altre piante come il pomodoro, la melanzana o la patata. Esistono diverse varietà di peperone che principalmente vengono...
Giardinaggio

5 ortaggi da seminare a settembre

Anche se per molte piante l'inverno è un momento di riposo vegetativo, non è detto che l'orto rimanga vuoto durante i mesi freddi; infatti a molte verdure giova un poco di gelo, che ne migliora le qualità organolettiche e spesso anche il sapore. Non...
Altri Hobby

Come realizzare delle rose con i carciofi

Quando si deve organizzare una cena spesso si è indecisi su cosa presentare a tavola e soprattutto come abbellire i piatti da servire agli ospiti. Nella maggior parte dei casi si prediligono i piatti classici, semplici da preparare e da abbellire, ma...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i pomodori

La pianta di pomodoro generalmente si sviluppa lungo un unico fusto principale, su cui si trovano le foglie: nella parte più bassa, cresce una gemma che dà origine ad un'altra piantina, ma purtroppo dev'essere eliminata perché sottrae linfa e nutrienti...
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono tra i fiori più amati; esse danno la possibilità di realizzare splendide e variopinte aiuole e bordure. Questi deliziosi capolavori della botanica vantano inoltre proprietà depurative, lassative e diuretiche. Le viole del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.