Come seminare e coltivare i piselli

Tramite: O2O 19/02/2018
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Da alcuni anni prende sempre più piede l'usanza di allestire un orto in casa. Chiunque possieda un piccolo appezzamento di terreno può iniziare quest'attività interessante. Coltivare ortaggi, e il giardinaggio in generale, può essere un hobby rilassante. Inoltre crescere da sé i propri ortaggi garantisce estrema genuinità al prodotto. Tra le leguminose più facili da seminare e coltivare troviamo i piselli. Questi semi sferici di colore verde si usano in moltissime ricette. Sono dolci, e per questo anche i bambini sanno apprezzarli facilmente. Sono molto resistenti alle basse temperature, perciò possiamo crescerli anche in clima invernale. Ma vediamo più nel dettaglio come procedere per avere i nostri piselli freschi.

26

Occorrente

  • Semi di pisello
  • Vanga, rastrello e zappa
  • Compost (facoltativo)
36

Preparare il terreno

Nelle aree più miti, possiamo partire con la semina dei piselli dal mese di Ottobre. Ottobre e Novembre sono i mesi ideali per mettere a dimora i piselli. L'eccezione esiste per tutte quelle zone in cui gli inverni sono molto rigidi, al di sotto dei -10°C. In questi casi, si procede con la semina in periodo primaverile. A cominciare da fine Febbraio fino a Marzo inoltrato potremo seminare i piselli anche nelle aree più fredde. Prima della semina occorre preparare il terreno per i piselli. Non hanno bisogno di particolari accortezze. Tuttavia è necessario vangare il terreno come si deve. Anche i piselli, infatti, hanno bisogno di un terreno capace di drenare i liquidi.

46

Posizionare i piselli

Usiamo la vanga fino a circa 40 cm di profondità. Successivamente useremo la zappa per rompere le zolle di terra. Sarà sufficiente una profondità di 10 o 15 cm. Se lo riteniamo opportuno, potremo miscelare al terreno un po' di compost in questa fase. Livelliamo quindi il terreno utilizzando il rastrello. Su questa superficie creeremo i solchi per la semina dei piselli. Ogni solco dovrà avere una profondità di 4 cm. Semineremo i piselli per fila, e ogni solco disterà dall'altro di minimo 20 cm. Le file, invece, dovranno mantenere una distanza pari a 60 o 70 cm. Se scegliamo la varietà di piselli rampicante, allarghiamoci fino agli 80 cm. In questo caso, inoltre, avremo bisogno di accostare alle piante dei sostegni.

Continua la lettura
56

Scegliere il momento di semina

Esistono inoltre alcune tradizioni tipiche del vivere contadino. C'è chi attribuisce non poca influenza alle fasi lunari sulle colture. Se lo preferiamo, seminiamo i piselli nella fase di luna crescente. Per le tradizioni, infatti, questa fase lunare favorirebbe lo sviluppo delle piante nelle sue parti più importanti. Inoltre renderebbe le stesse più inclini a fruttificare abbondantemente. Bagneremo i piselli durante la loro fase di fioritura. Ricordiamo di evitare le ore più calde del giorno ed evitiamo i ristagni d'acqua.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non vi è evidenza scientifica sull'influenza della luna nella coltivazione. Nel dubbio, possiamo comunque aspettare la fase di luna crescente per la semina.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come seminare e coltivare le lenticchie

Le lenticchie sono delle piante annuali che producono semi a forma di lente in miniatura. La lenticchia appartiene alla famiglia delle leguminose, ovvero quelle piante i cui semi crescono all'interno dei baccelli. Questi piccoli ma preziosissimi legumi...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i carciofi

Abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori, che sono amanti degli ortaggi sani, privi di concimi e del tutto naturali, una valida guida, attraverso cui, poter imparare veramente tanto ed in particolar modo come poter coltivare tutto ciò che si desidera,...
Giardinaggio

Come seminare il pisello

All'interno di questa guida, vi illustrerò alcuni semplici accorgimenti per riuscire, con estrema facilità, ad intraprendere la coltivazione di uno dei legumi più utilizzato nella dieta italiana: il pisello. Le differenti varietà si distinguono, oltre...
Giardinaggio

Come Seminare I Fagiolini

I fagiolini sono piante rustiche, come tutte le leguminose. Si possono seminare e coltivare con facilità. Non necessitano di concime e crescono rigogliosi in terreni umidi e in luoghi temperati. Hanno bisogno di esposizione diretta alla luce del sole....
Giardinaggio

Come seminare le verdure primaverili

Nel mondo dei vegetali esistono delle piante essenziale per la nostra alimentazione: le verdure. Si tratta di micronutrienti che contengono vitamine e tanti minerali. Esse sono presenti tutto l'anno, ma ogni varietà cresce nel periodo specifico. Questo...
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono fiori vellutati e coloratissimi. Appartengono alla famiglia delle Violaceae ed essendo delle piante perenni hanno un'ottima resistenza anche al gelo. Possiedono foglie ovali contornate da una forma dentata. Mentre i fiori vengono...
Giardinaggio

Il calendario dell'agricoltore: quando seminare

Seminare è il primo passaggio obbligato per ogni agricoltore e per chiunque desideri cimentarsi con la coltivazione. L'interazione tra la pianta e l'ambiente esterno determina il successo della semina e la buona salute della pianta, che restituirà il...
Giardinaggio

Come seminare il kiwano

Quando si possiede un giardino, con un piccolo angolo di terra da destinare alle piccole coltivazioni, sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Magari si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare e piantare una pianta esotica, che offra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.