Come seminare e coltivare i pomodori

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La pianta di pomodoro generalmente si sviluppa lungo un unico fusto principale, su cui si trovano le foglie: nella parte più bassa, cresce una gemma che dà origine ad un'altra piantina, ma purtroppo dev'essere eliminata perché sottrae linfa e nutrienti al fusto e, soprattutto non le permettono di svilupparsi genuinamente. Tuttavia aggiungiamo che, un'umidità eccessiva ed un'esposizione al Sole e all'aria troppo scarsa comporta la marcitura di questi buonissimi ortaggi e, la mancanza di maturazione. Continuando nella lettura di questa interessante guida troverete degli utili suggerimenti su come seminare e coltivare i pomodori.

27

Occorrente

  • Canne di bambù
  • Spago
  • Innaffiatoio
  • Bustina di semi di pomodoro
  • Terriccio universale
  • Stallatico
37

Innanzitutto, le semplici operazioni iniziali che dovrete compiere sono le seguenti: rimestare il terreno e concimarlo attraverso, con l'aggiunte di una miscela di terriccio universale ed una buona dose di stallatico; successivamente rimuovete i semi di pomodoro dalla bustina ed adagiateli nella terra (ovviamente senza la carta), distanziandoli tra loro di "45 cm". Alternativamente, potrete: prendere un pomodoro, tagliarlo in quattro spicchi e, da ciascuno di essi, togliere i semi (tramite un tovagliolo); ricoprite quest'ultimi con uno strato di "2/3 cm" di terriccio, lasciandolo morbido (dopo alcuni giorni, nasceranno e si svilupperanno le piante).

47

Successivamente, dovrete tagliare accuratamente le gemme di "1 cm" di lunghezza con le mani o, mediante l'ausilio delle cesoie. Tagliare quelle che hanno la forma di un ramo vero e proprio (all'altezza del fusto). Per aiutare le piante di pomodoro a svilupparsi in altezza, piantate delle canne di bambù nel terreno, realizzando una specie di capanna e legandole tra loro con dello spago (per renderle resistenti al vento). Dopodichè, legate i fusti e la cima delle piantine alle canne di bambù stesse (a circa "10 cm" da terra): il legaccio non dovrà essere né troppo stretto (per non strozzare il fusto) né eccessivamente lento (per non far slegare la pianta di pomodoro).

Continua la lettura
57

Potrebbe capitare che le piante di pomodoro vengano infestate dai pidocchi, la semplice operazione che dovrete assolutamente compiere, nel caso si presentasse questo inconveniente, è quella di spargere delle coccinelle, delle larve di coccinella e delle larve di Crisoperla Carnea. Questi predatori si nutriranno di tali pidocchi. Infine, sappiate che bisognerà innaffiare le piantine sia la mattina che la sera e, durante il mese di Luglio si procederà alla raccolta degli ortaggi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate i semi di pomodoro gigante, se desiderate ottenere dei pomodori maggiormente grossi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare pomodori in giardino o sul balcone di casa

Nel settore dell'agricoltura pesticidi ed ed ormoni artificiali sono molto diffusi. Se volete essere tranquilli di ciò che mangiate, potete unire alla spesa biologica una vostra produzione casalinga. Coltivare pomodori per esempio è semplicissimo, non...
Giardinaggio

10 modi per coltivare i pomodori in giardino

In alcuni periodi dell'anno capita a tutti di avere una particolare voglia di creare un piccolo orticello in casa propria. Non stiamo parlando di una cosa così complicata né essenzialmente impossibile: senza dubbio serviranno le giuste attrezzature...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare le zucchine

La zucchina è una pianta originaria delle regioni calde dell'America del sud, affine alla zucca. Le foglie delle zucchine sono grandi, pelose, di forma pressoché triangolare e con il margine seghettato. I fiori delle zucchine, maschili e femminili,...
Giardinaggio

Trucchi per coltivare i pomodori

Se abbiamo una terrazza, un balcone o un orticello tutti abbastanza capienti, ed intendiamo sfruttarlo per la produzione di pomodori, è importante sapere che ci sono alcuni trucchi che consentono di ottimizzare il risultato con il minimo sforzo, ed...
Giardinaggio

Come coltivare i pomodori

La pianta del pomodoro, che è originaria del Sud America, viene coltivata comunemente per l'uso alimentare. Dei suoi frutti, i pomodori, se ne fa davvero un largo uso, si può infatti decidere di consumarli freschi, servendoli nell'insalata, oppure utilizzarli...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i meloni

Il melone è un frutto molto apprezzato da adulti e bambini; esso nel periodo estivo viene utilizzato per antipasti insieme al prosciutto e come dessert. Il melone oltre ad avere un gusto caratteristico è importante per le sue proprietà nutritive. Leggendo...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i piselli

Da alcuni anni prende sempre più piede l'usanza di allestire un orto in casa. Chiunque possieda un piccolo appezzamento di terreno può iniziare quest'attività interessante. Coltivare ortaggi, e il giardinaggio in generale, può essere un hobby rilassante....
Giardinaggio

Come seminare e coltivare la brassica juncea

Riuscire a coltivare e a mantener viva la propria pianta preferita è uno degli obiettivi maggiormente ambiti dalle persone. La soddisfazione di poter vedere il proprio balcone, giardino fiorito è sicuramente qualcosa di molto appagante: purtroppo, non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.