Come seminare e coltivare le zucchine

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La zucchina è una pianta originaria delle regioni calde dell'America del sud, affine alla zucca. Le foglie delle zucchine sono grandi, pelose, di forma pressoché triangolare e con il margine seghettato. I fiori delle zucchine, maschili e femminili, sono gialli. I frutti delle piante delle zucchine possono assumere forme diverse: tondeggiante, ovoidale o allungata. Le zucchine assumono un colore verde scuro omogeneo o con striature gialle - biancastre. La polpa delle zucchine è biancastra o verde chiaro. Le varietà di zucchine più diffuse sono: Bolognese, Cucuzzella Striata d'Italia, Napoletana, Verde Chiara d'Italia. In questa guida viene spiegato come seminare e coltivare le zucchine.

27

Occorrente

  • semi di zucchine
  • terreno coltivabile
37

La coltivazione delle piante di zucchine richiede un terreno argilloso, fresco, esposto al sole e lavorato in profondità. Il periodo migliore per la semina delle zucchine è da febbraio a giugno - luglio. La semina delle zucchine si pratica in buche distanti 1 m l'una dall'altra. Tra una fila e l'altra ci deve essere una distanza di 2,50 m. Disponi 5 semi di zucchine alla profondità di 2 cm. Fai attenzione che i semi di zucchine non si tocchino tra loro. Contemporaneamente alla semina avviene la concimazione. Dopo la semina delle zucchine devi annaffiare con costanza e frequenza, favorendo la nascita delle piantine. Puoi coltivare le zucchine anche in serra. In questo caso puoi seminare le zucchine in qualsiasi periodo dell'anno.

47

Quando le piantine di zucchine sono diventate alte qualche centimetro provvedi ad eliminare le più deboli. Lascia solo le piantine di zucchine più robuste. Le principali cure da dedicare alle piante di zucchine sono l'annaffiatura e la sarchiatura. L'innaffiatura va fatta quando il terreno è asciutto. Le sarchiature quando la terra è troppo compatta. Altro accorgimento importante è estirpare di frequente le erbacce. La cimatura si fa quando le piante di zucchine raggiungono l'altezza di 10 cm. La cimatura è un'operazione molto importante e serve a far produrre non più di 10 frutti per esemplare. Successivamente esegui la cimatura. Taglia il fusto sopra la seconda foglia. Cima i rami che si formano all'altezza della quarta foglia. Dirada i frutti lasciandone sono 2 o 3 per ogni pianta di zucchine.

Continua la lettura
57

La raccolta dei frutti maturari sulla pianta di zucchine avviene al momento del loro parziale sviluppo. Il momento preciso per la raccolta delle zucchine è quando il residuo dell'involucro floreale si stacca. La raccolta si fa, generalmente, in più riprese. La conservazione delle zucchine può farsi mediante la surgelzione. Come avviene per altre piante, diversi pasassiti, sia animali che vegetali, possono colpire le piante di zucchine. Alcuni tra questi parassiti sono: millepiedi, lumache, afidi e mal bianco.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Praticare con cura l'annaffiatura e la sarchiatura.
  • Difendere le piante di zucchine dall'attacco di parassiti animali e vegetali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come seminare e coltivare i meloni

Il melone è un frutto molto apprezzato da adulti e bambini; esso nel periodo estivo viene utilizzato per antipasti insieme al prosciutto e come dessert. Il melone oltre ad avere un gusto caratteristico è importante per le sue proprietà nutritive. Leggendo...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare la brassica juncea

Riuscire a coltivare e a mantener viva la propria pianta preferita è uno degli obiettivi maggiormente ambiti dalle persone. La soddisfazione di poter vedere il proprio balcone, giardino fiorito è sicuramente qualcosa di molto appagante: purtroppo, non...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i pomodori

La pianta di pomodoro generalmente si sviluppa lungo un unico fusto principale, su cui si trovano le foglie: nella parte più bassa, cresce una gemma che dà origine ad un'altra piantina, ma purtroppo dev'essere eliminata perché sottrae linfa e nutrienti...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i carciofi

Abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori, che sono amanti degli ortaggi sani, privi di concimi e del tutto naturali, una valida guida, attraverso cui, poter imparare veramente tanto ed in particolar modo come poter coltivare tutto ciò che si desidera,...
Giardinaggio

Come coltivare zucchine in casa o in giardino

Per fortuna negli ultimi tempi sta divenendo sempre più diffusa l'esigenza di ritornare a sentire in modo diretto il contatto con la natura e con tutto ciò che essa ci offre. Molte persone scelgono di andare a vivere in campagna o di abitare in un immobile...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i peperoni

Il peperone (Capsicum annum) è una pianta appartenente alla famiglia delle Solanacee, famiglia alla quale sono riconducibili anche altre piante come il pomodoro, la melanzana o la patata. Esistono diverse varietà di peperone che principalmente vengono...
Giardinaggio

Come coltivare le zucchine

Le zucchine sono una tipologia di ortaggio che si può coltivare in qualsiasi periodo dell'anno, anche se il periodo di seminazione ideale è in primavera e il raccolto ottimale si ha nel periodo estivo. Si tratta di un ortaggio che si presta a numerose...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i cetrioli

Esistono molte piante adatte ad essere coltivate, per poi essere mangiate perché contenenti delle proprietà benefiche per l'organismo. Il cetriolo è una di queste. Il cetriolo è una pianta originaria delle regioni himalayane, coltivata per i suoi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.