Come Seminare I Nasturzi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I Nasturzi, per chi non li conoscesse, sono fiori meravigliosi che possono donarci un davanzale ricco di colore anche durante i mesi invernali. I suoi fiori, che tra l'altro sono anche commestibili, vengono apprezzati sopratutto per gli splendidi colori che vanno dal: crema, al giallo, all'arancione ed al rosso. Questo pianta predilige una posizione soleggiata ed un terreno non troppo ricco. Generalmente assume la posizione di pianta pendente, strisciante o rampicante. Comunque per saperne di più su come Seminare i Nasturzi per farli crescere al meglio seguiamo attentamente gli utili suggerimenti di questa guida.

27

Occorrente

  • arnesi da giardinaggio; semi di nasturzio; vasetti; piante di Nasturzio
37

Lasciare per un'intera notte i semi di Nasturzio in un bicchiere d'acqua

Una volta trovati i semi di Nasturzio è consigliabile lasciarli, per un'intera notte, in un bicchiere riempito con dell'acqua tiepida, così facendo verrà stimolata la loro germinazione. Seminarli è abbastanza semplice; ciò che bisogna fare è piantare i semi in dei vasetti accompagnati dalla torba con un terriccio molto soffice. Ponete quindi, uno o due semi per ogni vasetto spingendoli e affossandoli nella terra con le dita, andando poi a ricoprire il tutto con circa un centimetro di terra.

47

Sistemare i vasetti all'interno di una cassetta di plastica

Tuttavia, i vasetti possono essere sistemati all'interno di una cassetta di plastica o, in alternativa, in una scatola di polistirolo. Una volta sistemati abbiate l'accortezza di annaffiarli spesso e, coprite la scatola con una piccola lastra di vetro oppure con la pellicola che viene generalmente utilizzata per gli alimenti. Così facendo andrete a creare una sorta di serra casalinga, che si prenderà cura delle vostre piccole piantine durante tutto il periodo invernale, donandogli in questo modo il caldo necessario, alimentato tramite i raggi del sole che andranno a penetrare attraverso la pellicola o la lastra disposta come copertura.

Continua la lettura
57

Tenere i vasetti in un posto asciutto

È consigliabile tenere i vasetti in un posto prettamente asciutto, lontano dall'umidità, con almeno qualche ora giornaliera diretta di sole. Senza dubbio seguendo questa procedura le piantine spunteranno entro quindici giorni. Quando vedrete spuntare le prime foglioline di Nasturzio allora dovrete necessariamente trapiantarle con tutto il loro vasetto, in un vaso apposito, in quella che sarà la loro postazione definitiva. Ricordate che il Nasturzio è estremamente invadente e che si riproduce facilmente per semina spontanea e per propaggine, per questo motivo distanziate le piantine di circa venti centimetri l'una dall'altra; il vasetto di torba si scioglierà ben presto e le piantine non soffriranno il trapianto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • è preferibile tenere le piantine all'ombra e in un posto asciutto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come seminare un orto

Il giardinaggio oggi giorno interessa molte persone. In particolar modo quello di coltivare un orto è diventato un fenomeno di ritorno. Infatti, recentemente la maggior parte degli orticoltori spende il suo tempo cercando di ottenere risultati visibili...
Giardinaggio

Come seminare nei contenitori multiforo

Nella guida che segue si desidera aiutare tutti i lettori e lettrici, che sono dei veri e propri appassionati di giardinaggio, a capire come poter seminare nei contenitori multiforo, il tutto con le vostre mani e la vostra buona volontà. Cercheremo di...
Giardinaggio

Quando seminare i fiori in giardino

Avere un giardino fiorito ricco di piante verdi piene di fiori particolari, è sicuramente piacevole per tutti. I fiori e le piante creano in un ambiente all'aperto o nel giardino di casa un'atmosfera viva, colorata e piacevole alla vista. È opportuno...
Giardinaggio

Come Seminare I Fagiolini

I fagiolini sono piante rustiche, come tutte le leguminose. Si possono seminare e coltivare con facilità. Non necessitano di concime e crescono rigogliosi in terreni umidi e in luoghi temperati. Hanno bisogno di esposizione diretta alla luce del sole....
Giardinaggio

Consigli per seminare il prato

Avere un prato verde, rigoglioso e ben curato dove trascorrere il proprio tempo in assoluto relax è il sogno di molti. Il prato infatti, oltre ad essere un elemento che rende più bella la propria abitazione, dona un senso di serenità e di naturalezza...
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono tra i fiori più amati; esse danno la possibilità di realizzare splendide e variopinte aiuole e bordure. Questi deliziosi capolavori della botanica vantano inoltre proprietà depurative, lassative e diuretiche. Le viole del...
Giardinaggio

Come seminare il prato inglese

Saper prendersi cura delle piante è davvero una passione, che tutti possono coltivare. A tal proposito abbiamo pensato di proporre una guida, valida e semplice da applicare, mediante la quale essere in grado di capire, come poter seminare, nel migliore...
Giardinaggio

Il calendario dell'agricoltore: quando seminare

Seminare è il primo passaggio obbligato per ogni agricoltore e per chiunque desideri cimentarsi con la coltivazione. L'interazione tra la pianta e l'ambiente esterno determina il successo della semina e la buona salute della pianta, che restituirà il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.