Come seminare i piselli

Tramite: O2O 02/08/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Esistono diverse varietà di piselli, si va da quelle nane, la cui altezza media si aggira attorno ai 35 centimetri a quelle di tipo rampicante, la cui altezza può superare i due metri. Questo tipo di pianta predilige le zone a clima mite e che non sono sottoposte a forti escursioni termiche, teme sia le temperature molto fredde sia il caldo torrido, allo stesso modo teme sia la siccità sia i ristagni di acqua.
Se un giorno doveste svegliarvi con la voglia di crearvi un piccolo orto personale, non disperate: in questa guida tramite quattro semplicissimi passi cercheremo di farvi capire come è possibile seminare i piselli in modo ottimale, parlando del tempo, della distanza, del luogo e di come curarne la semina. Si tratta di cose abbastanza meccaniche ma che con una buona manualità riusciranno semplici a tutti! Vediamo subito insieme come fare in pocchissimo tempo senza perderne altro!

27

Occorrente

  • Zappa
  • Semi
37

Il terreno

I piselli non hanno esigenze troppo particolari per quanto riguarda il terreno, anche se questo influenza molto il ciclo di produzione. Le piante prediligono comunque un terreno non troppo compatto e che faciliti il drenaggio dell'acqua. Il terreno deve essere in ogni caso vangato e fertilizzato qualche mese prima di procedere alla semina. L'ideale è vangare il terreno fino a circa 35 centimetri di profondità e concimarlo possibilmente con stallatico maturo.

47

L'uso della motozappa

Per preparare il terreno dovremo iniziare con il tracciare il primo solco con la motozappa o con la vanga. Nel solco tracciato dovremo spargere dai 2,5 ai 3 kg di concime al metro quadrato. Terminato col in primo solco passeremo a creare il secondo e con le zolle ricavate andremo a coprire il solco precedentemente creato. Procederemo in questo modo fino ad aver terminato di lavorare tutto lo spazio da dedicare alla semina.

Continua la lettura
57

Il periodo

Il periodo migliore per eseguire la semina vera e propria è tra la fine dell'autunno e l'inizio dell'inverno, nelle zone in cui il clima è più mite, per le zone più fredde sarà preferibile procedere invece a fine inverno o inizio primavera. Chi vuole seguire le fasi lunari dovrà scegliere un periodo di luna crescente. Per procedere alla semina dovremo tracciare dei solchi di circa dieci centimetri di profondità e distanziati dai quaranta centimetri per i piselli nani ad un metro per quelli rampicanti.

67

I semi

I semi andranno distanziati, anche in questo caso in base alla tipologia delle piante scelte, dai venticinque agli ottanta centimetri. Utilizzando un rastrello, dopo aver deposto i semi, ricopriamoli con uno strato di terra di circa cinque centimetri. Le irrigazioni dovranno essere effettuate facendo attenzione a non avere ristagni, dovranno essere quindi non troppo frequenti o abbondanti. Dovremo procedere a bagnare il terreno solo quando questo sarà completamente asciutto, evitando di agire nelle ore più calde e prediligendo le ore mattutine o serali. Se il terreno è stato fertilizzato adeguatamente prima della semina, non ci sarà bisogno di ulteriori interventi in tal senso.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi consigliamo di valutare bene la zona in cui state scegliendo di seminare i vostri piselli, altrimenti la semina non è detto che andrà a buon fine.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come seminare il pisello

All'interno di questa guida, vi illustrerò alcuni semplici accorgimenti per riuscire, con estrema facilità, ad intraprendere la coltivazione di uno dei legumi più utilizzato nella dieta italiana: il pisello. Le differenti varietà si distinguono, oltre...
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono fiori vellutati e coloratissimi. Appartengono alla famiglia delle Violaceae ed essendo delle piante perenni hanno un'ottima resistenza anche al gelo. Possiedono foglie ovali contornate da una forma dentata. Mentre i fiori vengono...
Giardinaggio

Come seminare le verdure primaverili

Nel mondo dei vegetali esistono delle piante essenziale per la nostra alimentazione: le verdure. Si tratta di micronutrienti che contengono vitamine e tanti minerali. Esse sono presenti tutto l'anno, ma ogni varietà cresce nel periodo specifico. Questo...
Giardinaggio

Il calendario dell'agricoltore: quando seminare

Seminare è il primo passaggio obbligato per ogni agricoltore e per chiunque desideri cimentarsi con la coltivazione. L'interazione tra la pianta e l'ambiente esterno determina il successo della semina e la buona salute della pianta, che restituirà il...
Giardinaggio

Come Seminare I Fagiolini

I fagiolini sono piante rustiche, come tutte le leguminose. Si possono seminare e coltivare con facilità. Non necessitano di concime e crescono rigogliosi in terreni umidi e in luoghi temperati. Hanno bisogno di esposizione diretta alla luce del sole....
Giardinaggio

Orto sul balcone: cosa seminare a Maggio

Con l'arrivo delle belle stagioni primaverili ed estive viene sempre più voglia di dedicarsi completamente al giardinaggio, specialmente per tutti quelli che hanno il pollice verde. Ci sono infatti tantissime persone che hanno come hobby principale quello...
Giardinaggio

Come seminare l'erba con la carta straccia

Se siamo appassionati di giardinaggio o desideriamo prenderci cura del nostro prato o del nostro giardino, ci servirà sapere come riuscire a seminare bene l'erba e quali metodi utilizzare.In questo settore possiamo provare mille tecniche, anche molto...
Giardinaggio

Come seminare il kiwano

Quando si possiede un giardino, con un piccolo angolo di terra da destinare alle piccole coltivazioni, sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Magari si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare e piantare una pianta esotica, che offra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.