Come seminare il pisello

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

All'interno di questa guida, vi illustrerò alcuni semplici accorgimenti per riuscire, con estrema facilità, ad intraprendere la coltivazione di uno dei legumi più utilizzato nella dieta italiana: il pisello. Le differenti varietà si distinguono, oltre che per il seme liscio e grinzoso, anche per il portamento in nani, mezza rama e rampicanti. Vediamo, quindi, come seminare correttamente il pisello.

26

Occorrente

  • terreno
  • concime
  • seme di pisello
  • acqua per irrigazione
36

Il pisello benché non sia particolarmente esigente, predilige terreni di medio impasto, freschi e profondi, con un pH appena acido o tendente alla neutralità. Oltre a ciò, teme i ristagni di acqua, mentre il suo clima ideale è quello temperato. Sopporta il freddo ma non quello eccessivamente intenso, mentre soffre la siccità e le temperature elevate che comportano una fioritura anticipata a scapito della qualità del prodotto. Nelle zone centro meridionali e sulle costiere, lo potrete seminare in autunno-inverno, mentre al nord è meglio da febbraio ad aprile. Il pisello giova comunque della fertilità residua lasciata dalle colture che lo precedono, ma vi consiglio di operare sempre una concimazione prima della semina.

46

Dovrete, prima di tutto, procurarvi dei semi di ottima qualità e stabilire dove avete intenzione di effettuare la semina. Rammentate che questo ortaggio richiede un luogo soleggiato, ben protetto ed un suolo ben fertilizzato, ricco di composto organico. Inoltre, tenete presente che ha bisogno di una temperatura minima di dieci gradi per permettere ai semi di germinare. Lavorate bene il terreno areandolo con la vanga, dopodiché bagnatelo abbondantemente. Preparate dei solchi paralleli della profondità di 10 cm ed interrate i semi, Non dimenticatevi di distanziarli uno dall'altro di almeno 60 cm, quindi copriteli con del terriccio e passate un rastrello.

Continua la lettura
56

Successivamente, annaffiate le piante in prossimità della raccolta per incentivare la produzione e la qualità. Rammentate di eliminare le infestanti, di rincalzare le piantine e di disporre i sostegni in plastica o rete per mantenerle erette. Assicurate le piantine alle canne man mano che cresceranno e, quando ogni pianta avrà raggiunto la cima del supporto, tagliate le cime per incoraggiare una crescita più produttiva. A questo punto, iniziate la raccolta del pisello da consumo fresco non appena il baccello da sgranare sarà turgido e pieno. La semina autunnale produrrà piselli a partire dalla primavera, fino alla tarda estate.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate solo prodotti naturali per sconfiggere eventuali parassiti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il pisello odoroso

Il pisello odoroso (nome scientifico Lathyrus odoratus) è una pianta erbacea rampicante, appartenente alla famiglia delle Fabaceae, con fiori a grappolo dai toni brillanti e dal profumo intenso ed inebriante. La sua coltivazione non necessita di particolari...
Giardinaggio

Come seminare un orto

Il giardinaggio oggi giorno interessa molte persone. In particolar modo quello di coltivare un orto è diventato un fenomeno di ritorno. Infatti, recentemente la maggior parte degli orticoltori spende il suo tempo cercando di ottenere risultati visibili...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i piselli

Da alcuni anni prende sempre più piede l'usanza di allestire un orto in casa. Chiunque possieda un piccolo appezzamento di terreno può iniziare quest'attività interessante. Coltivare ortaggi, e il giardinaggio in generale, può essere un hobby rilassante....
Giardinaggio

Come seminare nei contenitori multiforo

Nella guida che segue si desidera aiutare tutti i lettori e lettrici, che sono dei veri e propri appassionati di giardinaggio, a capire come poter seminare nei contenitori multiforo, il tutto con le vostre mani e la vostra buona volontà. Cercheremo di...
Giardinaggio

Quando seminare i fiori in giardino

Avere un giardino fiorito ricco di piante verdi piene di fiori particolari, è sicuramente piacevole per tutti. I fiori e le piante creano in un ambiente all'aperto o nel giardino di casa un'atmosfera viva, colorata e piacevole alla vista. È opportuno...
Giardinaggio

Come Seminare I Fagiolini

I fagiolini sono piante rustiche, come tutte le leguminose. Si possono seminare e coltivare con facilità. Non necessitano di concime e crescono rigogliosi in terreni umidi e in luoghi temperati. Hanno bisogno di esposizione diretta alla luce del sole....
Giardinaggio

Consigli per seminare il prato

Avere un prato verde, rigoglioso e ben curato dove trascorrere il proprio tempo in assoluto relax è il sogno di molti. Il prato infatti, oltre ad essere un elemento che rende più bella la propria abitazione, dona un senso di serenità e di naturalezza...
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono tra i fiori più amati; esse danno la possibilità di realizzare splendide e variopinte aiuole e bordure. Questi deliziosi capolavori della botanica vantano inoltre proprietà depurative, lassative e diuretiche. Le viole del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.