Come seminare il pisello

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

All'interno di questa guida, vi illustrerò alcuni semplici accorgimenti per riuscire, con estrema facilità, ad intraprendere la coltivazione di uno dei legumi più utilizzato nella dieta italiana: il pisello. Le differenti varietà si distinguono, oltre che per il seme liscio e grinzoso, anche per il portamento in nani, mezza rama e rampicanti. Vediamo, quindi, come seminare correttamente il pisello.

26

Occorrente

  • terreno
  • concime
  • seme di pisello
  • acqua per irrigazione
36

Il pisello benché non sia particolarmente esigente, predilige terreni di medio impasto, freschi e profondi, con un pH appena acido o tendente alla neutralità. Oltre a ciò, teme i ristagni di acqua, mentre il suo clima ideale è quello temperato. Sopporta il freddo ma non quello eccessivamente intenso, mentre soffre la siccità e le temperature elevate che comportano una fioritura anticipata a scapito della qualità del prodotto. Nelle zone centro meridionali e sulle costiere, lo potrete seminare in autunno-inverno, mentre al nord è meglio da febbraio ad aprile. Il pisello giova comunque della fertilità residua lasciata dalle colture che lo precedono, ma vi consiglio di operare sempre una concimazione prima della semina.

46

Dovrete, prima di tutto, procurarvi dei semi di ottima qualità e stabilire dove avete intenzione di effettuare la semina. Rammentate che questo ortaggio richiede un luogo soleggiato, ben protetto ed un suolo ben fertilizzato, ricco di composto organico. Inoltre, tenete presente che ha bisogno di una temperatura minima di dieci gradi per permettere ai semi di germinare. Lavorate bene il terreno areandolo con la vanga, dopodiché bagnatelo abbondantemente. Preparate dei solchi paralleli della profondità di 10 cm ed interrate i semi, Non dimenticatevi di distanziarli uno dall'altro di almeno 60 cm, quindi copriteli con del terriccio e passate un rastrello.

Continua la lettura
56

Successivamente, annaffiate le piante in prossimità della raccolta per incentivare la produzione e la qualità. Rammentate di eliminare le infestanti, di rincalzare le piantine e di disporre i sostegni in plastica o rete per mantenerle erette. Assicurate le piantine alle canne man mano che cresceranno e, quando ogni pianta avrà raggiunto la cima del supporto, tagliate le cime per incoraggiare una crescita più produttiva. A questo punto, iniziate la raccolta del pisello da consumo fresco non appena il baccello da sgranare sarà turgido e pieno. La semina autunnale produrrà piselli a partire dalla primavera, fino alla tarda estate.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate solo prodotti naturali per sconfiggere eventuali parassiti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 ortaggi estivi da coltivare in vaso

Con l'arrivo della bella stagione scatta in noi la voglia di profumi e colori nuovi. Se volete dilettarvi nella coltivazione di ortaggi ma non avete un giardino potete comunque fare un vostro orto personale sul balcone o sul terrazzo di casa. Basta poco...
Giardinaggio

Come preparare il letto profondo per la semina

Durante i primi mesi dell'anno l'orto invernale non richiede molto lavoro. Le gelate induriscono il terreno non permettendoci di fare alcun intervento, e le piogge o la neve lo rendono fangoso e impraticabile. Il consiglio è quindi di dedicarsi alla...
Giardinaggio

Come coltivare i piselli

I piselli, oltre ad essere energetici, contengono ferro, fosforo, potassio, calcio e molte vitamine. Essi sono annoverati tra i rimedi più efficaci contro la stitichezza. Esistono molti tipi di piante di piselli: la varietà nana, la rampicante, la mezzarama...
Giardinaggio

Come Praticare Il Sovescio nell'orto

La pratica del sovescio serve non solo a rigenerare il terreno, ma è anche un utile sistema di protezione contro l’erosione del suolo a causa di acqua e vento. Non è difficile da eseguire, soprattutto in un orto domestico: si basa sulla coltivazione...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare i legumi in giardino

Se avete un giardino ed intendete sfruttarlo come orto per coltivare i legumi, è importante conoscere a fondo le caratteristiche morfologiche di questi ultimi, in modo da regolarvi in base ad ogni singola specie. A tale proposito, ecco una lista con...
Giardinaggio

5 ortaggi da seminare a settembre

Anche se per molte piante l'inverno è un momento di riposo vegetativo, non è detto che l'orto rimanga vuoto durante i mesi freddi; infatti a molte verdure giova un poco di gelo, che ne migliora le qualità organolettiche e spesso anche il sapore. Non...
Giardinaggio

Come seminare un orto

Il giardinaggio oggi giorno interessa molte persone. In particolar modo quello di coltivare un orto è diventato un fenomeno di ritorno. Infatti, recentemente la maggior parte degli orticoltori spende il suo tempo cercando di ottenere risultati visibili...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare le zucchine

La zucchina è una pianta originaria delle regioni calde dell'America del sud, affine alla zucca. Le foglie delle zucchine sono grandi, pelose, di forma pressoché triangolare e con il margine seghettato. I fiori delle zucchine, maschili e femminili,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.