Come seminare le bietole

Tramite: O2O 08/08/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La bietola è una pianta che deriva dalla più nota barbabietola e cresce preferibilmente nelle zone del Mediterraneo. Essa contiene vitamine, fibre e diversi sali minerali, e può essere presente in diverse forme, tra cui quella da costa e da foglia. Esse si differenziano principalmente per la forma e le dimensioni delle foglie. Le bietole, generalmente possono essere coltivate e fatte crescere senza particolari problemi, ma è importante fare molta attenzione. Il momento migliore per la semina è senz'altro aprile-maggio, mentre giugno è indicato per le regioni più fredde. All'interno di questa guida, vi verrà indicato un metodo rapido e semplice che vi consentirà di seminare correttamente le bietole. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Letame decomposto
  • Rastrello
  • Acqua
  • Terra
  • Semi
37

Per prima cosa, dovrete accertarvi di aver preparato con cura il vostro terreno. In particolare, le bietole necessitano fondamentalmente di un terreno profondo e possibilmente umido e fresco. Oltre a ciò, dovrete lavorare con accuratezza aggiungendo ad esso del letame decomposto per arricchirlo. Altro passaggio importante, riguarda l'eliminazione delle erbacce presenti nel terreno. Una volta eseguita questa fase, dovrete formare dei solchi profondi di circa 3 centimetri e distribuire i vari semi, direttamente a mano.

47

Una volta conclusa questa operazione, ricoprite totalmente questi ultimi con della terra, utilizzando il dorso di un rastrello. Successivamente, compattate bene il terreno e annaffiatelo con molta acqua. I primi getti compariranno nel giro di circa dieci giorni e dovranno essere distanziati tra loro, per avere lo spazio necessario giusto per crescere in maniera adeguata. In seguito, non appena le piante avranno generato quattro o cinque foglie, disponetele ad una distanza di circa 40 centimetri l'una dall'altra, facendo molta attenzione a non danneggiare le piante.

Continua la lettura
57

Le bietole, come avrete notato, richiedono spazio per potersi diffondere. Nel periodo estivo, in particolare per preservare le piante dal caldo afoso, dovrete annaffiarle maggiormente in modo tale da proteggerle e da mantenerle in ottimo stato. Questo procedimento, porterà ad avere un maggior numero di foglie più vigorose e forti. La raccolta potrà essere eseguita solamente quando gli steli diventeranno più robusti e forzuti. Allo scopo di prevenire le rigide gelate invernali, è consigliato porre qualche piantina direttamente in un luogo più protetto come per esempio, una cantina. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come seminare le verdure primaverili

Nel mondo dei vegetali esistono delle piante essenziale per la nostra alimentazione: le verdure. Si tratta di micronutrienti che contengono vitamine e tanti minerali. Esse sono presenti tutto l'anno, ma ogni varietà cresce nel periodo specifico. Questo...
Giardinaggio

Come Seminare I Fagiolini

I fagiolini sono piante rustiche, come tutte le leguminose. Si possono seminare e coltivare con facilità. Non necessitano di concime e crescono rigogliosi in terreni umidi e in luoghi temperati. Hanno bisogno di esposizione diretta alla luce del sole....
Giardinaggio

Il calendario dell'agricoltore: quando seminare

Seminare è il primo passaggio obbligato per ogni agricoltore e per chiunque desideri cimentarsi con la coltivazione. L'interazione tra la pianta e l'ambiente esterno determina il successo della semina e la buona salute della pianta, che restituirà il...
Giardinaggio

Orto sul balcone: cosa seminare a Maggio

Con l'arrivo delle belle stagioni primaverili ed estive viene sempre più voglia di dedicarsi completamente al giardinaggio, specialmente per tutti quelli che hanno il pollice verde. Ci sono infatti tantissime persone che hanno come hobby principale quello...
Giardinaggio

Come seminare l'erba con la carta straccia

Se siamo appassionati di giardinaggio o desideriamo prenderci cura del nostro prato o del nostro giardino, ci servirà sapere come riuscire a seminare bene l'erba e quali metodi utilizzare.In questo settore possiamo provare mille tecniche, anche molto...
Giardinaggio

Come seminare il kiwano

Quando si possiede un giardino, con un piccolo angolo di terra da destinare alle piccole coltivazioni, sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Magari si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare e piantare una pianta esotica, che offra...
Giardinaggio

Come seminare fiordalisi e margherite

I fiori, splendido dono della natura, rallegrano e colorano ogni ambiente. Nella stagione primaverile specialmente, il loro profumo e la loro vista attraggono ognuno di noi. Se amiamo i fiori, anche se il giardinaggio non è esattamente il nostro forte,...
Giardinaggio

Come seminare e preparare i semi delle piante

Le piante vengono impiegate principalmente per arredare con gusto, eleganza e raffinatezza un qualsiasi ambiente abitabile. Foglie e fiori conferiscono all'insieme vivacità e colore. Alcune specie ornamentali richiedono particolari attenzioni tra innaffiature,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.