Come seminare nei contenitori multiforo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella guida che segue si desidera aiutare tutti i lettori e lettrici, che sono dei veri e propri appassionati di giardinaggio, a capire come poter seminare nei contenitori multiforo, il tutto con le vostre mani e la vostra buona volontà. Cercheremo di realizzare tutto ciò mediante il metodo del fai da te, che permette di mettere in pratica la vostra manualità. Iniziamo subito con il dire che quando arriva il periodo di seminare melanzane e peperoni, conviene acquistare i contenitori multiforo, perché dopo che si sono coperti tutti i fori del contenitore con circa due millimetri di substrato setacciato, garantirete ai semi un'ottima coesione tra terriccio e substrato. Vediamo insieme come procedere alla semina nei contenitori multiforo.

26

Occorrente

  • terreno
  • piantine
  • semi
  • acqua
  • contenitore
36

Come prima cosa è necessario ricordare che i contenitori multiforo sono adattissimi alla semina dei peperoni, delle melanzane, delle zucchine o delle zucche e favoriscono inoltre la germinazione veloce dei semi, in modo che poi è possibile piantarli nel proprio orto nel posto dove più vi aggrada. I buchi del contenitore devono essere riempiti a dovere con del terriccio mescolato ad una buona dose di scheletro sassoso, affinché il drenaggio dell'acqua avvenga perfettamente e non ci sia alcun tipo di ristagno.

46

Prendete a questo punto uno o più contenitori, anche a seconda della quantità di semi che dovete piantare e riempiteli successivamente con del terreno, che avrete preparato in precedenza. Applicate, in modo perfetto, del substrato, spingendo con le dita delle mani. In questo modo avverrà la coesione tra semi terra e substrato, per ottenere un'ottima germinazione. Se possibile mettete i contenitori in una mini serra, che di giorno cercherete di tenere aperta, in modo da poter favorire l'areazione.

Continua la lettura
56

Quando applicherete anche il substrato, premete per bene e in modo compatto, per evitare il formarsi di bolle d'aria. Scartate perfettamente i semi che andrete a piantare, eliminando quelli anneriti, secchi o anche rotti. Ricordate di mettere i semi con la punta rivolta verso il basso, perché da lì si formeranno le radici, e poneteli in mucchietti se risultano essere piccoli o singolarmente se sono abbastanza grandi. Servendovi di un vaporizzatore, tenete sempre la terra bella umida e irrorata. La natura farà il resto, facendo germogliare le piantine, che andrete a trapiantare nel vostro orto. Le piantine germoglieranno già dopo una settimana dalla semina. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le piantine germoglieranno già dopo una settimana dalla semina.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono tra i fiori più amati; esse danno la possibilità di realizzare splendide e variopinte aiuole e bordure. Questi deliziosi capolavori della botanica vantano inoltre proprietà depurative, lassative e diuretiche. Le viole del...
Giardinaggio

Come seminare e preparare i semi delle piante

Le piante vengono impiegate principalmente per arredare con gusto, eleganza e raffinatezza un qualsiasi ambiente abitabile. Foglie e fiori conferiscono all'insieme vivacità e colore. Alcune specie ornamentali richiedono particolari attenzioni tra innaffiature,...
Giardinaggio

Come seminare un orto

Il giardinaggio oggi giorno interessa molte persone. In particolar modo quello di coltivare un orto è diventato un fenomeno di ritorno. Infatti, recentemente la maggior parte degli orticoltori spende il suo tempo cercando di ottenere risultati visibili...
Giardinaggio

Quando seminare i fiori in giardino

Avere un giardino fiorito ricco di piante verdi piene di fiori particolari, è sicuramente piacevole per tutti. I fiori e le piante creano in un ambiente all'aperto o nel giardino di casa un'atmosfera viva, colorata e piacevole alla vista. È opportuno...
Giardinaggio

Come Seminare I Fagiolini

I fagiolini sono piante rustiche, come tutte le leguminose. Si possono seminare e coltivare con facilità. Non necessitano di concime e crescono rigogliosi in terreni umidi e in luoghi temperati. Hanno bisogno di esposizione diretta alla luce del sole....
Giardinaggio

Consigli per seminare il prato

Avere un prato verde, rigoglioso e ben curato dove trascorrere il proprio tempo in assoluto relax è il sogno di molti. Il prato infatti, oltre ad essere un elemento che rende più bella la propria abitazione, dona un senso di serenità e di naturalezza...
Giardinaggio

Come Usare Le Pastiglie Di Torba Per Seminare

Se amate il giardinaggio è importante conoscere a fondo le tecniche di coltivazione, in modo da massimizzare il raccolto se si tratta di verdure e ortaggi, oppure garantirvi il top dal punto di vista della fioritura se invece amate coltivare le piante...
Giardinaggio

Come seminare il prato inglese

Saper prendersi cura delle piante è davvero una passione, che tutti possono coltivare. A tal proposito abbiamo pensato di proporre una guida, valida e semplice da applicare, mediante la quale essere in grado di capire, come poter seminare, nel migliore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.