Come Si Coltiva L'Ipomea

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'ipomea, conosciuta anche come 'campanelle rampicanti', è una pianta erbacea annuale, appartenente alla famiglia delle convolvulacee e originaria del Sudamerica. Tale tipologia di arbusto è caratterizzato dal fusto ramoso, volubile, strisciante, rampicante fino a dieci metri di lunghezza e foglie cuoriformi, verde cupo. Nella seguente guida vi sarà spiegato, a tal proposito, proprio come si coltiva l'Ipomea.

27

Occorrente

  • spazio terroso
37

Conoscere le esigenze dell'ipomea

L'Ipomea è la pianta ideale da coltivare in piena terra, per formare pergolati fioriti di grande impatto visivo. La fioritura di questa pianta va da luglio fino ai primi geli, quando dona fiori a forma di tromba piatta e molto aperta, di colore bianco, rosa, celeste o viola. Inoltre, molto interessante è il fatto che i fiori hanno la caratteristica di sbocciare di sera e appassire al primo sole del mattino. Dunque, un bellissimo spettacolo da tenere sotto gli occhi. Tuttavia, una caratteristica fondamentale di questa pianta è la fioritura prolungata, potendo così sfoggiare questi splendidi fiori per molto tempo.
Si deve anche tenere in considerazione che questa specie di piante viene usata a scopo prevalentemente ornamentale.

47

Scegliere il punto in cui piantarla

Se vi piace questo tipo di fiore, come prima cosa cercate il punto giusto dove poterla piantare. Infatti l'ipomea ha bisogno di terra calcarea sostanziosa, molta luce, pieno sole e caldo. Di grande importanza è anche la necessità di effettuare frequenti e abbondanti innaffiature, poiché, proprio per il tipo di terreno esposto al sole, questa seccherebbe facilmente. Essendo una pianta rampicante, occorre ricordarsi che l'Ipomea necessita di ampio spazio dove crescere liberamente e senza impedimenti o ostruzioni fisiche. Inoltre, per coltivarla è consigliabile l'utilizzo di concime naturale o torba, in modo da poter ottenere un risultato migliore.

Continua la lettura
57

Effettuare delle concimazioni

Durante la fioritura, una volta ogni quindici giorni, sarà possibile effettuare delle concimazioni liquide, cioè del concime ad azione rapida diluito in acqua. Molto importante è sapere che l'Ipogea si moltiplica facilmente, per semina in maggio e giugno, e per talea. Il modo migliore per farlo consiste nel prendete un rametto erbaceo e interrandolo all'ombra, durante il periodo estivo. Occorre tenere bene a mente che questa bellissima pianta predilige la luce solare, o la parziale ombra. Inoltre, la sua temperatura non dovrebbe mai scendere sotto i cinque o sette gradi centigradi. State però molto attenti all'Ipomea Violacea, i cui semi hanno un effetto allucinogeno!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 piante perfette per il proprio pergolato

In questa guida, abbiamo pensato di farvi conoscere come e cosa fare per avere un bellissimo pergolato, tutto fiorito e ricco di piante. Nello specifico vogliamo spiegarvi quali possono essere le 5 piante principali, che sono veramente perfette per il...
Giardinaggio

10 piante per abbellire un gazebo

Non c'è nulla di più romantico e rilassante di passare delle serate o pomeriggi ventilati sotto un bel gazebo. Ancor più se questo è adornato da splendide piante e fiori, che donano un tocco ancor più delicato e profumato. Vediamo per questo insieme...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Ipomee

Le piante rappresentano il modo migliore per abbellire la propria casa, ma non solo. Molte persone ne sono appassionate, e vorrebbero poter coltivare le specie più rare e belle. Tra queste possiamo trovare le Ipogee. Appartenenti alla famiglia delle...
Giardinaggio

5 piante rampicanti adatte al pergolato

Un pergolato si può ottenere rivestendolo di varie specie di piante rampicanti; infatti, è importante sapere che la natura ne regala tante adatte a questo scopo, e tutte di particolare bellezza, indipendentemente se da fiore o soltanto con foglie. A...
Giardinaggio

Come decorare il cortile con i fiori

Per dare un tocco di vitalità agli ambienti esterni, non c'è niente di meglio che allestire i cortili con piacevoli fioriture. I fiori, con il loro profumo e la loro bellezza, vi consentiranno di creare un piccolo spazio verde, armonizzandosi con l'arredo...
Giardinaggio

Come Si Coltiva La Kalanchoe

La kalanchoe sono delle pianta succulente dalle foglie che si vedono spesso nei negozi di fiorista o garden center. La maggior parte di esse finisce come piante in vaso, ma le aree che possono mimare la loro terra nativa del Madagascar sono esclusivamente...
Giardinaggio

Come si coltiva la coffea

La Coffea, in Europa, viene spesso utilizzata nelle case a scopo decorativo. La Coffea è una pianta tropicale e viene coltivata prevalentemente in Etiopia poiché predilige un clima arido e caldo in tutti i mesi dell'anno. Inoltre essa è conosciuta...
Giardinaggio

Come coltivare il carpobrotus acinaciformis

Il carpobrotus acinaciformis è una pianta grassa perenne. Appartenente alla famiglia delle succulente, è originaria dell'Africa Meridionale. Viene volgarmente conosciuta come "unghia di strega" o, in alternativa, "fico degli Ottentotti". Ne esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.