Come si coltivano gli ortaggi a testa in giù

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La coltivazione degli ortaggi in orto o in giardino potrebbe essere un ottimo modo per avere sempre frutta e verdura fresca e di sicura provenienza. Purtroppo non sempre è possibile per mancanza di spazio, quindi si dovrebbero trovare delle alternative per riuscire a coltivare quanto desiderato. Infatti quando si possiede un orticello di pochi metri, ma si avrebbe il piacere di coltivare tanti ortaggi, ma non è possibile per mancanza di spazio, viene in aiuto la tecnica della coltivazione sottosopra, una tecnica che potrebbe sembrare a prima vista strana e contorta, ma che ha origini antiche e che pare sia nata secoli fa in America. In questa guida sarà possibile capire come si coltivano le piante a testa in giù.

24

A volte quando si possiede un piccolissimo appezzamento di terreno e si è presi dalla passione di coltivare ortaggi di ogni tipo, ci si potrebbe demoralizzare moltissimo quando ci si rendesse conto di poter piantare ben poco visto che l'orto è davvero di piccole dimensioni. Forse quando si seminano le varietà che si vuole far crescere sul proprio terreno, non ci si rende neanche conto, all'inizio, ma è proprio quando le primizie cominciano a crescere che diventa chiaro il concetto che è stata solo fatica sprecata perché gli ortaggi si accavallano tra di loro e crescono in maniera non ottimale.

34

In caso l'orto fosse di piccole e non fosse possibile mettere a dimora moltissime coltivazioni, per non rischiare che i prodotti non maturino in maniera ottimale o peggio ancora che non riescano a svilupparsi è possibile utilizzare una tecnica che sfrutti tutto lo spazio che si ha a disposizione. Infatti esiste una tecnica che consente di coltivare gli ortaggi appendendoli sottosopra in contenitori facilmente reperibili o che è possibile trovare in casa. Per eseguire questo lavoro è possibile utilizzare vecchie bottiglie o taniche di plastica.

Continua la lettura
44

Per prima cosa ci si dovrebbe procurare delle taniche o delle bottiglie di plastica e privarle della parte superiore ottenendo una specie di vaso. Successivamente si dovrebbe riempire il contenitore di buon terriccio mettendo nella parte inferiore uno strato di argilla e poi piantare la propria piantina facendo uscire le foglie dal foro del tappo. Di seguito si dovrebbe appendere il contenitore a testa in giù ed annaffiarlo ogni qualvolta si vedesse che il terriccio risulti secco. Non appena le radici saranno attecchite, si potrà osservare la crescita dei propri ortaggi in modo ineccepibile allo stesso modo di come potrebbero crescere nel terreno del proprio orto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 ortaggi coltivabili facilmente a casa

Coltivare un orto in casa è un'idea che si può realizzare facilmente. Tuttavia non si parla soltanto di piccole piante come quella aromatiche, Ma di ortaggi come pomodori, zucchine, lattuga e cipolle che richiedono maggiore attenzione. Per coltivare...
Giardinaggio

Come coltivare gli ortaggi in serra

Gli ortaggi estivi sono tra le pietanze più gustose delle cucina italiane, purtroppo però non sopportano il clima sotto freddo e tendono ad appassire quando la temperatura scende sotto i 15 gradi. Purtroppo se si ha bisogno degli ortaggi anche nel periodo...
Giardinaggio

Come adottare la tecnica della consociazione di ortaggi

Per consociazione si intende la coltivazione contemporanea sullo stesso terreno di due o più ortaggi diversi. La determinazione nasce da una semplicissima constatazione: in natura nessuna pianta cresce da sola ma al contrario deve condividere lo spazio...
Giardinaggio

10 ortaggi da coltivare in terrazzo

Il biologico è il settore alimentare che più si sta espandendo. Il mangiare sano e il vivere in forma sono ormai un vero e proprio stile di vita per certi versi irrinunciabile. Tuttavia spesso capita che i prodotti a carattere biologico siano salutari...
Giardinaggio

10 ortaggi per il balcone da seminare a settembre

Se siete interessati agli ortaggi e alle verdure da portare in tavola sotto forma di fresche e gustose insalate, sappiate che il mese di settembre è quello giusto per seminare ben 10 ortaggi per il balcone. Ecco quali sono e che cosa bisogna fare per...
Giardinaggio

Come coltivare ortaggi in vaso sul balcone di casa

Ultimamente, sia per l'aumento generale dei prezzi, sia perché ci sono molti dubbi sulla loro provenienza, molti consumatori preferiscono coltivare gli ortaggi nel proprio orto, o addirittura sul balcone di casa. Nel primo caso è sufficiente seminare...
Giardinaggio

Come costruire una serra per gli ortaggi

Questa guida è di supporto a tutti coloro che possiedono un orto ed hanno intenzione di realizzare una serra. Precisamente, vi forniremo tutte le indicazioni necessarie per fare ciò. Proteggere gli ortaggi con una serra adeguata, infatti, consente di...
Giardinaggio

Come mettere i tutori agli ortaggi rampicanti

Generalmente giugno è il mese in cui si iniziano a raccogliere le carote, l'erba aromatica e l'insalata, ma è anche il mese adatto per mettere i tutori agli ortaggi rampicanti. Come ben sappiamo le piante rampicanti necessitano di un sostegno man mano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.