Come si costruisce una lampada ad olio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Subito dopo aver scoperto il fuoco, l'uomo si è sempre ingegnato per creare sistemi atti a procurarsi, oltre che un po' di calore, la luce. Il primo metodo molto probabilmente fu quello delle torce, realizzate con i rami secchi. Le torce erano molto comode in quanto trasportabili da una parte all'altra ma poco sicure. Ecco quindi che fin dall'antichità si cominciarono a costruire dei manufatti, ricavati inizialmente da conchiglie o contenitori di coccio, dentro i quali veniva messo del combustibile. I primi ad utilizzare l'olio di origine vegetale per le lampade furono i greci ed i romani, mentre in Medio Oriente si preferiva già usare il petrolio, che non è altro che un olio di roccia.

Se lo sapevano fare migliaia di anni fa, perché non imparare quindi come si costruisce una lampada ad olio? In questa guida vi forniremo alcuni consigli per costruire una lampada ad olio con materiali di scarto: dall'olio vegetale, riciclato magari dopo aver preparato una buona frittura o aver scolato una scatoletta di tonno, al recipiente.

28

Occorrente

  • scatoletta in metallo o tazzina in coccio
  • olio vegetale
  • stoffa di cotone
  • accendino o fiammifero
  • pezzo di metallo
38

Utilizzare una lampada ad olio

Avere una lampada ad olio in casa, oltre che molto bohemien, può essere sicuramente utile in caso di black out. Quando manca improvvisamente la luce, infatti, puntualmente non ci si ricorda dove sono state riposte le candele oppure la torcia nel cassetto ha le pile scariche. Avere sempre pronta una lampada ad olio, con affianco naturalmente un pacchetto di fiammiferi, eviterà quindi di andare a tastoni per tutta la casa in cerca di una fonte di luce. Una volta costruita quindi una lampada ad olio, è sempre consigliabile tenerla in bella vista sopra un mobile.

48

Scegliere i materiali necessari

Per costruire una lampada ad olio si possono usare diversi materiali. Per un fai da te semplice e veloce, e che non costi praticamente nulla, basta utilizzare una tazzina in coccio oppure una scatoletta di metallo, come quella del tonno. Bisogna poi procurarsi un pezzetto di metallo, da recuperare magari dal coperchio della scatoletta o da una lattina di una bibita.

A questo punto, essenziale avere uno stoppino, che si può ottenere anche da qualche pezzo di stoffa che non si utilizza più. Lo stoppino però dovrà essere solo in cotone e mai in materiale sintetico, perché brucerebbe senza favorire la risalita dell'olio. Infine, mettere da parte un po' di olio vegetale riciclato.

Continua la lettura
58

Costruire la lampada ad olio

Si può passare ora alla costruzione della lampada ad olio. Per prima cosa, prendere la scatoletta in metallo oppure la tazzina e riempirla con l'olio vegetale fino ad un quarto. Prendere poi il pezzo di metallo e tagliarlo in una maniera che si possa poggiare di traverso nel contenitore. Il pezzo di metallo deve cioè da una parte toccare il fondo e dall'altra fuoriuscire rimanendo appoggiato sulla parete della scatoletta o della tazzina.

Prendere poi la stoffa di cotone e modellarla a forma di stoppino, assicurandosi che sia più lungo della lunghezza del pezzo di metallo adagiato nel contenitore. Immergere quindi lo stoppino nell'olio posandolo sul pezzo di metallo in tutta la sua lunghezza.

68

Accendere la lampada ad olio

È giunto finalmente il momento di accendere lo stoppino della lampada ad olio fai da te appena costruita. Munirsi di un accendino o di un fiammifero e avvicinare la fiamma all'estremità dello stoppino che fuoriesce dal pezzo di metallo. Finché l'olio non raggiungerà la temperatura ideale, la fiamma tenderà a bruciare lo stoppino.
Quando l'olio sarà invece abbastanza caldo, la fiamma diverrà più grande emettendo molta più luce.

Se ci si accorge che la lampada brucia l'olio troppo velocemente o produce del fumo, bisognerà accorciare la lunghezza dello stoppino. Ovviamente bruciando olio, il fumo (anche se poco) che produrrà la lampada sarà grasso e tenderà nel tempo ad annerire le superfici cui viene a contatto. Consigliato quindi tenere la lampada ad olio in un ripiano che non abbia al di sopra una mensola troppo bassa.

Attenzione infine anche alla stabilità della lampada ad olio. In caso di caduta il maggior rischio è infatti quello di sporcare tutto con l'olio ma se questo è molto caldo perché la lampada è accesa ci si potrebbe anche scottare.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come nascondere il cavo di una lampada a sospensione

Le lampade a sospensione, sono disponibili in una varietà di colori e motivi decorativi, dalle lanterne di carta in stile vintage ai moderni vasetti in cemento. L'installazione di una lampada a sospensione solitamente richiede le competenze di un elettricista...
Casa

Come costruire una lampada a piantana

Le lampade sono un utile strumento per illuminare gli ambienti, ma possono diventare anche degli ottimi oggetti d'arredo che renderanno la propria casa molto più bella ed accogliente. In commercio ne esistono di svariati modelli e fatture, tutte con...
Casa

Come restaurare una base per lampada

L'arte del restauro ha un fascino davvero particolare. Oltretutto, è di facile realizzazione. Con i giusti suggerimenti, si può lavorare a qualsiasi oggetto ormai obsoleto o rovinato e tentare di dargli una nuova vita. Talvolta, un vecchio mobile scheggiato...
Casa

Come decorare una lampada con il velluto

Se abbiamo una lampada magari di un tipico stile vintage, ed intendiamo modificarne l'aspetto in modo da poterla inserire in un contesto d'arredo classico, possiamo optare per una tipologia di lavorazione che consiste nel decorare la parte esterna con...
Casa

Come sostituire la lampada nel frigorifero

Quante volte ci sarà capitato di aprire il frigorifero e di trovarlo completamente al buio, subito ci viene da pensare che se ne sia andata via la luce ma poi ci accorgiamo che il problema riguarda la lampadina che non funziona più. Generalmente ogni...
Casa

Come accorciare il cavo di una lampada a sospensione

Le lampade a sospensione offrono molti dei vantaggi in tema di illuminazione rispetto ai lampadari. Poiché pendono dal soffitto in catene, la loro luce è più accessibile e mirata rispetto a quella da una luce a cupola, che è montata direttamente al...
Casa

Come realizzare una lampada da tavolo

All'interno di questa guida andremo a occuparci di fai da te e, nello specifico, ci concentreremo nello spiegarvi Come realizzare una lampada da tavolo. Per riuscire a rinnovare periodicamente il contesto abitativo, ovvero il contesto dove passiamo il...
Casa

Come montare una lampada a soffitto

In questo periodo di ristrettezze economiche, è bene che ognuno di noi si dia da fare per imparare a svolgere autonomamente lavori che prima venivano facilmente delegati ai professionisti dei vari settori. All'interno di questa guida, troverete alcuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.