Come si pianta un ulivo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sin dai tempi antichi, gli ulivi sono stati piantati per dare frutti, per le foglie e per l'olio d'oliva. Alberi ben curati producono tutto ciò da diversi secoli. Le condizioni climatiche sono necessarie per una buona resa della pianta; in particolare zone costiere e terreni calcarei offrono le migliori condizioni per la crescita della pianta.  

27

Occorrente

  • Zappa
  • Vanga
  • Terriccio
  • Concime
  • Sali minerali
37

Scegliere un alberello adulto

Per piantare un ulivo, conviene recarsi in un vivaio ed acquistare un alberello adulto di almeno tre o quattro anni, in modo da poterlo piantare nel terreno senza aspettare troppo per la crescita, tenendo conto che dal seme ad un albero adulto possono trascorrere oltre dieci anni prima di ottenere i primi risultati. Prima di piantare l'albero, qualora questo sia stato capitozzato o potato energicamente, è consigliabile chiudere le ferite col mastice per evitare dispersioni di liquidi, la nostra pianta ne avrà bisogno nei primi mesi di stabilizzazione.

47

Espiantare la pianta d'ulivo

Durante la fase di espianto dal vaso da vivaio, è altamente consigliabile rimuovere a piccoli colpetti (Magari con un cacciavite) gran parte del vecchio terriccio costipato intorno le radici, il tutto prestando attenzione a non danneggiare le radici. Così facendo, sarà possibile lasciare alla pianta maggior "aria" per permettere alle appendici radicali di far presa nella loro nuova casa.

Continua la lettura
57

Preparare il terriccio e piantare l'albero

A questo punto, si inizia con la preparazione del terriccio per l’impianto. Bisogna sarchiare il terreno, eliminare le erbacce infestanti ed iniziare subito a mescolare il suolo aggiungendo del nuovo terreno calcareo, concimi ricavati da sterco animale e almeno un cinque chilogrammi di polvere minerale come l’ Azomite. Queste sostanze servono a stabilizzare l'acidità del terreno, che va controllata fin quando non si raggiunge il valore ottimale e deve oscillare tra sette e otto. Dopo aver lasciato in posa il terreno per almeno una mezza giornata e dopo una leggera innaffiatura, si può piantare l’alberello di ulivo in modo da coprirne il fusto ad almeno 30 - 40 cm al di sopra degli apparati radicali.

67

Favorire il drenaggio del terreno

Dopo l’impianto, bisogna aggiungere un po’ di acqua, dopodiché, con la zappa, livellare e compattare bene il terreno. Infine, per completare l’operazione di impianto dell’alberello di ulivo, si cosparge la parte circostante con paglia (per prevenire la nascita di erbacce) e torba sminuzzata, in modo da favorire il drenaggio del terreno, un altro elemento fondamentale per la pianta, che non tollera gli eccessi di acqua perché potrebbe seccarsi rapidamente. Il pagliericcio intorno la pianta, aiuta a proteggere il suolo dalla luce solare diretta e, dunque, a impedire che questo si secchi immediatamente.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Piantare l'albero più profondo possibile lo aiuterà a reggere le intemperie senza sforzare eccessivamente le radici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come trapiantare un ulivo da vaso alla terra

L'ulivo è una pianta secolare che ben si adatta in quasi tutto il territorio Italiano. Quasi ogni regione produce oli di ottima qualità da nord a sud della penisola. Qualsiasi sia il cultivar che avete in mente di acquistare, se vi state chiedendo come...
Giardinaggio

Come innestare l'ulivo

Per quanto riguarda la pianta dell'ulivo, l’innesto permette delle ottime possibilità di radicamento e una buona qualità di produzione. Difatti, l'ulivo fa fatica a riprodurre bene per seme, altrimenti darebbe vita in prevalenza a varietà selvatiche...
Giardinaggio

5 regole per coltivare l'ulivo

Le 5 regole per coltivare l'ulivo si possono tramutare in 5 "S": sole, sassi, solitudine, siccità e silenzio.Le zone ideali per coltivarlo sono quelle marittime dell'Italia meridionale caldo e con clima mite di cui necessita questa pianta. Anche al nord,...
Giardinaggio

Come potare un albero di ulivo secolare

L’ulivo è una pianta da frutto originaria del Medio Oriente. Il suo impiego ha origine sin dall'antichità nel campo dell'alimentazione grazie ai suoi frutti (le olive) e nel campo curativo. Le piante d'ulivo si dividono in tre gruppi: le varietà...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'ulivo

L’ulivo è un albero dalla forma cespugliosa, con una chioma eccessivamente ampia e cilindrica. La pianta, visto la sua grandezza, è sostenuta sempre da fusti robusti, insediati fortemente nel terreno. Tenendo in considerazione che qualsiasi tipo di...
Giardinaggio

Come piantare un ulivo secolare

L'ulivo appartiene alla categoroa delle piantae sempreverdi. Grazie alla fotosintesi clorofilliana, le sue foglie sono grandissime produttrici di ossigeno. Dalla spremitura dei suoi frutti invece, si ottiene l'olio: il condimento per antonomasia di ogni...
Giardinaggio

Come coltivare l'albero di ulivo

Per chi possiede un giardino ma anche un angolo verde dalle dimensioni ridotte, coltivare un albero di ulivo può essere la soluzione migliore e quella che, nella maggior parte dei casi, offre le soddisfazioni migliori. L'ulivo è infatti una pianta sempre...
Giardinaggio

Come coltivare un ulivo sul balcone

Chi ha la fortuna di possedere un balcone, adora vederlo, quasi sempre, adornato da piante e fiori, in modo da possedere nel proprio appartamento un piccolo giardino. Nella maggior parte dei casi, questo tentativo, è accompagnato dalla scelta di acquistare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.