Come si spargono i concimi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il concime è l'elemento essenziale per conferire al terreno delle nostre piante tutti gli elementi nutritivi di cui necessitano. Come si spargono quindi i concimi? Questa guida andrà a spiegare tutti i processi della concimazione, come vanno sparsi ma sopratutto il periodo più adatto per questo processo. La concimazione dopo la lettura di questa guida non avrà più segreti per voi. Oltre al processo di concimazione andremo a mettere a fuoco tutti quei processi essenziali che vanno eseguiti dopo aver sparso il nostro concime.

26

Occorrente

  • Il concime idoneo ai risultati da ottenere organico o inorganico
36

La fertilità

Dopo lunghi periodi di coltivazione, il terreno tende a perdere fertilità. Per ripristinare la loro potenza nutritiva, bisogna quindi interporsi con adeguati concimazioni. I concimi si spargono sul terreno nudo (prima della semina o del trapianto) o sul terreno occupato dalla pianta (in copertura). I concimi più usati sono, generalmente, i concimi inorganici o minerali. Si spargono prima della semina i concimi fosfatici (perfosfato minerale, perfosfato d'ossa, scorie Thomas, fosforite), i concimi potassici (solfato potassico, cloruro potassico, salino potassico, leucite, kainite).

46

I concimi organici

I concimi organici più usati sono: letame (ovino, bovino, equino), pollina, guano, cornunghia, cascami di lana, cenere di legna. Il letame viene distribuito in mucchietti, distanti una decina di metri l'uno dall'altro, ed ogni mucchietto si sparge e si interra nel più breve tempo. Se il letame viene distribuito nelle buchette o sulle fossette, pratica non consigliabile, non deve andare a contatto con i semi, per non nuocere ai germogli. Poco igieniche, e ora in disuso, vengono ormai sostituite con preparati minerali solubili.

Continua la lettura
56

Il periodo giusto

Ora analizziamo il tipo di concime dei filari di arbusti. Si sparge il concime in una striscia di larghezza uniforme (1 o 2 metri) posta a metà da una parte e metà dall'altra del filare. In tutti i casi, quando si interrano i concimi, occorre avere cura di non penetrare profondamente con gli strumenti di lavoro, per non lacerare le radici delle piante. Un lavoro di 10-15 cm è di solito sufficiente. E il concime dei prati invece? In questa occasione, lo spargimento del concime si esegue all'inizio o durante l'inverno e dopo la distribuzione si erpica il terreno. Il periodo di concime è consigliato all'inizio dell'inverno nei terreni compatti (se usiamo concimi di difficile decomposizione, di lentissimo effetto); durante l'inverno (febbraio) negli altri casi. Ora i concimi per le vostre piante, non hanno più segreti.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Tutto sui concimi per piante verdi

Se amiamo le piante verdi, è importante sapere che per curarle e farle proliferare, è necessario intervenire con manutenzioni appropriate che sono diverse da quelle da fiore; infatti, richiedono dei concimi specifici ed alcuni altri piccoli ma funzionali...
Giardinaggio

5 concimi naturali per l'orto

In questa utilissima guida voglio parlarvi di fertilizzanti e concimi: le vostre piante ed i vostri ortaggi hanno bisogno di tanti elementi nutritivi per crescere nel migliore dei modi. Il concime è un valido alleato per aiutare le vostre verdure ed...
Giardinaggio

Come coltivare un orto biodinamico

Se abbiamo un pezzettino di terra e decidiamo di coltivare degli ortaggi, possiamo realizzare un orto biodinamico che si basa sulla coltivazione solo di prodotti naturali; infatti, anche i concimi e i pesticidi sono di questa origine. A tale proposito...
Giardinaggio

Come concimare l'orto con lo stallatico pellettato

Quando arriva la bella stagione, una delle attività a cui ci si dedica più frequentemente, è la sistemazione di orti, giardini e balconi. Concimare è un'operazione obbligatoria se si vogliono ottenere ortaggi, piante e fiori rigogliosi, ma non certamente...
Giardinaggio

Come concimare il prato

Non è per niente facile avere un prato curato al meglio e solamente concimandolo adeguatamente, otterremo il miglior risultato e potremo goderci un verde intenso e rasserenante affacciandoci alla finestra che da sul nostro giardino, oltre che ad una...
Giardinaggio

Come curare l'acero giapponese

Gli appassionati di giardinaggio sanno sicuramente che l'acero è un albero molto diffuso nei giardini giapponesi, e per coltivarlo è soggetto ad una costante cura e opera di manutenzione in modo che possa crescere rigoglioso e ricco di foglie. In riferimento...
Giardinaggio

Come ricavare dell'ottimo concime

Le piante, specie quelle quelle da appartamento, che non hanno un ricambio di terra, soffrono perché con il passare del tempo la terra stenta a fornire loro un adeguato apporto alimentare. Per questo le piante generalmente vengono concimate ed esistono...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i carciofi

Abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori, che sono amanti degli ortaggi sani, privi di concimi e del tutto naturali, una valida guida, attraverso cui, poter imparare veramente tanto ed in particolar modo come poter coltivare tutto ciò che si desidera,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.