Come si usa la stoppa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La stoppa è un materiale indispensabile nei lavori di idraulica. Si ricava dalla canapa e poi viene lavorata con del catrame. Viene sfruttata come guarnizione per i rubinetti che perdono, dopo una attenta ricopertura con l'apposita pasta verde. Tra le sue qualità, troviamo la durata nel tempo, la resistenza e l'impermeabilità. Ecco come si usa la stoppa.

26

Sapere come si usa la stoppa è sicuramente utile. Potrai così riparare in modo corretto un rubinetto che perde. Procedere è abbastanza semplice, basta seguire con attenzione i passi della guida. Non è necessario che tu abbia particolari conoscenze in fatto di idraulica. La prima cosa da fare è acquistare un rubinetto nuovo e una matassa di stoppa di buona qualità. Per farla aderire alla superficie, occorre la pasta verde o un po' di mastice. Tieni poi a portata di mano una chiave inglese di adeguata misura. Fatto questo, chiudi la cassetta centrale dell'acqua per arrestare l'erogazione.

36

Aiutandoti con la chiave inglese, rimuovi delicatamente il rubinetto che perde. Gira la chiave in senso antiorario, facendo attenzione a non rovinare la superficie del sanitario. Estrai il nuovo rubinetto dall'imballaggio e verifica che sia della stessa dimensione di quello esistente. Allarga con le dita la matassa di stoppa e tagliane una sezione sufficientemente lunga. Rovescia il rubinetto e individua la parte filettata. Questa estremità andrà inserita nel foro di entrata del rubinetto. Prova a vedere se la stoppa è abbastanza lunga. Dovrà coprire tutta la filettatura.

Continua la lettura
46

Perché abbia una buona funzione isolante, la stoppa dovrebbe misurare circa una ventina di centimetri. Arrotola i fili di stoppa come se stessi realizzando un cordoncino. In questo modo, diventeranno più compatti e resistenti. A questo punto, tenendo il rubinetto in posizione sollevata, applica la prima estremità della stoppa sulla filettatura. Tieni ben premuta la parte con il pollice. Ora avvolgila per bene intorno a tutto il diametro della filettatura. Assicurati che i fili si inseriscano tra una zigrinatura e l'altra. Se la stoppa dovesse essere troppa, estraine qualche filo con le dita. Con questo accorgimento, il rubinetto si inserirà perfettamente nel foro. Nel caso in cui la stoppa fosse troppo poca, aggiungine un po', per non compromettere la tenuta idraulica. Successivamente, applica sulla stoppa uno strato abbondante di pasta verde o di mastice. Inserisci la parte filettata in sede ed avvita il rubinetto con la chiave inglese.

56

Prima di collegare la stoppa a uno dei veicoli, effettua un controllo accurato della cinghia per assicurarti che non ci siano eventuali lacerazioni. Individua il gancio di traino sulla vettura che stai per rimorchiare. Ci sono alcune varietà di vetture che hanno un paio di ganci di traino nella parte anteriore. Nella parte posteriore del veicolo, ci potrebbe essere un ricevitore e una cinghia di traino, che può essere collegata. Entrambe queste aree sono gli unici luoghi in cui deve essere collegata una cinghia di traino. Se si tenta di connettersi altrove, si potrebbe danneggiare il veicolo. L'unica volta che una cinghia di traino deve essere collegata al telaio di un veicolo è in una situazione in cui non ci sono i ganci di traino sul veicolo.
Collega il gancio di traino ad una estremità della cinghia. Il resto della cinghia deve essere tirato attraverso il ciclo. Se ci sono ganci metallici sulla cinghia. È necessario prestare particolare attenzione quando la cinghia non è tesa. Le vetture, i ganci e il cinturino possono essere danneggiati da movimenti bruschi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conserva la stoppa in un sacchetto, in modo da non esporla all'umidità e renderla poco efficace per i successivi utilizzi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come cambiare il sifone di un lavandino

Con i tanti problemi legati alla crisi economica, risparmiare qualche soldino per le riparazioni domestiche non fa male a nessuno. Se abbiamo un lavandino che presenta delle perdite dovute al sifone, anziché chiamare un idraulico per sostituirlo, possiamo...
Materiali e Attrezzi

Come installare un sistema di scarico su un doppio lavello

Se in cucina avete un lavello e volete cambiarlo con uno a due vasche, il procedimento e le operazioni non saranno complicate, siccome ci sono delle tubazioni in PVC pratiche ed economiche che si possono incastrare assemblandole, perciò senza l'occorrenza...
Materiali e Attrezzi

Come usare una chiodatrice

La chiodatrice, conosciuta anche come pistola sparachiodi, può essere utilizzata per qualsiasi progetto in cui è necessario impiegare i chiodi. Per i progetti di grandi dimensioni, come ad esempio l'installazione di un tetto o l'aggiunta di una recinzione,...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un dremel riciclando vecchi lettori cd

Un dremel è un piccolo utensile che ruota e serve quindi per avvitare e svitare oggetti, piccoli e grandi. In parole povere si tratta di un semplice trapano, chiamato così proprio perché prende il cognome di colui che lo inventò. Si usa per varie...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la potatrice a batteria

La potatura delle piante è un'operazione molto importante. Essa va effettuata in determinati periodi dell'anno per fare in modo che la pianta cresca sana e rigogliosa. Di solito si utilizzano delle forbici manuali che permettono a colui che le usa di...
Materiali e Attrezzi

5 modi per simulare lo stucco veneziano

Lo stucco veneziano è una particolare tecnica di decorazione che permette di abbellire ed arricchire le pareti di un ambiente. Questa tecnica pittorica proviene dal Medio Oriente ed è stata adottata prevalentemente a Venezia dove sussiste il problema...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la colla a caldo

La colla a caldo è un particolare tipo di collante che possiede una certa efficacia, e per tale motivo viene utilizzata in moltissimi lavori. È consigliabile il suo uso quando si devono unire due o più materiali di differente composizione, in maniera...
Materiali e Attrezzi

Come usare il filo caldo

In questo articolo, che stiamo per presentare ai nostri cari lettori e lettrici, abbiamo deciso di parlare del come poter usare, nella maniera più semplice, veloce e corretta possibile, il filo caldo. Ci occuperemo di come realizzare dei lavoretti fai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.