Come sigillare i masselli in calcestruzzo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un pavimento in calcestruzzo è sempre un'ottima soluzione, oggi molto apprezzata sia per gli esterni che per gli ambienti interni. Però sebbene sia molto resistente ed offra tantissimi vantaggi, pur essendo relativamente economico, non è indistruttibile ed è più vulnerabile agli agenti atmosferici e chimici di ciò che si crede.
Senza dovuti accorgimenti e cure costanti, può per esempio macchiarsi e disgregarsi in alcune zone. Per esempio acqua e vapore sono nemici da non sottovalutare, visto che potrebbero alla lunga generare patine superficiali; mentre nei casi peggiori, potrebbero attraversarne le fughe migrando al di sotto, provocando così umidità e conseguenti muffe e proliferazioni di microrganismi nocivi anche per la salute umana.
Sigillare i masselli è quindi necessario per ovviare ai tanti inconvenienti che potrebbero presentarsi ed il caro vecchio poliuretano è tutt'oggi una delle soluzioni più efficaci ed efficienti per garantire al pavimento performance e durata nel tempo.
Ecco alcuni semplici consigli su come sigillare i masselli in calcestruzzo con il fai da te, risparmiando tempo e denaro, senza rinunciare alla qualità.

27

Occorrente

  • Sigillante per cemento
  • 1 pennello
  • Sgrassatore
  • 1 mop e accessori per la pulizia del pavimento
37

Prima di effettuare la sigillatura delle fughe, è necessario preparare il pavimento a ricevere il trattamento, in primis attraverso un'accurata pulizia, al fine di rimuovere la polvere ed ogni traccia di sporco e detriti in superficie. Va quindi inumidito e sgrassato bene con l'apposito detergente o con trisodio fosfato per eliminare completamente le eventuali macchie, l'olio e le tracce di benzina presenti.
Dopo averlo risciacquato con acqua va lasciato asciugare per almeno 24 ore.

47

Dopo la sua accurata pulizia, una volta che il pavimento sia perfettamente pulito e asciutto, è possibile iniziare con l'operazione di sigillatura vera e propria delle fughe tra i masselli.
Si inizia quindi a versare dall'angolo esterno un po' di poliuretano sigillante, spandendolo in maniera uniforme aiutandosi con un mop.
Continuando ad applicarlo, si procede verso la porta o la strada fino a che non siano riempite tutte le fughe in maniera omogenea.

Continua la lettura
57

A questo punto la parte più delicata del lavoro è fatta ed è necessario attendere la completa asciugatura del sigillante, che generalmente avviene in 24-48 ore, fino a che non sarà più appiccicoso ma un rivestimento superficiale solido e compatto. A meno che il pavimento non sia eccessivamente poroso, non dovrebbero essere necessari altri accorgimenti e prodotti per sigillare i masselli.
Se opportuno, è necessario ripetere l'ultima operazione, provvedendo a passare un secondo strato più leggero di sigillante e lasciandolo asciugare completamente per il tempo necessario (minimo 24 ore), trascorso il quale sarà finalmente protetto e di nuovo calpestabile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per evitare l'inalazione di sostanze nocive proteggersi con una mascherina
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come fare il calcestruzzo

Il calcestruzzo è uno dei materiali da costruzione più utilizzato sia per parti strutturali che per elementi decorativi. La sua particolare composizione, che analizzeremo successivamente, conferisce al calcestruzzo una elevata resistenza a compressione...
Materiali e Attrezzi

Come gettare il calcestruzzo premiscelato in modo corretto

Quando si parla di calcestruzzo, la memoria si ricollega immediatamente al calcestruzzo romano. Questa tecnica costruttiva antica utilizzava malta e pietre per realizzare delle strutture murarie molto resistenti alla compressione. Al giorno d'oggi il...
Materiali e Attrezzi

Come impastare il calcestruzzo

Il calcestruzzo è un aggregato di sabbia, ciottoli, ghiaia uniti al cemento reso morbido dall'aggiunta di acqua. Si presta a diversi tipi di lavorazione, dalle rifiniture edili alle fondazioni. Come impastare il calcestruzzo? Per impastare il calcestruzzo...
Materiali e Attrezzi

Come migliorare la resa del calcestruzzo

In edilizia, il calcestruzzo è un materiale di cui si fa largo uso. Si tratta di una miscela di più materiali che, in base alle proporzioni, può essere più o meno robusto. Ciò lo rende certamente un prodotto versatile, adatto a diversi contesti e...
Materiali e Attrezzi

Come fare la colata di calcestruzzo all'interno di una cassaforma

Al momento di costruire qualcosa vi sono diversi elementi che bisogna prendere in considerazione e tra questi vi sono le parti strutturali. Queste possono essere le fondazioni, i pilastri, le travi, i setti murari e tanto altro ancora, che se vengono...
Materiali e Attrezzi

Consigli d'uso del calcestruzzo

Il calcestruzzo è uno dei materiali più utilizzati nella moderna edilizia. Tecnicamente esso è un cosiddetto "conglomerato", composto da acqua, legante (di solito il cemento), ghiaia, sabbia e ulteriori, eventuali, aggiunte, che ne modificano le caratteristiche...
Materiali e Attrezzi

Come aggiungere il calcestruzzo per costruire un'aiuola rialzata

Le aiuole rialzate hanno fini sia ornamentali che funzionali. Esse rappresentano una soluzione molto semplice, sia per migliorare la qualità del terreno che per cambiare le condizioni di crescita di quelle piante che possono aver bisogno di vari aiuti...
Materiali e Attrezzi

Come eseguire la gettata del calcestruzzo per la costruzione di una scala

Per la costruzione di una scala in calcestruzzo, sia che si tratti una scala interna o esterna, è necessario prima prendere visione di alcuni elementi base per il calcolo della dimensione e della quantità degli scalini. È un passaggio importante poiché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.