Come sigillare la vernice di lattice

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La vernice di lattice è chiamata anche vernice acrilica e può essere utilizzata per moltissimi lavori, ma presenta alcuni rischi. Principalmente si tratta di un'emulsione di particelle di lattice e un liquido acrilico. I colori di queste vernici è particolarmente intenso, ma per avere un effetto meno carico è possibile diluirlo con della semplice acqua. Inoltre, questo materiale è particolarmente duraturo, luminoso, asciuga velocemente ed aderisce a molte superfici. È sconsigliata l'applicazione sul ferro, se diluito, perché potrebbe portare ad ossidazione e ruggine. In questa guida ci occuperemo di come sigillare questo tipo di pittura e quali accorgimenti prendere per ottimizzarne la resa ed allungarne la tenuta.

25

Occorrente

  • Vernice di lattice
  • Carta vetrata di grane diverse
  • Cera
  • Smalto
35

Se dovete applicare la pittura sul legno, occorrerà innanzitutto scartavetrare e levigare per bene le zone d'applicazione. Scartavetrate sempre seguendo la direzione delle venature del legno. Prestate particolare attenzione alle zone che presentano tracce di vernice o qualsiasi residuo possa inficiare la buona adesione della vernice. Cominciate con una carta vetrata a grana grossa per finire con una a grana molto fine. Rimuovete la polvere che si è creata con un panno umido. La vernice di lattice è a base d'acqua, perciò potrete utilizzarla anche al chiuso, senza dovervi preoccupare dei fumi tossici prodotti dalle altre tipologie di vernici.

45

Stendete la vostra vernice utilizzando un pennello di nylon. Cominciate applicando uno strato sottile e lasciando asciugare bene, prima di procedere con una seconda mano. Se il risultato non vi soddisfa, carteggiate dolcemente utilizzando un foglio di carta vetrata a grana sottilissima ed applicate un'ultima mano di vernice.

Continua la lettura
55

Se il legno in questione ha un bel colore e voleste ravvivarne ulteriormente le sfumature, potreste ricorrere ad una passata di cera. La cera va stesa mediante l'uso di un panno morbido o un pennello. SE la vostra scelta ricadrà sul pennello dovrete applicare la cera finché la superficie non apparirà completamente asciutta. Al tatto, il piano di lavoro dovrà presentarsi liscio e non più appiccicoso. Se il vostro mobile fosse costruito in materiali di scarso pregio, potreste scegliere di smaltarli. Lo smalto è un sigillante che va applicato su superfici lisce, ed eventuali fori ed imperfezioni, dovranno essere stuccati preliminarmente. Stendete lo smalto con pennellate lunghe e dolci, seguendo le venature. Lasciate asciugare per 24 ore e procedete con la seconda ed ultima mano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come sigillare i pavimenti in linoleum

I pavimenti in linoleum sono noti per la loro facilità di installazione e pulizia. L'intero processo è abbastanza facile. Di fatti, può essere eseguito da soli. Ciò nonostante, vi è un passo importante che si deve fare in modo alquanto attento: la...
Materiali e Attrezzi

Come sigillare i pannelli di fibra a media densità

I pannelli di fibra a media densità sono dei materiali ricavati dal legno. Mentre, loro struttura viene costituita da fibre pressate e resinate. Queste li rinforzano in tutte le sue parti. Sono resistenti e si possono lavorare facilmente. Infatti, è...
Materiali e Attrezzi

Come sigillare i masselli in calcestruzzo

Un pavimento in calcestruzzo è sempre un'ottima soluzione, oggi molto apprezzata sia per gli esterni che per gli ambienti interni. Però sebbene sia molto resistente ed offra tantissimi vantaggi, pur essendo relativamente economico, non è indistruttibile...
Materiali e Attrezzi

Come usare la vernice spray sulla plastica

La vernice spray è quella che viene utilizzata all'interno di apposite bombolette sotto pressione e viene spruzzata sulle superfici che devono essere verniciate. Si tratta di una tipologia di vernice che può essere utilizzata per dipingere diversi materiali;...
Materiali e Attrezzi

Come rendere opaca una vernice lucida

Capita, talvolta, di dover ridipingere legno o ferro con della vernice opaca quando ne possediamo soltanto di lucida. Bene, non è necessario acquistarne dell'altra, perché con pochi, semplici passi potremo trasformarla in ciò che ci serve senza ulteriori...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice a spruzzo

Quando si eseguono dei lavori di verniciatura è necessario proteggere con dei teli l'area circostante onde evitare che gli schizzi possano imbrattare gli oggetti vicini ed il pavimento. La verniciatura a spruzzo è un metodo che può sporcare facilmente...
Materiali e Attrezzi

Come togliere la vernice dal legno

Esistono svariati modi per togliere la vernice dal legno. Se le macchie di vernice sono poco distese, cioè piccole, si possono togliere senza problemi. Per le superfici più distese invece avrete bisogno di calore, solventi chimici, o forza. Il metodo...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice dalla plastica

Scrostare la vernice da ceramica, legno e metallo è piuttosto semplice, ma lo stesso non si può dire per la plastica: questo materiale richiede particolare attenzione ed è tipico trovare in commercio solventi che possono deteriorare la superficie....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.