Come Sigillare Un Telaio Con La Schiuma Poliuretanica

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La schiuma poliuretanica è un prodotto molto particolare, ma allo stesso tempo molto utile per eseguire sigillature. È forse il prodotto più usato nella posa in opera dei serramenti, nato dalla reazione tra polioli e isocianato. Questo tipo di schiuma è adatta non solo al riempimento di grandi fessure ma anche al bloccaggio di elementi, ma esistono in commercio anche schiume poliuretaniche ignifughe (adatte per la sigillatura di porte antincendio o per fissare al muro i tubi delle stufe). Il prodotto può essere applicato tramite erogatore o pistola; le schiume con erogatore sono destinate ad uso faidate o da bricolage, mentre la pistola risulta più indicata per la posa in opera dei serramenti. Il propellente presente all'interno della schiuma poliuretanica si espande in relazione alla temperatura ambiente, indurendo per reazione con l'umidità dell'aria. È importante che la schiuma poliuretanica diventi quanto più elastica possibile, in quanto l'indurimento eccessivo potrebbe comportare delle fessurazione nel tempo, perdendo le capacità isolanti. In questa guida verrà spiegato come sigillare un telaio con una schiuma poliuretanica.

26

Occorrente

  • schiuma al poliuretano
  • spruzzatore con acqua
  • distanziali
  • cutter (taglierino)
  • carta vetrata a grana grossa
  • stucco da muro
  • pittura murale
36

Il telaio di finitura esterna di una finestra, ma anche un telaio vero e proprio, si può installare utilizzando questa schiuma al poliuretano. Per prima cosa il telaio dovrà essere bloccarlo al muro con dei distanziali, in modo che rimanga ben fisso e vi sia una distanza uniforme tra legno e muro (di circa venti millimetri). Ora con uno spruzzatore, bisogna bagnare la fessura tra legno e parete, al fine di facilitare la presa e l'indurimento della schiuma.

46

A questo punto, bisogna iniettare la schiuma all'interno della fessura, lungo tutto lo sviluppo del telaio. Se possibile, si dovrebbe evitare di effettuare delle soste, cercando di applicare il prodotto più uniformemente. Adesso, la schiuma, aumentando di volume, deborderà dalla fessura. Quindi, dopo due o tre ore dall'iniezione, questa diviene sufficientemente dura da poter procedere alla rasatura del materiale eccedente, tagliandolo con un cutter (taglierino).

Continua la lettura
56

Una volta eseguita questa operazione, con della carta vetrata a grana grossa si dovrà operare sulla schiuma, in modo da spianarla perfettamente. A questo punto, la schiuma levigata, dovrà essere rifinita con stucco da muro, ottenendo un perfetto raccordo con la parete attorno al telaio. Infine, dopo che lo stucco sarà asciutto, si potrà procedere senza problemi alla verniciatura della zona trattata, con della normale pittura murale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rasa bene la schiuma indurita.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come sigillare con il silicone

Come ben sappiamo, il silicone sigilla diversi tipi di materiali: vetro, legno, cartongesso, metallo. In commercio possiamo trovarlo in cartucce ma, per i piccoli lavori, è disponibile anche in tubetto, molto più comodo da utilizzare ed efficace nello...
Bricolage

Come sigillare i sacchetti di plastica

La conservazione degli alimenti è un passaggio molto importante. Questa va fatta in maniera precisa. Cercando di chiudere i sacchetti in maniera ermetica. Per fare questo lavoro, si possono utilizzare alcuni metodi. Uno dei più usati è quello di sigillare...
Bricolage

Come sigillare il compensato marino

Se si possiede una barca o si sta pianificando la costruzione di un oggetto che sarà immerso nell'acqua, allora il compensato marino è il materiale giusto in quanto è più spesso del normale compensato perché è composto da un minimo di 7 ad un massimo...
Bricolage

Come sigillare una tela di canapa

La canapa è un materiale che si sta facendo sempre più strada, dall'alimentazione all'oggettistica, ma anche alla pittura. Si è andato a riprendere il materiale che i pittori moderni avevano ormai abbandonato da tempo: la tela di canapa. Tipo di tela...
Bricolage

Come sigillare le piastrelle

Se avete intenzione di sigillare le piastrelle del vostro bagno o quelle della cucina, è importante sapere come fare e quali strumenti e materiali utilizzare, per rendere il lavoro definitivo e quindi duraturo. In riferimento a ciò, nei passi successivi...
Bricolage

Come incidere un telaio serigrafico

L’incisione con un telaio serigrafico è una particolare tecnica che utilizza un telaio fatto di stoffa con delle trame molto fitte, bloccate in alcune zone tramite degli appositi stampi. L'utilizzo di alcune sostanze particolari servono poi ad ottimizzare...
Bricolage

Come Realizzare Il Telaio Per Serigrafia

La serigrafia è un processo di stampa basato su una particolare tecnica attraverso la quale l'inchiostro viene fatto passare attraverso una maglia di tessuto fine, al di sotto della quale viene posto un foglio di carta o seta, anche se le tecniche più...
Bricolage

Come smontare e togliere un vecchio telaio di una porta dal muro

Se nella nostra casa abbiamo intenzione di rimodernare le porte, bisogna agire sul vecchio telaio per fare posto a quello nuovo, e con esso anche alla porta che abbiamo scelto. Per questa operazione, è dunque necessario smontare e togliere un vecchio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.