Come siliconare il lavello

Tramite: O2O 28/02/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tutte le nostre cucine sono dotate di un lavello, che può essere ad una o a due vasche e solitamente di vetroresina o di acciaio. Bisogna però fare una corretta manutenzione e rimediare in tempo con il silicone per riempire gli spazi che possono formarsi di seguito all'incastratura con le piastrelle, o quando si tratta di una giuntura ad incasso, tra le stesse piastrelle e la vetroresina. Il silicone è sicuramente il miglior materiale da usare per sigillare, e per impermeabilizzare qualunque superficie. La cosa fondamentale è siliconare in maniera perfetta senza eccessi, e specialmente impedire il formarsi di antiestetiche sbavature. Questa guida aiuterà ad apprendere come siliconare il lavello in maniera facile e senza problemi.

25

Quando si ha un lavello di porcellana nella congiuntura con le piastrelle, dopo aver provveduto alla stuccatura con il collante necessario prima che si essicchi completamente, è necessario lisciare l'area in maniera da produrre un canaletto, nel quale si può inserire il silicone. In tale caso, basterà andare avanti utilizzando i polpastrelli. Compiuta l'essiccazione, si può siliconare la parte, facendo uso della pistola per dosarlo al punto giusto, e allo stesso tempo tale da creare un cordolo sottile, poco ondeggiante e perciò all'occhio fatto bene.

35

Nel caso di una struttura ad incasso se la superficie sotto al lavello è di ceramica, legno o vetroresina, per sigillarlo non basterà farlo soltanto sul contorno. Ecco perché quando si fa la posa, va cosparso del silicone con una spatola, e dopo si provvede a poggiare il lavello sia esso in acciaio inox o in vetroresina sulla superficie, centrarlo ed infine attenderne l'essiccazione. Quando ciò avviene è il caso di intervenire con la pistola, per rifinirne il contorno.

Continua la lettura
45

Dopo l'essiccazione il silicone può essere ancora assottigliato usando una lametta, asportandone una buona parte, quando ci sembra molto spesso. In ultimo per quanto concerne i ripiani di appoggio di un lavello in muratura, l'operazione di siliconatura dei contorni, va fatta anche nelle prime file di piastrelle ad esso adiacente, per impedire che l'acqua per tracimazione vada ad invadere le fughe con cui il ripiano è stato posato. Si consiglia di provvedere alla sigillatura di tutta la superficie, usando un punteruolo per scavare nelle fughe, mettere il silicone con la pistola e dopo l'essiccazione con una lametta inclinata a 45 gradi, equiparare il piano d'appoggio con quello del lavello.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come cambiare il sifone del lavello

Nel fai da te, può spesso capitare di incontrare dei lavoretti davvero molto difficili. Ma fortunatamente non tutti sono così difficili da eseguire, e quindi non è obbligatorio l'ausilio di un esperto nel settore. Tra questi semplici lavoretti fai...
Casa

Come riparare lo scarico del lavello che perde

I problemi all'impianto idraulico in casa possono capitare anche quando si presta molta attenzione a non crearli. Purtroppo però oggi è molto difficile poter contare sull'aiuto di una persona esperta e specializzata nel settore, per una ragione in particolare:...
Casa

Come realizzare un mobile con lavello

Gestire adeguatamente l'arredamento del bagno e sfruttare al meglio ogni piccolo spazio, è un grande obiettivo da perseguire. Tuttavia, la moda del momento di propone delle soluzioni più o meno adeguate alle nostre esigenze. Il problema generalmente...
Casa

Come installare un lavello da incasso

Se abbiamo l'intenzione di realizzare una cucina in muratura oppure in legno, e ci servono alcuni elettrodomestici da incasso, è possibile installarli in modo abbastanza agevole, purché in fase di costruzione, vengano rispettate le misure standard attualmente...
Casa

Come sostituire il sifone del lavello

La sostituzione di un sifone rappresenta un'operazione abbastanza facile da compiere e non richiede necessariamente la presenza di un idraulico. Il sifone nel caso specifico ha il compito di trattenere gli eventuali detriti solidi presenti nel rubinetto;...
Casa

Come sturare il lavandino o il lavello

Sentite un odore molto sgradevole in bagno o in cucina e non ne conoscete esattamente la causa? Dovete sapere che i depositi di grasso, sapone o sporcizia sono capaci di bloccare il drenaggio, andando così a provocare un intasamento a livello dei tubi...
Casa

Come sgorgare un lavello o un lavabo

L'accumulo di molte impurità (come residui di sapone, capelli, avanzi di cibo, ecc.) sono la causa principale degli ingorghi degli scarichi. I metodi per disintasarli prevedono l'uso di un prodotto chimico oppure l'adoperare metodi meccanici come lo...
Casa

Come sbloccare lo scarico della cucina

Quando si lavora in cucina, il più delle volte ci si dimentica di ripulire tutto l'occorrente utilizzato e soprattutto il lavello. Tale operazione è necessaria per evitare che scarti di cibo, di ortaggi e verdure possano finire nello scarico ed ostruirlo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.