Come sistemare un giardino incolto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La natura ci riempie sempre di bellissime sorprese. Un giardino incolto non crea l’atmosfera giusta. Sarebbe meglio se sistemato e pieno di colori. Tramite questo tutorial vi spiegheremo come sistemare un giardino incolto. Dovete mettere molta passione e fantasia. Cercate di renderlo il più personale possibile. Un giardino pulito e sistemato vi aiuta a riposare. Potrete sorprendere i vostri invitati con le bellezze che vi inserirete. Inoltre potrebbe diventare un luogo rilassante nelle giornate di riposo.  

26

Occorrente

  • Molta fantasia
  • Piante
  • Attrezzi da giardinaggio
  • Semi
  • Telo isolante
36

Il primo passo da effettuare è quello di asportare completamente le erbacce presenti. Con il tosa erba dovete sistemare e livellare il prato. Già con questo piccolo accorgimento noterete un cambiamento notevole del vostro giardino. Risulterà sicuramente più pulito e ordinato. Se desiderate un po’ di privacy, potete mettere lungo tutti i confini una bellissima siepe. Optate per siepi sempre verdi come l’alloro o le rose rampicanti. Se non volete spendere molto, potete acquistare piantine più piccole e aspettare che si sviluppino. Sarebbe meglio alternare le siepi sempreverdi, con altre più colorate, in modo che ravvivino il vostro giardino incolto.

46

Continuate la cura del vostro incolto giardino seminando il prato. Acquistate i semi in qualsiasi negozio di giardinaggio. Quindi con molta attenzione gettate i semi sul terreno. Con molta cura fate una leggera pressione. Coprite con uno strato di terra e innaffiate. Dopo poche settimane potrete ammirare già il risultato. Quindi procedete arricchendo qualche angolo spoglio del giardino con le erbacce perenni. Questa piantine, anche se stagionali, donano al giardino un tocco di colore. Inoltre queste piante puntualmente, ad inizio stagione, tornano ancora più folte e colorate. Esistono moltissimi colori, scegliete quelli che più vi aggradano.

Continua la lettura
56

Infine potete ultimare la creazione del giardino con l’aggiunta di un laghetto. Qui il lavoro si complica un po’. Dovete fare dei lavori di precisione e isolamento. Dovete procurarvi un telo isolante. Quindi scavate una buca abbastanza profonda. Posizionate il telo all’interno e riempite con acqua. Se i bordi del telo dovessero uscire, potete coprirli con una recinzione in legno, oppure con delle piante. Quando avrete sistemato per bene la struttura, potete inserire all’interno delle ninfee e qualche pesciolino. Cercate di tenere sempre pulito l’ambiente. Con quest’ultimo passaggio avete terminato il rinnovamento del giardino incolto. Un ultimo consiglio. Optate sempre per piante colorate ad effetto sempreverdi.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come sistemare la ghiaia in giardino

Se si ha un giardino da rendere vivibile ed esteticamente piacevole, alcune parti dovranno essere destinate alla semina di piante e fiori, mentre altre saranno dedicate alla pavimentazione. Pavimentare un giardino, soprattutto se grande, può essere un'operazione...
Giardinaggio

Come sistemare la legna per l'inverno

Per sistemare come si deve la legna per l'inverno risulta essere utile disporre di uno spazio, possibilmente esteriore alla vostra abitazione, in cui collocare l'occorrente per riscaldare le rigide giornate invernali. Affinché si eviti che la legna si...
Giardinaggio

Come sistemare nel vaso i fiori recisi

Acquistati o colti in giardino, i fiori recisi hanno bisogno una sistemazione in vaso adatto a mostrare tutta la loro bellezza. Completa la loro composizione con erbe verdi, o rami fioriti, in ogni modo la scelta dei colori dipende dai gusti, dall'ambiente...
Giardinaggio

Come attirare le farfalle nel giardino

Le farfalle sono degli splendidi animali dai mille colori, appartenenti all'ordine dei lepidotteri, che possiamo ammirare nella stagione calda, soprattutto se ci troviamo in prossimità della campagna. Purtroppo la loro presenza ha subìto un calo significativo...
Giardinaggio

Come sistemare le piante sul balcone

Un balcone costituisce una perfetta estensione per qualunque appartamento. Se poi vi si collocano delle piante, si può creare un ambiente davvero colorato ed elegante.Nel caso di un balcone molto grande, si possono sistemare molte piante e lo spazio...
Giardinaggio

Come Realizzare Un giardino Inglese

Caratterizzato da elementi naturali e artificiali, quali ruscelli, laghetti, grotte, alberi secolari, cespugli, escludendo elementi geometrici o troppo definiti, il giardino Inglese si è sviluppato nel corso 1700, se pur alcune volte in versione selvaggia...
Giardinaggio

Come creare un angolo selvatico nel giardino

Un giardino è una parte di terreno che, a seconda di come è predisposto, definisce il carattere di una persona. Se avete una casa con il giardino e non sapete come abbellirlo, allora questa è la guida giusta per voi. Infatti, tramite queste poche righe...
Giardinaggio

Le varie fasi di allestimento giardino

Chi abita in campagna, o possiede una villetta in periferia, non troppo lontano dalla città, avrà sicuramente un giardino che circonda la sua abitazione, da curare costantemente e con dedizione, per non farlo sembrare incolto e disordinato. Esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.