Come sistemare un rubinetto che perde

Tramite: O2O 07/06/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sistemare un rubinetto che perde rappresenta un intervento più semplice di quello che si possa pensare. Sicuramente, farlo in tutta autonomia consentirà di risparmiare qualcosina rispetto alla riparazione effettuata da un idraulico. In commercio, esistono diversi modelli e stili di rubinetti, ma il metodo di riparazione è pressoché lo stesso. In alcune circostanze, la perdita è dovuta all'usura delle guarnizioni, ed è sufficiente applicare un sigillo per bloccare la fuoriuscita anomala di acqua. Gli strumenti che occorrono per la sistemazione del rubinetto sono un cacciavite, delle pinze e delle ganasce regolabili. Vediamo, dunque, come sistemare un rubinetto che perde.

27

Occorrente

  • Cacciavite
  • Pinze
  • Ganasce regolabili
  • Nastro adesivo
  • Aceto
  • Pennello
37

Chiudere le valvole

Anzitutto, la maggior parte dei rubinetti sono realizzati in metallo dolce, che tende a graffiarsi con estrema facilità quindi, prima di utilizzare la pinza, sarà necessario applicare del nastro adesivo per proteggere le parti esterne. Il primo passaggio da eseguire sarà quello di rimuovere la fornitura di acqua, chiudendo le valvole che, generalmente, si trovano sotto il lavello ed accanto al muro. È buona regola chiudere anche lo scarico del lavandino, in modo che eventuali parti in caduta non scendano nello scarico. Dopo aver fatto ciò, aprire il rubinetto per eliminare la pressione dell'acqua e rimuovere la maniglia.

47

Rimuovere il dado ed estrarre i pezzi interni

Se il rubinetto presenta un grande dado di metallo, verificare se si è svitato. Se si è soltanto allentato, sarà sufficiente bloccarlo con la pinza e fermare la perdita. In caso contrario, rimuovere il dado ed estrarre i pezzi interni tramite le pinze, prestando attenzione che i pezzi all'interno non si incastrino tra di loro. Se il rubinetto contiene una cartuccia che si è danneggiata, occorrerà cambiarla con una nuova. Sarà possibile installare le cartucce dalla parte posteriore, in modo da ottenere l'acqua calda o fredda alternativamente.

Continua la lettura
57

Eliminare i giacimenti minerali del rubinetto

Se le parti metalliche presentano giacimenti minerari su di loro, sarà necessario pulirle con l'aceto ed un pennello, prestando molta attenzione a non graffiare il metallo. In alcuni casi, la causa della perdita può essere rappresentata dall'irregolarità del metallo situato nelle parti interne. Nel caso in cui il metallo non sia perfettamente liscio, potrà essere lavorato per renderlo il più levigato possibile, oppure si potrà procedere alla sua sostituzione. A questo punto, si potrà procedere a rimontare i vari pezzi e riavviare la fornitura dell'acqua per verificare se il problema è stato risolto. Attendere qualche istante per consentire l'uscita dell'aria dalle tubature. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare un rubinetto che perde

La nostra abitazione nel corso del tempo necessita di interventi manutenzione. Esistono infatti vari tipi di problematiche che possono verificarsi in una casa, Quella sulla quale punteremo al nostra attenzione in questa guida è una criticità che può...
Casa

Come sistemare uno sciacquone che perde

È successo a tutti almeno una volta, ed è una vera scocciatura. Uno sciacquone che perde in continuazione è un vero spreco di risorse preziose e di denaro. In alcuni casi, la soluzione al problema sta nelle mani di lui, l’idraulico. In altri casi,...
Casa

Come riparare un rubinetto che perde acqua

Gli impegni casalinghi non si esauriscono mai; se a questi, poi, si aggiungono degli inconvenienti domestici, il lavoro non fa che complicarsi e richiede l'intervento di un esperto. Nel caso in cui, all'improvviso, il vostro rubinetto dovesse gocciolare...
Casa

Come Spianare La Sede Di Un Rubinetto E Riparare Un Premistoppa Che Perde

Sicuramente, ci sarà capitato di ritrovarci con alcuni elementi presenti nella nostra abitazione che, con il passare degli anni e con l'utilizzo tendono a danneggiarsi e a non funzionare più correttamente. In questi casi per ripararli, molto spesso...
Casa

Come riparare il rubinetto

Le cause che provocano il mal funzionamento del rubinetto possono avere diverse origini. In primo luogo potrebbe trattarsi di una guarnizione usurata. Questa, infatti, potrebbe implicare perdite di acqua, oppure di un eccesso di calcare, che con il lungo...
Casa

Come sostituire il rubinetto della doccia

I lavoretti in casa possono essere un hobby simpatico e creativo, ma ce ne sono alcuni che diventano una vera e propria necessità. Saper cambiare una guarnizione, una presa o una rondella in una porta sono operazioni alla portata di tutti che in pochi...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Casa

Come sostituire un rubinetto a manopola

Nella guida che segue la nostra intenzione è aiutare tutti i nostri lettori a capire come sostituire un rubinetto a manopola, cosi da evitare di dover perdere tempo tra l'attesa di personale specializzato ecc. Nonostante ormai è sempre più diffuso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.