Come smaltare un tavolo ad effetto lavagna

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il tavolo è un elemento presente in qualsiasi cucina in quanto viene utilizzato sia per mangiare, sia come appoggio per diversi oggetti. Proprio per questo motivo la superficie è soggetta a graffi e usura, ma questo non significa che bisogna sostituirlo, bensì è un'occasione per rinnovarlo e personalizzarlo, rendendolo così un pezzo unico ed originale. Creare un effetto lavagna significa conferire alla superficie del tavolo una finitura opaca, proprio come se fosse appunto una lavagna; quest'operazione non richiede una manodopera specializzata, ma può essere realizzata anche con le proprie mani. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come smaltare il tavolo ad effetto lavagna.

26

Occorrente

  • 1 tavolo
  • carta vetrata
  • stucco per legno
  • smalto e smalto lavagna
  • nastro carta
36

Carteggiare il tavolo

La prima cosa da fare per realizzare un tavolo lavagna è quella di utilizzare un vecchio tavolo. Prendete della carta vetrata ed iniziate a carteggiare completamente il vostro tavolo. In questo modo potrete eliminare completamente la vernice e lo smalto protettivo presente sulla stessa ed eliminare eventuali schegge che potrebbero essere pericolose per voi e per i vostri bambini. Una volta che avrete carteggiato completamente la superficie del vostro tavolo non vi basterà altro che spolverarlo con un normale panno in cotone o con una scopa. Qualora vi fossero dei buchi o delle imperfezioni chiudete le stesse con dello stucco per legno, lasciate asciugare per 24 ore e carteggiate nuovamente.

46

Stendere la vernice smaltata

Arrivati a questo punto dovrete iniziare la decorazione del vostro tavolo. Essa può essere effettuata in due diverse modalità. Il primo modo è quello di decorare il tavolo con la vernice lavagna su tutta la superficie. Il secondo modo invece prevede la decorazione, con la vernice lavagna, solo e unicamente sulla superficie superiore e la decorazione delle gambe del tavolo con del normalissimo smalto. Ovviamente la scelta sarà completamente libera e in base alle vostre esigenze.

Continua la lettura
56

Passare la vernice lavagna

A questo punto potrete iniziare a dipingere il tavolo con la vernice lavagna. Per dipingere perfettamente la superficie dello stesso vi consiglio di utilizzare un pennello abbastanza grande e ricco di setole. Passate la vernice dirigendo il pennello in tutti i lati, evitando così di lasciare dei segni con la stessa. La prima mano di vernice dovrà asciugare per circa 2 ore. Una volta che si sarà completamente asciugata potrete procedere a stendere la seconda mano di vernice lavagna. Attendete quindi altre 2 ore di modo che la vernice sia completamente asciutta ed iniziate a decorare il vostro tavolo con gessetti colorati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Proteggete le superfici del vostro pavimento prima di dipingere il vostro tavolo per evitare di macchiare le vostre mattonelle

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fare pittura lavagna: vernice fai da te

Rendere la vostra casa unica ed originale può sembrare un compito complicato che richiede inventiva e molta fantasia, attenersi ai classici schemi decorativi vi sembra molto più facile nella scelta di mobili e soprammobili, quadri e cornici, carta...
Casa

Come smaltare una porta in legno

Dipingere oppure smaltare con il metodo fai da te una porta in legno può sembrare un compito scoraggiante, però dopo aver eseguito il lavoro si prova una grande soddisfazione. Per poter eseguire questa operazione occorrono: un cacciavite, due cavalletti...
Casa

Come Costruire Un Tavolo Luminoso

Il tavolo luminoso, conosciuto anche come tavolo retroilluminato, è una superficie piana semitrasparente con all'interno una fonte luminosa (neon o LED) che permette di dare una maggiore visibilità a foto, lastre di raggi X, disegni tecnici e tutto...
Casa

Come costruire un tavolo rustico di legno per la cucina

In una cucina abitabile (cioè fornita di tavolo oltre il piano di cottura) è necessario mettere un tavolo con le giuste dimensioni. La produzione di un tavolo parte innanzitutto considerando lo spazio rimanente a disposizione al netto delle misure...
Casa

Come riparare il piede di un tavolo a gamba centrale

Non c'è da preoccuparsi se si rompe il piede di un tavolo e di certo non è necessario gettare via il tavolo intero per acquistarne un altro. È sempre possibile riparare il piede, come ad esempio un particolare tavolo a gamba centrale, indipendentemente...
Casa

Come restaurare un tavolo laccato

Quando si sceglie di abbellire la propria casa con mobili particolarmente pregiati e delicati, si ha poi paura di utilizzarli per non correre il rischio di rovinarli con colpi o graffi accidentali. Alcuni tipi di vernice sono inoltre particolarmente sensibili...
Casa

I motivi per scegliere un tavolo allungabile

Nella vita di tutti i giorni capita che entrando in cucina si possa pensare che il vecchio tavolo di tanti anni, che ne ha viste di cotte e di crude, non vada più bene: a quel punto si inizia a capire che forse è arrivato il momento di sostituirlo,...
Casa

Come realizzare un tavolo in stile country con i pallet

Se amate il fai da te e state cercando il tavolo perfetto per la vostra casa o la vostra taverna avete trovato la guida che fa per voi. Infatti vi insegnerò come realizzare un tavolo in stile country con i pallet di riciclo. Questo progetto di fai da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.