Come smontare un calorifero

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di dover eseguire alcuni piccoli lavoretti di manutenzione per la nostra casa e, sopratutto se non siamo degli esperti con il mondo del fai da te, di rivolgerci ad operai esperti per essere sicuri di ottenere un risultato perfetto. Tuttavia molto spesso, i costi di questi lavori possono risultare abbastanza elevati e riuscire a risparmiare qualcosa non sarebbe una cattiva idea. Per fare ciò, potremmo provare ad eseguire questi lavoretti con le nostre mani e per riuscirci non dovremo fare altro che cercare su internet una guida che ci illustri tutti i passaggi da seguire per riuscire nella nostra impresa. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a smontare correttamente un calorifero. Questa operazione ci tornerà molto utile nel caso volessimo ridipingere, sostituire o pulire con cura, il nostro calorifero o nel caso in cui dovessimo ridipingere una stanza.

26

Occorrente

  • Un pappagallo o una chiave inglese grande, un cacciavite, due bacinelle
36

Chiudere la chiave d'arresto dell'acqua

Per evitare dispersioni di acqua, è bene chiudere la chiave d'arresto dell'acqua girandola in senso orario e la caldaia a gas. In ogni caso conviene comunque attrezzarsi con delle bacinelle per raccogliere l'eventuale acqua che uscirà in seguito alla rimozione dell'apparecchio. Togliere il cappuccio (solitamente bianco) che si trova nella parte inferiore del calorifero e con un cacciavite, chiudere la valvola girando ancora una volta in senso orario.

46

Allentare i dadi

Dopo aver chiuso la valvola, si può passare ad allentare i due grossi dadi (con un pappagallo o con una chiave inglese grande) che si trovano rispettivamente vicino alle due valvole inferiore e superiore così come evidenziato nell'immagine. Per assicurare lo svuotamento completo del calorifero si consiglia di aprire la valvola di sfiato situata nella parte superiore del termosifone. Si ricorda che dopo aver allentato i due dadi e la valvola di sfiato, potrebbero esserci perdite d'acqua, quindi è bene collocare sotto i due dadi e la valvola una bacinella per raccogliere l'acqua.

Continua la lettura
56

Rimuovere il calorifero dalla parete

Si procede, quindi, alla rimozione del calorifero dalla parete, facendolo distaccare in primis dai tubi laterali di rame, e poi sollevandolo per rimuoverlo dalle staffe metalliche. Per quest'operazione è indispensabile l'aiuto di qualcuno dato il peso del termosifone. Si consiglia di appoggiarlo a terra, su una superficie morbida come ad esempio un tappeto per evitare di graffiare il pavimento. Al termine delle operazioni potremo rimontare il nostro calorifero, semplicemente eseguendo in maniera inversa, tutte le operazioni viste in precedenza.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I caloriferi sono abbastanza pesanti, facciamoci aiutare da qualcuno per fare questo lavoro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come capire se un calorifero é efficiente

È facilmente intuibile che in una casa una delle prime regole è il risparmio. Ma come si fa a risparmiare, per esempio sul riscaldamento? Innanzitutto, dobbiamo dire che con qualche piccolo accorgimento si può migliorare l'efficienza del nostro impianto....
Casa

Come fare la manutenzione del calorifero

Orma, quasi tutte le abitazioni, vengono riscaldate attraverso piastre radianti, le quali prendono il nome di caloriferi. In genere sono alimentati da una caldaia a gas, e posizionati nelle varie stanze dove irradiano il loro calore. Accesi oppure spenti,...
Casa

Come smontare il sifone del lavabo

Durante vari utilizzi di tutti i giorni, può succedere che per moltissimi motivi, debba essere necessario smontare il sifone del lavabo. Ad esempio può capitare che dentro ci cada un oggetto per errore, come un braccialetto o anello, per non parlare...
Casa

Come smontare la serratura di una porta scorrevole

Le maniglie di una porta scorrevole sono più piccole rispetto a quelle tradizionali. Le dimensioni possono variare a seconda del modello, così come il sistema di montaggio. Per smontare la serratura di una porta scorrevole, il procedimento è in linea...
Casa

Come smontare un doppio vetro

Se avete necessità di sostituire un vetro di una delle finestre della vostra casa, perché si è accidentalmente crepato o rotto durante un urto improvviso a causa di un forte vento, o perché volete metterne uno nuovo, questa guida è proprio ciò che...
Casa

Come smontare un rubinetto a miscelazione

Spesso accade che mentre facciamo la doccia o il bagno, l'acqua all'improvviso diventa fredda. Questo inconveniente generalmente ci avverte che c'è un problema nel miscelatore, che essendo dotato di cartucce di forma cilindrica e di plastica, non...
Casa

Come smontare un soppalco

Se all'interno della vostra casa avete realizzato un soppalco di tipo non fisso, lo potete tranquillamente smontare in qualsiasi momento, se avete intenzione di posizionarlo in un altro ambiente della stessa casa, oppure in una struttura abitativa del...
Casa

Come Smontare Ossature E Carcasse Di Mobili Vecchi

In casa, spesso e volentieri, ci ritroviamo con mobili che non vengono più utilizzato. Questo perché magari il mobile risulta vecchio, o che magari si è cambiato stile di arredamento della casa. Quindi ci ritroviamo a gettare il mobile, questo è uno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.