Come smontare una canna da pesca

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo deciso di dedicarci ad un hobby rilassante come la pesca con la canna, prima di acquistare quest'ultima, è importante sapere che alcuni modelli vanno smontati totalmente dopo l'uso, per cui l'operazione deve essere eseguita ogni volta che organizziamo una battuta di pesca e in modo corretto. In riferimento a ciò, ecco una guida in cui vediamo come smontare una canna da pesca.

25

Occorrente

  • Grasso al silicone
  • Cacciaviti e pinze
35

Le canne da pesca se sono di tipo telescopico, non necessitano di essere smontate, anche se tuttavia è importante dopo l'uso ripulirle per intero prima di richiuderle, per evitare che la salsedine possa poi impedire la traslazione in verticale dei vari pezzi che la compongono. In tal caso, è consigliabile posizionare nei punti specifici del grasso al silicone, e poi far ruotare ogni singolo pezzo, in modo da consentirgli di penetrare all'interno e lubrificare le parti.

45

Il problema si presenta invece quando abbiamo una canna da pesca di tipo componibile, ovvero con le varie aste di prolunga che devono essere inserite l'una nell'altra, compresa quella su cui è montato il supporto del mulinello. Per smontare questa tipologia di canna, è dunque necessario adottare in sequenza delle tecniche che se ben eseguite, ci consentono di ottimizzare il risultato senza fare danni. Per cominciare, prendiamo dunque la canna e dopo averla adagiata al suolo, smontiamo il galleggiante e gli ami, dopodiché sganciamo il filo dal mulinello e dall'estremità della canna lo tiriamo definitivamente fuori, estraendolo dagli anelli in metallo che si trovano su ogni singola asta componibile. Fatta questa operazione, non ci resta che conservare il tutto in una sacca o scatola, non prima di aver dato una ripulita generale. A tale proposito, tenendo conto che il mulinello in genere rimane fissato ad un pezzo della canna, se intendiamo comunque smontarlo per ripararlo o semplicemente lubrificarlo, occorre agire in un certo modo, che nel passo successivo ci apprestiamo a descrivere.

Continua la lettura
55

Il supporto del mulinello viene invece fissato preventivamente con delle viti, per cui dopo aver asportato il mulinello stesso, liberando le linguette di bloccaggio, dobbiamo utilizzare un cacciavite e anche una pinza, visto che alcune volte le viti sono collegate a dei bulloni nella parte retrostante. Ad operazione conclusa, tutte le aste in legno o vetroresina non ci resta che conservarle, e alla fine fare altrettanto con le minuterie come ami e galleggianti, e poi preoccuparci di riavvolgere tutto il filo di nylon intorno al mulinello che per l'occasione, diventa come un rocchetto del filo per cucire.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire il mulinello della lavastoviglie

Nel caso in cui le prestazioni di lavaggio della propria lavastoviglie dovessero risultare eccessivamente limitate, una delle possibili cause può essere la rottura del mulinello. Quest'ultimo, attraverso gli ugelli, distribuisce in maniera uniforme l'acqua...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un mulinello ad acqua

Uno dei più antichi motori costruito dall'uomo è il motore ad acqua. Questo veniva alimentato dall'energia idraulica posseduta dall'acqua corrente. Utilizzando dei fiumi o dei ruscelli con una forte pendenza. A sua volta convogliata in un canale stretto,...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una canna da pesca

Gentili lettori, all'interno di questa guida, andremo a parlare di canne da pesca. Nello specifico, in questo determinato caso, ci occuperemo della riparazione di una canna da pesca. Ci porremo, lungo la guida, quest'interrogativo: come si fa a riparare...
Casa

Come riparare la canna bolognese

Se abbiamo sempre desiderato riuscire a pescare qualche pesce, ma non conosciamo tutte le varie tecniche necessarie per riuscirci non dovremo assolutamente preoccuparci. Su internet, infatti, potremo trovare moltissime informazioni che riguardano le varie...
Altri Hobby

Come montare una canna da pesca

Tra le diverse attività che è possibile praticare nel tempo libero, la pesca è sicuramente una delle più rilassanti; inoltre, viene praticata all'aria aperta a diretto contatto con la natura e richiede pazienza e grande calma, aiutando la concentrazione....
Altri Hobby

Costruire una montatura per il surf casting

La pesca è un'attività prettamente maschile che si pratica sia in acque dolci che al mare: in base al luogo e alla fauna ittica, si mettono in pratica diverse tecniche, le quali prevedono l'utilizzo di specifiche attrezzature e lo svolgimento di particolari...
Bricolage

Come costruire un aquilone rettangolare

Un aquilone speciale e personalizzato può facilmente essere costruito in casa con materiali a basso costo, garantendo così a noi stessi e ai nostri bambini un ulteriore motivo di svago e di apprendimento. Esistono vari modelli di aquiloni, il più comune...
Altri Hobby

Come costruire una turbina idroelettrica

Cercare il modo migliore e più economico per sfruttare l'energia elettrica sembra essere diventata una mania degli ultimi tempi. Infatti molte sono le risorse alternative per rifornirsi di energia elettrica, come i pannelli solari e quelli fotovoltaici....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.