Come sorreggere le piante di pomodoro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si coltivano specifiche piante bisogna prima di tutto conoscere a menadito tutte le loro caratteristiche, in modo da poterne garantire il benessere. In questo modo potremmo in un certo senso far crescere in maniera rigogliosa la pianta in questione. Lo scopo di questa guida verte proprio su questo aspetto molto importante per chi ama il giardinaggio e ha il cosiddetto pollice verde. Per l'appunto, attraverso una serie di passaggi molto semplici e chiari, vedremo come poter sorreggere in maniera adeguata e soprattutto ottimale, le piante di pomodoro.

25

Innanzitutto è opportuno indicare che i pomodori non rappresentano l'unico ortaggio ad aver bisogno di sostegno. È possibile procedere sistemando le piante lungo più file, sorreggendole attraverso la presenza di canne; queste ultime, a loro volta, dovranno essere sostenute da del filo di ferro, legato ad un palo. In alternativa al filo di ferro potrebbero essere utilizzati dei lacci in stoffa; in tal caso il nodo dovrà essere piuttosto stretto per impedire alla pianta di uscire, ma senza stringere eccessivamente. In quest'ultimo caso, infatti, la pianta rischierebbe di morire in poco tempo.

35

A sua volta il palo dovrà essere ben piantato nel terreno; in questo modo la pianta potrà reggere tranquillamente sia ai temporali estivi che al vento molto forte che può colpire l'orto in diversi periodi dell'anno. Iniziare piantando a terra dei pali, collegandoli con dei fili di ferro, ancorando saldamente sul terreno i pali esterni. Scavare dei solchi di circa quindici centimetri di profondità; spargere all'interno di questi ultimi del letame, dopo averlo bagnato e ridotto in piccolissimi pezzi. Piantare nei solchi le canne ponendole una appoggiata all'altra e legandole al filo che unisce i pali. A questo punto ricoprire i solchi impiegando della terra raffinata.

Continua la lettura
45

Un'alternativa consiste nell'utilizzare le gabbie per i pomodori che, se da un lato sono sicuramente più visibili, dall'altra permettono di ottenere lo stesso risultato. Anche in questo caso ai lati dovranno essere posti dei pali in verticale, mentre in orizzontale dovrà essere posizionato un altro palo, in modo da formare un rettangolo simile ad una porta da calcio, che racchiuderà le piante dei pomodori. Legare sia i pali verticali che quello orizzontale con del fil di ferro, poi prendere le cime delle varie piante e legarle alla barra posta in posizione orizzontale, effettuando un nodo non eccessivamente stretto. A questo punto della guida non rimane altro da fare che cominciare i lavori che ci permetteranno di sorreggere al meglio le nostre piante di pomodoro, in modo da permettere una crescita rigogliosa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come trattare le piante di pomodoro

Le piante di pomodoro sono veramente fondamentali per chi pensa di coltivarle e gustarle in casa propria, tuttavia, questa delicata pianta, ha bisogno di amorevoli cure da parte nostra, specialmente se si tratta di un tipo di trattamento che noi stessi...
Giardinaggio

Come irrobustire le piante di pomodoro

Se avete intenzione di creare un orticello con delle piante di pomodoro, è importante acquisire le informazioni di base per aumentare la produzione progressivamente. In particolare è importante che le piante di pomodoro siano robuste e forti, per affrontare...
Giardinaggio

Le principali malattie del pomodoro

Il pomodoro è uno degli ortaggi maggiormente coltivati, soprattutto perché è possibile piantarlo direttamente nell'orto oppure in vasi da tenere sulla terrazza. Tuttavia si tratta di una pianta vulnerabile agli attacchi di agenti patogeni, ed è...
Giardinaggio

Come Eliminare I Nematodi Dalle Piante

I nematodi sono dei piccoli vermi di cui ne esistono circa 12.000 specie che si annidano nelle radici delle piante, e ne evitano lo sviluppo e di conseguenza la giusta crescita. Le piante che vengono attaccate da questi parassiti sono essenzialmente le...
Giardinaggio

Come creare in casa un potente antiparassitario per le nostre rose ed altre piante

Preparare in casa un potente antiparassitario per preservare o salvare le nostre rose e le altre piante sui balconi o nei giardini senza nuocere agli animali e con pochissima spesa, è una cosa abbastanza semplice da fare: si evita così l'uso di pesticidi...
Giardinaggio

Come eliminare parassiti dalle piante

Avere un proprio orto, un giardino o anche un semplice spazio verde in casa, è un passatempo che impegna abbastanza, quasi come un lavoro. La soddisfazione nel risultato finale però è grande sia nel caso in cui abbiate delle piante ornamentali, sia...
Giardinaggio

Rimedi naturali per gli insetti delle piante

Con l'arrivo della primavera e dei primi caldi le piante sono letteralmente assalite dagli insetti. Essi sono difficili da scovare perché sono molto abili a nascondersi. Bisogna aguzzare bene la vista perché questi animaletti si mettono tra i germogli....
Giardinaggio

Come riconoscere le malattie delle piante

Avere il pollice verde significa conoscere approfonditamente le esigenze delle piante, la loro fragilità e la loro vulnerabilità. Saper prevenire ed eventualmente curare le malattie delle piante è fondamentale sia per eseguire un'adeguata opera di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.