Come sostituire gli anelli di gomma su una pentola a pressione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il caos della vita moderna ci costringe a correre in ogni momento della giornata. Tuttavia, per evitare di mangiare piatti pronti e poco salutari, il consiglio è quello di utilizzare la pentola a pressione. Si tratta di un utensile che, grazie alle alte temperature che vi si generano all’interno, permette una cottura accelerata poiché riesce a bloccare la fuoriuscita di aria e vapore all’interno. In questo caso, permette all’acqua di raggiungere il punto di ebollizione in tempi più brevi ed alle pietanze la cottura in tempi notevolmente ridotti. Data la struttura delle pentole, le guarnizioni interne sono elementi particolarmente importanti, anche perché questi anelli forniscono l’adesione tra il coperchio ed il corpo della pentola. In caso di usura, è necessaria una rapida sostituzione poiché potrebbe provocare il malfunzionamento dell’utensile e si rischierebbe di perdere i benefici della cottura, se non addirittura renderne l’utilizzo molto pericoloso. Questa guida, spiegherà passo dopo passo come sostituire gli anelli di gomma su una pentola a pressione.

26

Occorrente

  • Pentola a pressione
  • Guarnizione di ricambio
  • Manuale di istruzioni
36

Verificare la marca ed il modello della pentola a pressione

Anzitutto, si avrà bisogno di una pentola a pressione, una guarnizione di ricambio nuova e, nel caso in cui si abbia ancora, il manuale di istruzioni della pentola. Come primo passo, bisognerà verificare sia la marca che il modello della pentola a pressione ed acquistare il ricambio adatto. Sarà indispensabile che il ricambio utilizzato sia quello omologato. Per verificare quale sia il modello della pentola a pressione, leggere il nome ed il numero inciso in maniera permanente sulla stessa.

46

Pulire la pentola a pressione da eventuali residui di sporco

Dopo aver fatto ciò, si passerà al vero e proprio lavoro di sostituzione: in questo caso, si dovrà rimuovere la guarnizione rovinata e si dovrà pulire bene la pentola da eventuali residui di sporco, facendo particolare attenzione alle scanalature nelle quali potrebbero andarsi ad inserire. Successivamente, bisognerà controllare che l’orlo dell’utensile sia integro e senza ammaccature. In seguito, si dovrà inserire la nuova guarnizione in acqua calda e lasciarla bollire per un paio di minuti, dopodiché si potrà estrarre ed inserire nel canale che gira intorno al coperchio.

Continua la lettura
56

Inserire la guarnizione

Aiutandosi con il dito e facendo attenzione a non scottarsi, bisognerà premere la guarnizione sulla parte superiore ed inferiore del coperchio, fino a quando non sarà completamente inserita nel canale. L’aderenza della guarnizione dovrà risultare molto stretta. A questo punto, bisognerà passarla sotto l’acqua gelata e lasciare che si raffreddi completamente. È importante che venga fatto questo lavoro poiché la nuova guarnizione dovrà aderire perfettamente al cerchio di metallo intorno alla pentola, altrimenti la tenuta non sarà sicura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come utilizzare lo sturalavandini a pressione

Lo sturalavandini è un attrezzo molto utile ed è presente nelle case degli italiani ormai da decenni. Il suo unico scopo è quello appunto di sturare i lavandini. Capota spesso infatti che le tubature dei lavandini si intasino a causa di calcare, residui...
Materiali e Attrezzi

Come stagnare una pentola di rame

Molto tempo fa, le pentole che le nostre nonne usavano in cucina erano in rame. Questo pregiato metallo dal colore rosato ha conducibilità elettriche e termiche elevatissime, tuttavia presenta un difetto molto scocciante, vale a dire quello di diventare...
Materiali e Attrezzi

Come creare la gomma pane

La gomma pane è da sempre utilizzata nelle arti grafiche e non solo; infatti si rivela essere preziosa sia per chi ama disegnare, che per le casalinghe, in quanto riesce a pulire numerose superfici senza graffiarle ed in modo semplice. Nei passi della...
Materiali e Attrezzi

Come incollare la gomma al legno

Ci sono molte superfici delicate che richiedono una protezione adeguata. Nella maggior parte dei casi si tratta di materiali di cui vengono fatti i mobili o gli accessori per la casa. Questi riguardano ripiani in legno che vengono sovrastati da spessori...
Materiali e Attrezzi

Come leggere la pressione barometrica

Per leggere la pressione barometrica è necessario possedere un barometro, uno strumento che può essere utilizzato per la pressione atmosferica. Questo strumento può essere usato per prevedere i cambiamenti del tempo. La lettura della pressione barometrica...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la gomma vulcanizzata dal metallo

La vulcanizzazione è un processo al quale vengono sottoposte sia le gomme naturali che quelle artificiali, al fine di migliorarne le prestazioni. Questa pratica industriale mira infatti ad incrementare gli indici di elasticità e di termostabilità dei...
Materiali e Attrezzi

Come misurare la pressione con un manometro

Uno dei primi strumenti di misura della pressione, che è ancora in largo uso oggi per merito della sua accuratezza intrinseca e semplicità di funzionamento, è il manometro. Quest'ultimo è composto da un tubo di vetro a forma di U parzialmente riempito...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un'idropulitrice ad alta pressione

L' idropulitrice è uno strumento di pulizia che attraverso un getto d'acqua a pressione molto alta, riesce a pulire numerose superfici, rimuovendo sporco e incrostazioni. Poiché si tratta di uno strumento piuttosto potente, occorre imparare ad utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.