Come Sostituire I Filtri Degli Irrigatori Del Giardino

Tramite: O2O 04/03/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Accade molto spesso che le impurità presenti nell'acqua dell'acquedotto, o maggiormente in quella di falda di un pozzo, possano accumularsi all'interno dei filtri degli irrigatori del giardino. L'effetto negativo immediato è quello di una riduzione di pressione dell'acqua dovuta all'intasamento, o di una non omogenea diffusione del getto d'acqua sulla superficie del prato. Per la soluzione di questo problema è necessario provvedere alla manutenzione dell'impianto e, ad una pulizia accurata o in taluni casi alla sostituzione dei filtri. Continuiamo nella lettura di questa guida che saprà fornirci delle utili informazioni su come sostituire i filtri degli irrigatori del giardino.

26

Innanzitutto provvediamo a verificare che l'impianto di irrigazione sia spento o siano quantomeno chiuse le elettrovalvole di mandata dell'acqua. Dopo, svitiamo la testa del pop-up inserito nel terreno ed estraiamo l'irrigatore dal cilindro, facendo molta attenzione a non far cadere al suo interno terriccio, pietrisco o altro materiale estraneo che provocherebbe inevitabilmente un nuovo intasamento delle maglie del filtro, alla successiva riattivazione dell'impianto di irrigazione. Eseguiamo le opportune verifiche per essere sicuri che il votro impianto sia intasato.

36

Svitiamo la testa dell'irrigatore ed estraiamo il filtro presente al suo interno. Verifichiamo visivamente le condizioni del filtro; in particolare dobbiamo vedere attentamente se le maglie sono intatte oppure se sono presenti fessurazioni. In tal caso sarà necessario provvedere alla sostituzione completa del filtro. Se le maglie si presentano integre e, si sono depositate su di esse alcune impurità (sabbia, pietrisco, calcare, ecc.), laviamo accuratamente il filtro e, se possibile, utilizziamo dell'aria compressa per essere sicuri di aver eliminato dalle maglie anche le particelle più piccole.

Continua la lettura
46

A questo punto dovremo rimontare correttamente l'irrigatore con tutti i suoi componenti. Nel fare questo possiamo approfittarne per correggere la regolazione del getto d'acqua, agendo sulla testina dell'irrigatore. Controlliamo sempre che nel riposizionare l'irrigatore all'interno del cilindro del pop-up, non venga trascinato al suo interno materiale presente sui bordi del dispositivo. Riattiviamo e proviamo l'impianto che dovrà tornare al corretto funzionamento originario. Ricordiamo che questa guida è stata progettata al solo scopo di capire come sostituire i filtri dell'erogatore, e non per scopi ''illegali''.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come realizzare un giardino ecosostenibile

Per avere un giardino rispettoso della natura è importante prestare attenzione ad alcuni elementi apparentemente banali, come la scelta delle piante e del terriccio, per realizzare e mantenere nel tempo un giardino rigoglioso ma coltivato nel rispetto...
Giardinaggio

7 modi per realizzare un giardino zen in casa

Se in casa abbiamo un angolo abbastanza ampio che intendiamo arredare in un modo originale ed esclusivo, possiamo approfittarne per dedicarci alla realizzazione di un vero e proprio giardino zen in miniatura. Questa tipologia di struttura facente parte...
Giardinaggio

I vantaggi dei sistemi di irrigazione a tempo

Un sistema di irrigazione a tempo utilizza un dispositivo elettrico per accendersi automaticamente in un determinato momento. Questi sistemi hanno avuto origine nei primi anni '60, allorquando erano destinati al controllo degli irrigatori a grande raggio....
Giardinaggio

Come sistemare un giardino trascurato

Quando l'aspetto esteriore è tutto. Il giardino di un'abitazione dev'essere una sorta di un biglietto da visita della vostra casa, perché dalla manutenzione di esso si percepisce che tipo di padrone di casa siete. I giardini trascurati, come quelli...
Giardinaggio

Come spostare un sistema di irrigazione

I sistemi di irrigazione ben progettati riescono a mantenere un prato sempre verde, poiché forniscono la giusta quantità d'acqua e in modo uniforme. Questi sistemi, infatti, permettono di regolare i tubi e le teste degli irrigatori in modo tale da fornire...
Giardinaggio

Come eliminare i topi dal giardino

Chi possiede un giardino prima o poi deve affrontare il problema dei topi. Questo problema è davvero molto seccante in quanto questi animaletti sono una minaccia non solo per le piante del giardino, ma anche per la propria salute. Infatti, i topi generalmente...
Giardinaggio

Come progettare un giardino botanico

Con il termine giardino botanico si intendere una sorta di museo di storia naturale all'aperto, ovvero un luogo dove è possibile ammirare specie di fiori e di piante, la cui conservazione è l'obbiettivo primario. Infatti all'interno di questa tipologia...
Giardinaggio

Come creare un giardino in terrazzo

Il sogno di un verde e rigoglioso giardino a volte non lo si può realizzare. Purtroppo si deve fare i conti la carenza di un giardino nella propria abitazione. In realtà questo ostacolo, seppur apparentemente invalicabile, lo si può aggirare facilmente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.