Come sostituire i fusibili termici

Tramite: O2O 12/05/2021
Difficoltà: media
110

Introduzione

I fusibili termici sono dei dispositivi atti a prevenire il surriscaldamento. Si trovano nella maggior parte dei comuni elettrodomestici. La loro funzione è quella di proteggere gli apparecchi da eventi imprevedibili che si possono verificare come ad esempio i cortocircuiti e le alte temperature. I fusibili termici possono essere sia monouso che ad interruttore. Presentano una lamina metallica, la quale, se dovesse raggiungere la temperatura massima, fa sì che i fusibili si scolleghino. Scollegandosi, bloccano l'elettrodomestico e lo rendono di conseguenza inutilizzabile. In questa guida, passo dopo passo, illustrerò come sostituire i fusibili termici. Spiegherò nel dettaglio come procedere sia alla sostituzione che al ripristino di un fusibile. Ambedue le procedure richiedono un po' di tempo, ma con un po' di buona manualità è possibile raggiungere un ottimo risultato.

210

Occorrente

  • Cacciavite
  • Ohmmometro
  • Fusibili nuovi
310

Individuare i fusibili

Per prima cosa, sarà necessario smontare l'apparecchio non funzionante. Una volta smontato, si dovrà individuare la posizione dei fusibili termici. La maggior parte delle volte i fusibili si trovano nella parte posteriore dell'elettrodomestico, ovvero nelle vicinanze o saldati al circuito elettronico. Svitare dunque le viti della piastra dell'apparecchio per scorgere i fusibili. I fusibili presentano una parte in plastica e due fili. Prima di procedere alla sostituzione, è sempre consigliabile verificare se sono effettivamente guasti.

410

Verificare i fusibili

Staccare a questo punto i due fili del fusibile. Con l'aiuto dell'ohmmometro, si dovrà verificare lo stato dei fusibili. L'ohmmometro è uno strumento elettronico che determina se il fusibile termico permette all'energia elettrica di attraversarlo o meno. Toccare dunque i fili dei fusibili con lo strumento. Se l'ago va sulla "O", significa che sono integri. Nel caso contrario, si dovrà provvedere alla sostituzione. Prima di sostituire i fusibili, è indispensabile verificarne il tipo.

Continua la lettura
510

Acquistare i fusibili

I fusibili termici presentano sempre un codice che identifica il modello. I nuovi fusibili si possono acquistare presso qualsiasi negozio di elettrodomestici o in ferramenta, mostrando il modello e il codice a uno degli addetti del negozio. In alternativa si possono acquistare anche in internet al costo medio di cinque euro, anche se in questo secondo caso si deve attendere qualche giorno affinché vengano consegnati a casa. È sempre opportuno verificare poi che i fusibili recapitati a casa siano perfettamente compatibili con quelli da sostituire.

610

Sostituire i fusibili

Ora sarà possibile procedere con la sostituzione dei fusibili termici. Con l'aiuto di un cacciavite, si devono staccare i fusibili medesimi dal circuito. Estrarre definitivamente i fusibili e li sostituirli dunque con quelli nuovi appena acquistati. Per inserire correttamente i nuovi, si deve infilare la parte in plastica nei due connettori. I fusibili appena rimossi dovranno essere regolarmente conferiti presso un centro di raccolta autorizzato per il relativo smaltimento.

710

Resettare i fusibili

Occorre tenere presente il fatto che alcuni fusibili termici sono ad interruttore. Questi fusibili quando la temperatura raggiunge la soglia termica, si staccano creando dei malfunzionamenti all'elettrodomestico. Nella maggior parte dei casi, il problema si risolve quando la temperatura scende su valori accettabili. In alcune circostanze, occorre resettarli per far tornare in funzione l'apparecchio. Per resettarli, non si deve fare altro che individuare il punto dei fusibili in cui poter fare pressione sul componente servendosi di un oggetto appuntito. Dopo alcuni istanti, si noterà che i fusibili termici sono correttamente resettati. Fatti questi passaggi, l'apparecchio sarà di nuovo funzionante.

810

Chiamare un tecnico specializzato

Qualora il problema dei fusibili termici dovesse persistere anche dopo averli resettati, si consiglia vivamente di rivolgersi ad un tecnico specializzato. In questo caso c'è da considerare innanzitutto il costo inerente alla chiamata, che solitamente si aggira sui 45 euro, il quale comprende il trasferimento al domicilio, tutte le spese organizzative e il primo quarto d'ora di lavoro presso il cliente. Per i piccoli elettrodomestici, il costo di riparazione, comprensivo di ritiro e consegna a domicilio, si aggira sui 40 euro, ai quali vanno aggiunti altri 30 nel caso in cui il tecnico specializzato debba provvedere anche alla riparazione del termostato. Nel caso in cui non convenga la riparazione, bisogna tenere presente che le case madri prevedono apposite permute e a dei prezzi agevolati.

910

Guarda il video

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Staccare l'apparecchio elettronico dalla presa di corrente prima di smontare i fusibili termici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come reimpostare un fusibile termico

Un fusibile termico, detto anche TCO (Thermical Cut Offs) è una sorta di dispositivo di tipo elettronico capace di bloccarsi non appena la sua temperatura raggiunge una determinata soglia, proteggendoci così da possibili cortocircuiti. Il valore di...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire il vetro di una finestra

Quando si rompe un vetro di una finestra, la prima cosa che si pensa di fare è portare il vetro rotto da un vetraio. Come tutti ben sappiamo i vetri non hanno un costo bassissimo. Ma con questa guida andrò a spiegarvi come sostituire un vetro di una...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire una guarnizione

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di dover eseguire dei semplici lavori di riparazione o di manutenzione per la nostra casa, ma non essendo degli esperti nel campo del fai da te, generalmente preferiamo rivolgerci ad operai specializzati...
Materiali e Attrezzi

Come testare un fusibile

I fusibili sono dei piccoli dispositivi che vengono utilizzati per fornire una protezione ai circuiti elettrici. Essi includono un filo molto sottile che si fonde o si vaporizza quando il flusso di corrente che passa attraverso è superiore rispetto agli...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire il termostato di un congelatore a pozzetto

Il congelatore a pozzetto, chiamato anche congelatore orizzontale, viene utilizzato per conservare generi alimentari in grandi quantità. Se il congelatore non raffredda fino ad arrivare alla giusta temperatura, il termostato deve essere immediatamente...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire la motopompa della lavastoviglie

La lavastoviglie, dapprima simbolo di modernità e di emancipazione, è ora un elettrodomestico immancabile all'interno delle case. Ma come ogni altro strumento che semplifica la vita di tutti i giorni, necessita di manutenzione e particolari attenzioni....
Materiali e Attrezzi

Come sostituire il volano su un cambio automatico

Il volano è collegato all’albero motore e ha lo scopo di accumulare energia cinetica per poi restituirla in maniera passiva. In passato il volano era un semplice disco e quindi praticamente indistruttibile. Con il progredire della tecnologia il volano...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire valvola e detentore dei termosifoni

I termosifoni ad acqua calda o a vapore utilizzano un flusso costante di liquido riscaldato, per fornire alla stanza il calore radiante. I termosifoni normalmente operano per mezzo di un unico tubo che scorre in una valvola che si apre al radiatore. La...