DonnaModerna

Come sostituire il condensatore dell'autoclave

Tramite: O2O 23/08/2021
Difficoltà:media
18

Introduzione

Torniamo a casa e come al solito la pressione dell'acqua non è proprio la più ottimale. Allora decidiamo di accendere l'autoclave ma qualcosa non va. Sentiamo un suono cupo, ma non troppo forte, e dopo pochi secondi il silenzio. Se proviamo a spegnere e riaccendere succede esattamente la stessa cosa. Proviamo ad aprire l'acqua ma nulla, ancora rimaniamo a secco: l'autoclave non dà segni di vita. In questo caso, con ogni probabilità il condensatore della nostra autoclave è guasto. Possiamo smontare il motore e portarlo da un tecnico, che ce lo riparerà. Oppure, se abbiamo una buona manualità, possiamo sostituire il condensatore noi stessi. Basta qualche piccola informazione per sapere come fare e non avremo alcun problema. Risparmieremo dei soldi e avremo anche la soddisfazione di aver riparato noi il guasto.

28

Occorrente

  • condensatore nuovo
  • cacciavite a taglio
38

Avviare il motore

Le autoclavi utilizzano il calore del vapore per eliminare qualsiasi forma di vita microbica presente su un carico contaminato . Un carico, noto anche come merce , è considerato sterile una volta che ha subito un ciclo di sterilizzazione completo . Una volta che un carico è sterile, può essere utilizzato senza timore di introdurre microrganismi estranei in un ambiente sensibile, come un laboratorio, una sala operatoria di un ospedale, un impianto di produzione alimentare e così via. Diversi tipi di merci devono essere sterilizzati per diversi periodi di tempo ea diverse temperature. Alcune autoclavi includono funzionalità aggiuntive, come funzioni di aspirazione, cicli speciali e boiler elettrici integrati. Innanzitutto è bene sapere che cos'è il condensatore e a cosa serve nello specifico. Si tratta di un componente elettrico capace di accumulare tensione, utile per dare l'avvio ad un motore. Senza il condensatore il motore può funzionare se è già acceso. Ma per l'avvio gli manca la quantità necessaria di energia. Possiamo utilizzare questa informazione per capire se il problema della nostra autoclave è il condensatore. Se riusciamo ad avviare il motore a mano e questo prosegue senza problemi, allora quasi sicuramente il problema è il condensatore. Dobbiamo quindi smontarlo e provvedere alla sostituzione.

48

Scollegare l'autoclave

La maggior parte delle persone ha la consapevolezza lavorativa che i prodotti sterili sono privi di microrganismi e sono, quindi, sicuri da utilizzare in ambito medico, nella produzione alimentare, nella ricerca o in altri contesti in cui la presenza di germi sarebbe un rischio o un danno significativo per la sicurezza.
Il numero esatto di microrganismi che rimarranno in vita nel tempo a una temperatura fissa è espresso come curva logaritmica probabilistica, una funzione che si avvicina ma non raggiunge mai lo zero. Prima di andare a toccare dei componenti elettrici e, soprattutto, i suoi collegamenti mettiamo tutto in sicurezza. È bene soprattutto assicurarsi che non ci sia corrente, per cui scolleghiamo l'autoclave. O più semplicemente stacchiamo l'alimentazione dall'interruttore che la comanda. È importante anche svuotare l'autoclave finché il motore non risulterà fuori dall'acqua e potremo operare in tutta tranquillità.

Continua la lettura
58

Smontare il condensatore

A questo punto possiamo procedere a smontare il condensatore. Con un cacciavite a taglio svitiamo la copertura del motore dell'autoclave e portiamo alla vista il condensatore. Ora basta scollegare i cavi. Possono essere bloccati con delle viti, e allora basterà svitarle. Oppure l'innesto può essere a baionetta, e allora solleviamo i fili facendo attenzione a non rompere nulla. Per facilitarci con il rimontaggio segniamo come erano collegati i cavi. Per operare in tutta sicurezza può essere utile scaricare il condensatore. Possiamo farlo collegandone i terminali con quelli di una lampadina.

68

Acquistare il condensatore

Prendiamo il vecchio condensatore e portiamolo da un rivenditore. Mostriamoglielo e facciamoci dare un componente del tutto analogo. Non serve avere la stessa marca, ma deve avere le stesse caratteristiche tecniche e le stesse dimensioni. In questo modo potremo rimontarlo nel motore della nostra autoclave e non rischieremo che il voltaggio eccessivo o insufficiente lo danneggi.

78

Installare il condensatore

A questo punto non ci resta che rimontare il condensatore. Alloggiamo nuovamente il componente esattamente come lo abbiamo trovato. Colleghiamo i cavi stando molto attenti a seguire lo stesso ordine in cui erano. Se abbiamo segnato come era il collegamento sicuramente saremo più sicuri di non fare danni. Infine richiudiamo il coperchio del motore. A questo punto non ci resta che provare ad accendere la nostra autoclave. Il motore dovrebbe avviarsi senza problemi.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' molto importante fare estrema attenzione quando si lavora con l'elettricità: prendete tutte le precauzioni per lavorare in sicurezza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire la membrana all'idrosfera dell'autoclave

L a membrana che si trova all'interno dell'idrosfera di un autoclave, pur essendo in gomma, è soggetta ad erosione, che può evolvere fino alla rottura. Quando questo succede, l'acqua viene a contatto con la parte metallica della sfera creando ruggine...
Casa

Come verificare l'integrità di un condensatore

Il condensatore è un piccolo componente presente ormai in quasi tutti i circuiti elettrici ed elettronici. Ne esistono diverse tipologie: elettrolitici, sferici, a carta o metallici. Il compito principale di un condensatore all'interno di un circuito...
Casa

Come cambiare il condensatore di un generatore di corrente a benzina

Ai giorni d'oggi i generatori di corrente sono sempre più presenti e di comune utilizzo nelle nostre case. Questi elementi sono infatti in grado di sostituire la corrente elettrica in caso di qualche guasto della linea. È inoltre utilissimo nelle scampagnate,...
Casa

Come montare il condensatore alla pompa acqua

Le pompe elettriche con motore a induzione montano al loro interno un condensatore elettrolitico che serve ad aumentare la tensione, ovvero a dare potenza e spunto nell'attimo dell'avviamento. Se questo prezioso elemento si dovesse guastare, saremo costretti...
Casa

Come sostituire il relè di avviamento del frigorifero

Se il vostro frigorifero, di punto in bianco, ha smesso di funzionare e di raffreddare come si deve, svariate possono essere le cause, più o meno gravi. Tuttavia, uno dei fattori più frequenti di malfunzionamento di un frigorifero risiede in una piccola...
Casa

Come sostituire i piedini del divano

La maggior parte delle persone nella propria abitazione possiede un divano. A volte ci si ritrova nel caso di avere l'esigenza di sostituire i piedini del divano per essere più adatto all'arredamento della propria abitazione. Si può sostituire i piedini...
Casa

Come sostituire il sedile del WC

Se il vostro sedile del WC è ormai rovinato, graffiato e le cerniere sono arrugginite, è giunto il momento di cambiarlo. Sostituire il sedile del WC è un'operazione semplice, che richiede solo una decina di minuti. Se è la prima volta che effettuate la...
Casa

Come sostituire le manopole del piano cottura

La nostra casa ha continuamente bisogno di essere sottoposta a dei controlli e alla manutenzione. Non bisogna trascurare alcuna stanza della casa, perché tutte svolgono una funzione importante per chi ci vive. In particolare, la cucina è il luogo dove...