Come sostituire il manico di una vanga

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ogni contadino che si rispetti sa bene cosa sia una vanga. Questo utile attrezzo infatti è molto usato da tutti i contadini del mondo, ma non solo. La vanga infatti viene usata da chiunque abbia la passione per l'agricoltura e si accinge a coltivare qualcosa di più di semplice piantine su un balcone. La vanga serve per dissodare la terra, ovvero per permettere agli strati sottostanti la superficie di "respirare". È molto utile anche quando bisogna fare una buca a pareti dritte, cosa molto utile quando si vuole piantare un alberello di medie dimensioni.
La vanga è formata da tre parti: manico, lama e appoggio per il piede. È molto simile ad una pala, ma si differenzia per l'uso che se ne fa e per il modo in cui si utilizza. Questa infatti a differenza della pala presenta una lama dritta e non curva, il che necessita di una spinta maggiore per penetrare il terreno. Ecco che allora invece che delle braccia, si utilizzano le gambe, spingendo sull'apposito appoggio per spingere in profondità la vanga. Capita molto spesso però che il manico si rompa. Risulta quindi necessario sostituirlo per proseguire il lavoro. In questa guida ci occuperemo proprio di questo, mostrandovi come sostituire il manico di una vanga.

26

Occorrente

  • cacciavite
  • trapano a mano ed elettrico
  • punteruolo
  • morsa
  • viti per legno
  • manico
36

Appoggia all'attacco della vanga sulle ganasce della morsa parzialmente aperte ed estrai la vite di fissaggio con un cacciavite. Inserisci una vite per legno lunga 15 cm nel pezzo di manico conficcato all'interno dell'attacco ed avvita bene ma non completamente. Serra la testa della vite nella morsa e batti con un mazzuolo il bordo superiore della lama dell'attrezzo per estrarre il manico. Togli la vanga dalla morsa e tieni l'attacco rivolto verso il basso.

46

Battilo con un mazzuolo per togliere il manico rotto e sistema l'attrezzo e il vecchio manico accanto al nuovo. Segna la lunghezza sul nuovo manico e sega il pezzo in eccesso. Colloca il pezzo superiore del manico rotto su quello nuovo e segna su quest'ultimo la lunghezza dell'estremità da assottigliare. Serra verticalmente il manico nuovo nella morsa e segna sulla sua estremità il diametro minore del pezzo inferiore del manico rotto.

Continua la lettura
56

Esegui due piallature sul manico nuovo, lavorando obliquamente dal punto segnato verso l'estremità, in modo da assottigliarla. Serra verticalmente il manico nella morsa e segna, sulle due facce non piallate, il diametro minore del vecchio manico. Arrotonda con una raspa gli spigoli dell'estremità assottigliata del nuovo manico, in modo da adattarla alla forma dell'attacco. Infila il manico nell'attacco e batti leggermente il taglio della vanga su un blocchetto di legno per inserire bene il manico. Pratica con un trapano un foro guida nel manico e fissaci la vite. Se il manico richiede un rivetto, inseriscilo senza che sporga.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Con un manico leggermente curvo la vostra schiena si sforzerà di meno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

5 attrezzi per lavorare la terra

Realizzare un piccolo orto o un giardino è un'impresa che richiede una serie di competenze e di attrezzi utili ai fini della coltivazione. Esistono infatti numerosi strumenti che ci permettono di lavorare il nostro terreno in base alle necessità. Che...
Giardinaggio

5 suggerimenti per spalare la neve

L'inverno seppur freddo e pungente, spesso regala specie in alcuni periodi dell'anno, delle abbondanti nevicate che fanno piacere agli adulti e soprattutto ai bambini. Tuttavia i disagi non mancano; infatti, spalare la neve si rivela fondamentale per...
Casa

Come sostituire l'impugnatura di un'ascia

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti i nostri lettori a capire come poter sostituire nella maniera più semplice e veloce possibile, l'impugnatura di un'ascia, sempre con le nostre mani e le nostre capacità. Nel caso degli utensili e degli...
Casa

Come Eseguire La Manutenzione Del Piccone E Del Badile

Gli attrezzi come il piccone ed il badile sono abbastanza utilizzati quando si fanno lavori manuali, di muratura e di costruzione. Spesso questi attrezzi con il passare del tempo si deteriorano e si corre il rischio che si rompono durante il lavoro. Inoltre,...
Bricolage

Come sostituire il manico bruciato o rotto della caffettiera

All'interno di questa guida andremo a occuparci di caffettiere. Nello specifico caso, andremo a spiegare come sostituire il manico bruciato o rotto della caffettiera. La guida sarà composta da questo passo avente finalità introduttive, e poi da altri...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire il manico di una cazzuola

La cazzuola è un attrezzo indispensabile per lavori di muratura e viene utilizzata principalmente per spalmare la malta su mattoni, per distribuire l'intonaco sulle murature e per miscelare e impastare materiali vari. La forma tipica è quella di una...
Giardinaggio

Come usare gli attrezzi per l'orto

Se nella vostra abitazione possedete un piccolo (o grande) spazio e volete dedicarvi alla coltura di ortaggi, allora potrebbe esservi utile una guida come questa. Quest'oggi, non imparerete come coltivare un'orto ma quali attrezzi servono per realizzarlo...
Bricolage

Come realizzare una racchetta da ping pong

Realizzare una racchetta da ping pong può dare grandi soddisfazioni, soprattutto se amate questo sport. L'unico accorgimento che dovrete avere per ottenere una racchetta da ping pong regolamentare, sarà quella di ricoprire le facce del telaio con la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.