Come sostituire il sifone del lavello

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La sostituzione di un sifone rappresenta un'operazione abbastanza facile da compiere e non richiede necessariamente la presenza di un idraulico. Il sifone nel caso specifico ha il compito di trattenere gli eventuali detriti solidi presenti nel rubinetto; generalmente a seconda del modello, possiede un serbatoio oppure una sacca, dove viene raccolta una determinata quantità d’acqua. La maggioranza dei sifoni può essere di due tipologie, ovvero in plastica oppure in ottone (quest'ultimi sono meno resistenti nel tempo). Continuando nella lettura di questo interessante articolo troverete tutte le utili informazioni su come sostituire il sifone del lavello.

26

Allentare le ghiere che tengono attaccato il sifone al lavello

Affinché sia possibile rimuovere totalmente il sifone oppure semplicemente pulirlo, basterà allentare le due ghiere che lo tengono attaccato al lavello e allo scarico a parete: questo procedimento deve essere effettuato impiegando una chiave a pappagallo, ma conviene prestare parecchia attenzione per i vecchi sifoni in piombo, poiché sono soggetti a rotture e deformazioni. Pur essendo in una posizione estremamente scomoda da raggiungere, l'oggetto in questione potrebbe essere smontato e montato con estrema facilità.

36

Sistemare le guarnizioni nello scarico a parete

Dopo aver rimosso il vecchio sifone, le operazioni che dovrete compiere sono le seguenti:
- sistemare le guarnizioni nello scarico a parete (è abbastanza importante fare molta attenzione e, infatti, è consigliato posizionarle con estrema cura, inumidite di grasso di vaselina oppure con uno spray al silicone);
- assemblare il nuovo sifone, iniziando dal tubo dello scarico a parete;
- collegare il tubo verticale alla curva del vostro nuovo ricambio e poi unire il tubo orizzontale, mettendo naturalmente una guarnizione all'attacco del lavello (se quest'ultima parte è eccessivamente lunga, accorciatela usando un seghetto).

Continua la lettura
46

Far scorrere l'acqua per verificare se ci sono eventuali perdite.

Tuttavia, sarà sufficiente collegare al vostro sifone gli eventuali scarichi e cominciare a far scorrere l'acqua, verificando cosi che non siano presenti delle perdite: ricordatevi che la ghiera di fissaggio non dev'essere stretta troppo forte, per evitare di creare dei danni alla guarnizione. Inoltre, è indispensabile che la parte orizzontale del sifone penetri per almeno "4 cm" nel morsetto di gomma della parete: in caso di perdite dopo la sostituzione del vostro sifone, dovrete stringere molto lentamente e ulteriormente i bulloni, lasciando aderire del nastro teflon oppure un po di canapa.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire un sifone sottolavello

Può capitare che qualche piccolo oggetto cada accidentalmente nello scarico del lavello: un anello, un orecchino o altro. In questi casi dobbiamo risolvere un doppio problema, recuperare l'oggetto e liberare lo scarico. In queste occasioni viene subito...
Casa

Come sostituire un sifone danneggiato del wc

Il sifone del wc con il passare del tempo potrebbe danneggiarsi all'interno. Ovviamente le cause possono essere diverse, ad esempio potrebbe rompersi la membrana o allentarsi la giuntura. I sifoni generalmente vengono utilizzati nei bagni del continente...
Casa

Come sostituire un sifone

I sifoni igienici sono spesso utilizzati nei bagni europei, che utilizzano un sifonamento che attinge acqua dalla toilette e dalla vaschetta per portare via le acque reflue. Quando si preme la maniglia in questi tipo di servizi igienici, viene azionato...
Casa

Come Installare Un Sifone Salvaspazio

Il sifone è un dispositivo che viene normalmente installato al di sotto di ogni lavandino, in quanto il suo compito è esattamente quello di raccogliere eventuali detriti o oggetti finiti nello scarico onde evitare che questi possano finire nelle tubature...
Casa

Come nascondere tubature sotto il lavello a parete

Se per la nostra cucina abbiamo optato per un lavello a parete, e non intendiamo però rendere visibili le tubature per lo scarico, non ci sono problemi poiché sono molteplici le soluzioni a disposizione. A tale proposito ecco una guida, con alcune idee...
Casa

Come Installare Lo Scarico E Il Sifone Di Un Bidet

Il bidet è senza dubbio il sanitario più usato per l'igiene intima. Esso può essere installato o sostituito con facilità, in quanto non richiede l'esecuzione di lavori particolarmente complessi a livello del pavimento. Molto importante, nell'installazione...
Casa

Come riparare lo scarico del lavello che perde

I problemi all'impianto idraulico in casa possono capitare anche quando si presta molta attenzione a non crearli. Purtroppo però oggi è molto difficile poter contare sull'aiuto di una persona esperta e specializzata nel settore, per una ragione in particolare:...
Casa

Come smontare il sifone del lavabo

Durante vari utilizzi di tutti i giorni, può succedere che per moltissimi motivi, debba essere necessario smontare il sifone del lavabo. Ad esempio può capitare che dentro ci cada un oggetto per errore, come un braccialetto o anello, per non parlare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.