Come sostituire l’anta di un armadio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Può capitare, con il passare del tempo, di dover sostituire un'anta perché rotta, difettosa, o semplicemente perché si desidera dare un nuovo look all'armadio. Se volete farlo senza spendere un sacco di soldi ma non conoscete il modo di procedere, nessun timore, perché in questa guida troverete tutte le indicazioni per il "fai da te" senza la necessità di dover rivolgervi ad un artigiano del mestiere. Vediamo quindi insieme, passo dopo passo, come sostituire l'anta di un armadio.

26

Occorrente

  • cacciavite
  • viti
  • cerniere
  • nuova anta
36

Prendete le misure dell'anta

Ciò che permette l'apertura e la chiusura dello sportello ad apertura tradizionale non sono altro che delle cerniere che vengono applicate tra lo sportello e il lato dell'armadio. Come prima cosa dovete acquistare un'anta nuova del tutto uguale a quella che desiderate sostituire. Se ciò non fosse possibile, sarete costretti a sostituire entrambe le ante del vostro armadio. Prendete le misure dell'anta e recatevi in un negozio specializzato nella vendita di mobili e pezzi di ricambio, come per esempio negozi tipo "fai da te" o bricolage.

46

Munitevi del cacciavite apposito

Non appena vi accingete a sostituire l'anta, dovrete prima di tutto procedere smontando la cerniera dall'anta stessa. Per svolgere tale operazione dovrete munirvi del cacciavite apposito, in base al modello di viti che vi sono applicate, svitare quelle presenti nella parte della cerniera applicata sull'anta e procedere alla stessa maniera per quanto riguarda tutte le cerniere presenti. A volte sono presenti solo un paio, ma possono essercene anche tre o una solamente, dipendentemente dall'altezza dell'anta. Non dovrete preoccuparvi di svitare anche la parte della cerniera agganciata all'armadio poiché quella servirà per l'altro sportello che applicherete in sostituzione.

Continua la lettura
56

Utilizzate un trapano con una punta molto fine

A questo punto non vi resta che prendere il pezzo che dovrete applicare al posto del vecchio. Ovviamente, prima di procedere con l'applicazione, dovrete esservi accertati che le misure siano perfettamente identiche a quella che avete appena tolto. Inoltre, con una matita dovrete segnare i punti in cui desiderate applicare il lato della cerniera che prima di lei sosteneva la vecchia anta. Essa dovrà essere posizionata esattamente nella stessa maniera e i buchi dovranno essere riportati con cura e calcolando bene le distanze precedenti. Per realizzare i buchini, utilizzate un trapano con una punta molto fine, oppure forzate le viti con un avvitatore. L'operazione va fatta per tutte le cerniere presenti nell'armadio. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non dovrete preoccuparvi di svitare anche la parte della cerniera agganciata all'armadio poiché quella servirà per l'altro sportello che applicherete in sostituzione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come montare le cerniere sui pensili

Quante volte nell'acquistare dei mobili “low cost” ci imbattiamo nel temibile “fai da te” e, armati di cacciavite, trapano e istruzioni, dobbiamo dedicarci nel montaggio completo del mobile della cucina, della sala, o della vostra camera da letto....
Casa

Come regolare le ante della cucina

Spesso capita che le ante della cucina, ma anche di altri mobili, siano disallineate e bisogna intervenire per regolarle. Ad esempio un'ala spostata nella mortasa può provocare un disallineamento delle cerniere, che provoca un fastidioso scricchiolio...
Casa

Come aggiustare l'anta di un armadio

Un montaggio frettoloso, un trasloco repentino o un urto improvviso possono determinare la fuoriuscita di un'anta dal proprio asse ideale. Saper aggiustare sportelli sbilenchi e battenti inclinati può sembrare un'impresa titanica alla portata solo di...
Bricolage

Come montare le cerniere a scatto

Le cerniere a scatto, conosciute meglio come cerniere a molla, sono degli accessori estremamente utili e, generalmente li troviamo per sostenere un'anta alla base di un mobile, nei pensili della cucina, in modo che questi possano aprirsi e chiudersi senza...
Casa

Come cambiare le cerniere del mobile

Volete sostituire facilmente una cerniera rotta di un vostro mobile, ma non sapete proprio come fare? Ecco, per voi, la guida che vi aiuterà ad effettuare questa operazione. Il tutorial spiegherà come cambiare le cerniere vecchie e sostituirle con quelle...
Bricolage

Come regolare le cerniere dei pensili

In ogni cucina si presenta sempre il solito problema: l'irregolarità dei pensili. Spieghiamoci meglio. Col passare del tempo le cerniere che tengono il controllo dei pensili, tendono a perdere stabilità, per questo molte volte rischiamo che non siano...
Casa

Come installare cerniere a scomparsa per porte

Hai deciso di cambiare le porte interne del tuo appartamento ma non vuoi spendere una fortuna? Niente paura! Potrai, in totale autonomia, installare infissi di ultima generazione, dando un tocco innovativo alle tue stanze. Le cerniere a scomparsa sono...
Bricolage

Come invertire l'apertura di un'anta

Se avete un'anta, che non vi soddisfa del tutto per la sua apertura verso l'interno della stanza, e avete intenzione di invertirne il senso, potete tranquillamente farlo eseguendo alcuni interventi strutturali, che consistono nel cambio dei cardini, l'inversione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.